Situazione attuale della messa in opera dell'articolo costituzionale sulla medicina complementare

Sei anni dopo l'approvazione dell’articolo costituzionale sulla medicina complementare (CAM), la sua attuazione è in corso a vari livelli.

Rapporto del Consiglio federale

Il 17 maggio 2009 Popolo e Cantoni hanno approvato il nuovo articolo costituzionale sulla medicina complementare che obbliga la Confederazione e i Cantoni, nel quadro delle loro competenze, a considerare e integrare la medicina complementare nel sistema sanitario. Nel marzo del 2014, il Parlamento ha chiesto al Consiglio federale d'informarlo sullo stato dell'attuazione e sull'eventuale necessità d'intervento. Nel rapporto ora disponibile, il Collegio governativo giunge alla conclusione che i contenuti principali della disposizione costituzionale sono in fase di attuazione.

Che cosa è stato attuato finora?

  • In futuro i medicamenti complementari e fitoterapeutici dovranno poter beneficiare di un accesso agevolato al mercato e la loro omologazione dovrà essere semplificata. La relativa revisione della legge sugli agenti terapeutici attualmente in atto dovrà assicurare la disponibilità sul mercato di una vasta gamma di medicamenti complementari;
  • I medici, i farmacisti, i dentisti, i veterinari e i chiropratici interessati dovranno in futuro acquisire conoscenze adeguate in medicina complementare durante la loro formazione universitaria. Gli obiettivi didattici di questo settore sono già stati integrati nel quadro della revisione parziale della legge sulle professioni mediche e saranno progressivamente inclusi nei cataloghi degli obiettivi di formazione delle rispettive professioni;
  • La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) ha già approvato il 28 maggio 2015 l'esame professionale superiore di naturopata e sta verificando l'introduzione di un esame simile per i terapeuti in medicina complementare. In futuro questi diplomi federali costituiranno una condizione per ottenere l'autorizzazione cantonale all'esercizio della professione;
  • È in elaborazione una proposta per un nuovo disciplinamento dell'obbligo di rimborsare le prestazioni mediche di medicina complementare nel quadro dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Essa prevede l'applicabilità del principio della fiducia a tutte le prestazioni mediche e assicurerà pertanto il rimborso sulla lunga durata delle prestazioni di medicina antroposofica, omeopatia, fitoterapia e medicina tradizionale cinese, attualmente ammesse solo per un periodo limitato. L'entrata in vigore del nuovo disciplinamento è previsto per il 1° gennaio 2017.

Comunicati

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Weiterführende Themen

Piano d’azione «Più organi per i trapianti»

Attraverso il piano d’azione «Più organi per i trapianti», il Consiglio federale intende ottimizzare il sistema di donazione degli organi, allo scopo di sfruttare al meglio il bacino di potenziali donatori. Per conseguire quest’obiettivo può avvalersi della collaborazione dei principali attori del settore.

1. Il diritto all'informazione

Diritti all’informazione su: stato di salute, esami e trattamenti, conseguenze e rischi, aspetti finanziari, richiesta di un secondo parere medico, contratti delle case per invalidi e case di cura – Qui è possibile saperne di più.

2. Il consenso libero e informato

Un trattamento o una cura possono essere eseguiti soltanto con il consenso del paziente. Qui è spiegato in quali casi è possibile eseguire un trattamento senza consenso e cosa si intende per capacità e incapacità di discernimento.

3. Diritto alla libera scelta

In generale è possibile scegliere il professionista della salute e l’ospedale. Sono coperti i costi se si va in un ospedale fuori Cantone? È possibile scegliere liberamente un istituto per anziani? Qui ci sono le risposte.

Ultima modifica 12.11.2016

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione professioni sanitarie
Sezione Sviluppo professioni sanitarie
CH - 3003 Berna

Tel.
+41 58 462 74 17

Email

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/themen/strategien-politik/nationale-gesundheitspolitik/stand-umsetzung-des-neuen-verfassungsartikels-zur-komplementaermedizin.html