Esami della funzionalità tiroidea per la diagnosi di sospetta disfunzione tiroidea primaria o secondaria

Gli esami della funzionalità tiroidea sono impiegati per la diagnosi e il monitoraggio dei disturbi tiroidei. La maggior parte delle linee guida raccomanda l’approccio a due fasi: si misura prima il TSH, e poi la (libera [f]) T4/(f)T3 solo se il TSH non rientra nei valori di riferimento o se a livello clinico si sospetta una secrezione di TSH anomala. Tuttavia, si osserva che il TSH e la (f)T4/(f)T3 sono spesso misurati congiuntamente nell’esame con approccio a una fase. A favore dell’approccio a una fase depone il fatto che esso permette di evitare le mancate diagnosi di pazienti con livelli normali di TSH e livelli di ormone tiroideo al di fuori dei valori di riferimento.

Lo scopo del presente HTA è valutare le evidenze cliniche ed economiche disponibili associate agli approcci di esame a una fase e a due fasi negli adulti con sospetta disfunzione tiroidea primaria o secondaria.

Ultima modifica 30.09.2021

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione prestazioni assicurazione malattia
Sezione Health Technology Assessment
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 469 17 33
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/versicherungen/krankenversicherung/krankenversicherung-leistungen-tarife/hta/hta-projekte/schilddruesenhormontests.html