I tumori in Svizzera

Tra il 2008 e il 2012 l’incidenza dei tumori è stata di circa 21 000 casi all’anno negli uomini e 17 700 nelle donne, vale a dire 2000 casi in più per ogni sesso nell’arco di cinque anni. Il tasso di mortalità è tuttavia in calo.  

Casi in aumento perché la popolazione invecchia

La causa principale dell’aumento dei casi di tumore è il progressivo invecchiamento della popolazione. Per il 2015 sono attese circa 42 000 nuove diagnosi. Il rischio di essere colpiti da tumore non incide sull’aumento dei casi. Considerando tutte le forme tumorali, tra il 1998 e il 2012 il rischio è rimasto pressoché invariato; l’aumento dei tassi standardizzati, cioè dei numeri corretti per l’andamento demografico, tra le donne ammonta soltanto all’1% mentre tra gli uomini si constata addirittura un calo del 4%.

Quattro forme di tumore responsabili di oltre il 50 per cento dei casi

Negli uomini, oltre la metà di tutti i nuovi casi (53%) è attribuibile a tumori alla prostata, al polmone e all’intestino crasso.

Histogramm mit Neuerkrankungen und Sterbefällen bei Männern nach Krebslokalisation zwischen 2008 und 2012

Istogramma con i nuovi casi di tumore e i casi di decesso negli uomini secondo la localizzazione tumorale tra il 2008 e il 2012.  

Nelle donne oltre la metà di tutti i nuovi casi (51%) è attribuibile a tumori alla mammella, al polmone e all’intestino crasso.

Histogramm mit Neuerkrankungen und Sterbefällen bei Frauen nach Krebslokalisation zwischen 2008 und 2012

Istogramma con i nuovi casi di tumore e i casi di decesso nelle donne secondo la localizzazione tumorale tra il 2008 e il 2012.  

Le altre forme tumorali rappresentano ciascuna meno dell’8% dei nuovi casi diagnosticati all’anno.

In Svizzera, il 30% di tutti i decessi tra gli uomini e il 23% tra le donne sono dovuti a tumori. Negli uomini il 22% dei decessi per tumore è legato al polmone, il 15% alla prostata e il 10% all’intestino crasso. Nelle donne il tumore della mammella causa il 19% dei decessi, seguito dal tumore del polmone (15%) e dal tumore dell’intestino crasso (10%).

Incidenza e mortalità secondo l’età

I tumori possono svilupparsi a qualsiasi età. Il rischio aumenta però con l’età. Il 12% dei casi si manifesta prima dei 50 anni e il 56% prima dei 70 anni. Ma la frequenza dell’insorgere di nuovi casi di tumore è diversa tra uomini e donne a seconda dell’età. Le donne di meno di 55 anni presentano tassi di malattia più elevati rispetto agli uomini di meno di 55 anni. Nelle fasce di età più anziane invece il rapporto si inverte. Tra le persone di oltre 65 anni i tassi di malattia tra gli uomini sono quasi il doppio che tra le donne.

Histogramm mit Krebs-Neuerkrankungen und –Sterbefällen bei Männern nach Altersgruppen zwischen 2008 und 2012
Histogramm mit Krebs-Neuerkrankungen und –Sterbefällen bei Frauen nach Altersgruppen zwischen 2008 und 2012

Decessi precoci prima dei 70 anni

L’indicatore di mortalità precoce usato sono gli «anni potenziali di vita persi (APVP)», che vengono definiti come la differenza tra l’età di morte e un’aspettativa di vita teorica di 70 anni. Il tumore è la malattia che fa perdere più anni di vita prima del compimento dei 70 anni: ogni anno civile vanno persi 62 500 anni di vita, un numero di gran lunga superiore a quello relativo a incidenti o infortuni e ad altre cause di morte (43 300 APVP) nonché a malattie cardiocircolatorie (26 400 APVP). Oltre ai tumori più frequenti (polmone, mammella e intestino) in cima alle statistiche vi sono anche forme tumorali che insorgono in età giovanile e hanno una prognosi sfavorevole: in tale categoria rientrano ad esempio il tumore del cervello e del pancreas. I casi di tumore del cervello sono la seconda causa di APVP negli uomini e la quarta causa di APVP nelle donne.

Histogramm mit verlorenen potenziellen Lebensjahren bei Männern nach Krebslokalisation zwischen 2008 und 2012
Histogramm mit verlorenen potenziellen Lebensjahren bei Frauen nach Krebslokalisation zwischen 2008 und 2012

Istogramma con gli anni potenziali di vita persi nelle donne secondo la localizzazione tumorale tra il 2008 e il 2012.

La Svizzera nel raffronto internazionale

Nel confronto internazionale la percentuale di nuovi casi di tumore negli uomini è nella media europea, mentre nelle donne risulta bassa. Tra i tassi di mortalità, la Svizzera fa registrare il secondo tasso più basso negli uomini e il più basso nelle donne. Per quanto riguarda i tassi di sopravvivenza, tra i 10 Paesi europei confrontati la Svizzera si situa in una fascia media.

La probabilità di sopravvivenza varia a seconda del tipo di tumore

In media, nel periodo 2008–2012 considerando tutte le forme tumorali il tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 65% negli uomini e del 68% nelle donne. Rispetto al periodo 1998–2002 l’aumento è di 9 e 6 punti percentuali. Le probabilità di sopravvivenza sono influenzate dalla localizzazione tumorale e dall’accessibilità, ed efficacia, dei trattamenti medici. Le peggiori probabilità riguardano i tumori del pancreas, del fegato e del polmone nonché il mesotelioma pleurico (tassi a cinque anni inferiori al 20%). Sono invece buone le prognosi per tumore del testicolo, melanoma cutaneo, tumore della tiroide, linfoma di Hodgkin e tumore della prostata e mammella (tassi superiori all’80%).

Svizzera: in 317 000 con un tumore diagnosticato

In Svizzera vivono circa 170 000 donne e 147 000 uomini a cui nel corso della loro esistenza è stato diagnosticato un tumore; 55 000 si sono ammalati negli scorsi due anni, mentre nel caso di 60 000 persone la diagnosi risale a 2–5 anni. Sono 200 000 le persone che si sono ammalate di tumore più di cinque anni fa: di regola sono considerate guarite. Le crescenti probabilità di sopravvivenza fanno aumentare la prevalenza. Si registra una crescita considerevole soprattutto tra le persone che sopravvivono a lungo (cinque anni e più dopo la diagnosi).

Rari nei bambini, ma tra le cause frequenti di morte

I tumori in età infantile sono rari. In media tra il 2008 e il 2012 sono stati registrati circa 190 nuovi casi all’anno e 28 decessi. Il rischio di essere colpiti da tumore negli ultimi due decenni è rimasto costante. Tra i bambini le forme più frequenti sono le leucemie (34%), i tumori del sistema nervoso centrale (21%) e i linfomi (11%).

La probabilità di guarigione è migliorata notevolmente e il tasso di sopravvivenza a cinque anni ha nel frattempo raggiunto l’85%. La Svizzera è uno dei Paesi con i migliori risultati di guarigione per i bambini colpiti da tumore.

La base dei dati è ancora incompleta

I dati presentati si basano sui 12 registri cantonali e regionali dei tumori, che rilevano i nuovi casi di tumore e l’andamento delle patologie in tutti i Cantoni romandi (FR, VD, VS, GE, NE, JU), Ticino e parte dei Cantoni germanofoni (ZH, LU, GL, BS, BL, AR, AI, SG, GR). I 12 registri coprono il 62% della popolazione svizzera. In Svizzera romanda e Ticino la copertura è completa fin dal 2006. Nel frattempo la registrazione dei dati relativi alla popolazione è però stata estesa e, con l’entrata in vigore della nuova legge sulla registrazione dei tumori, sarà eseguita in modo capillare in tutti i Cantoni svizzeri. I tumori nei bambini sono documentati al 100% in tutta la Svizzera dal Registro svizzero dei tumori pediatrici.

Ulteriori informazioni

Cancro

I numerosi tipi di cancro sono la seconda causa di morte in Svizzera. Qui potete trovare le informazioni generali più importanti su cancro e i sui fattori di rischio.

Strategia nazionale sulla prevenzione delle malattie non trasmissibili

In Svizzera 2,2 milioni di persone soffrono di una malattia non trasmissibile. Adottando uno stile di vita sano si possono evitare molte di queste malattie. È quanto si prefigge la Strategia MNT elaborata in partenariato.

Cure coordinate

Per il trattamento e delle cure di pazienti affetti da malattie croniche o multiple è necessario un coordinamento. Perciò nell’ambito della conferenza Sanità2020 del 26 gennaio 2015 è stato lanciato il progetto «Cure coordinate».

Ultima modifica 02.10.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Sezione progetti d’innovazione
CH – 3003 Berna

Tel.
+41 58 462 74 17

Email

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/zahlen-und-statistiken/zahlen-fakten-nichtuebertragbare-krankheiten/krebserkrankungen-schweiz.html