Assicurazione malattie: Lavoratori distaccati in Svizzera

La legislazione sulla sicurezza sociale del Paese d’origine rimane applicabile ai lavoratori distaccati. Per quanto riguarda l’assicurazione malattie occorre distinguere tra varie categorie, a seconda del Paese da cui ogni lavoratore è distaccato.

Distacco da uno Stato membro dell’UE/AELS

I cittadini di nazionalità svizzera oppure di uno Stato membro dell’UE o dell’AELS che vengono distaccati in Svizzera per un periodo fino a 24 mesi da un’azienda con sede nell’UE o nell’AELS restano soggetti alla legislazione dello Stato d’origine. Su presentazione di un certificato adeguato (attestazione A1, emessa dall’istituto d’assicurazione competente dello Stato d’origine) sono esonerati dall’assoggettamento alle assicurazioni sociali svizzere, compresa l’assicurazione malattie.

L’Accordo sulla libera circolazione delle persone e la Convenzione AELS non si applicano ai cittadini di Stati terzi. Nella maggior parte dei casi, il loro distacco è però possibile in base ad accordi bilaterali.

Distacco da uno Stato contraente

Se un lavoratore distaccato in Svizzera da uno Stato contraente (diverso dagli Stati membri dell’UE/AELS e da Croazia, India, Giappone o Macedonia) desidera essere esonerato dall’obbligo di assicurarsi in Svizzera, il suo datore di lavoro deve provvedere affinché, per tutta la durata di validità dell’esonero, almeno le prestazioni previste dalla LAMal siano assicurate per le cure in Svizzera (v. qui sotto elenco delle convenzioni internazionali di sicurezza sociale siglate dalla Svizzera).

Distacco dalla Croazia, dall’India, dal Giappone o dalla Macedonia

I lavoratori distaccati in Svizzera dalla Croazia, dall’India, dal Giappone o dalla Macedonia devono unicamente presentare una copia dell’attestato di distacco o dell’attestato di accordo speciale all’organo cantonale responsabile dell’esonero dall’assicurazione malattie del loro Cantone di domicilio per essere esentati dall’obbligo di affiliarsi all’assicurazione malattie svizzera.

Distacco da uno Stato non contraente

I lavoratori distaccati da uno Stato con cui la Svizzera non ha siglato una convenzione di sicurezza sociale (Stato non contraente) devono per principio assicurarsi in Svizzera. Dal momento in cui una persona versa i contributi alle assicurazioni sociali (come AVS/AI ecc.) in Svizzera, non è considerata distaccata. Le persone assicurate obbligatoriamente contro le malattie in virtù del diritto estero possono chiedere di essere esonerate dall’obbligo d’assicurazione in Svizzera nella misura in cui la loro affiliazione significherebbe un doppio onere e a condizione che dispongano di una copertura assicurativa equivalente per le cure in Svizzera.

Informazioni supplementari

Una panoramica di tutte le convenzioni figura nel documento (in francese e tedesco) «Aperçu des conventions internationales de sécurité sociale conclues par la Suisse / effets sur l’assurance-maladie et l’assujettissement des travailleurs détachés» / «Überblick über die internationalen Sozialversicherungsabkommen der Schweiz: Auswirkungen auf die Krankenversicherung und auf die Unterstellung der entsandten Arbeitnehmenden». Per maggiori informazioni consultare il sito Internet dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali e i suoi promemoria sulla sicurezza sociale dei lavoratori distaccati.

Ulteriori informazioni

Convenzioni internazionali di sicurezza sociale

La Svizzera ha concluso accordi multilaterali e convenzioni internazionali di sicurezza sociale che hanno conseguenze in materia di assicurazione malattie.

Ultima modifica 24.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio
Sezione Vigilanza sulla gestione delle imprese
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 21 11
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/versicherungen/krankenversicherung/krankenversicherung-versicherte-mit-wohnsitz-in-der-schweiz/versicherungspflicht/entsandte-arbeitnehmende-ch.html