Studio di fattibilità sulla prevalenza delle ICA nelle case di cura

Anche il personale di cura non specializzato può rilevare dati significativi: questo è uno dei risultati positivi forniti da uno studio di fattibilità per il rilevamento delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) in otto case di cura del Cantone di Vaud.  

Il servizio per l’igiene, la prevenzione e il controllo delle infezioni del Cantone di Vaud (HPCi Vaud) ha concluso lo studio a giugno 2018. L’indagine fornisce per la prima volta cifre sulla diffusione delle ICA nelle case di cura: dei 562 ospiti, il 4,4 per cento era affetto da tali infezioni. Il Cantone di San Gallo è stato il primo della Svizzera tedesca a effettuare uno studio simile nel 2019. Lo studio si svolge sotto la responsabilità dell’ospedale cantonale di San Gallo, in collaborazione con HPCi Vaud. Il progetto è sostenuto da Curaviva.

Ultima modifica 13.09.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione malattie trasmissibili
Sezione controllo dell'infezione e programma di vaccinazione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/strategie-und-politik/nationale-gesundheitsstrategien/strategie-noso--spital--und-pflegeheiminfektionen/noso-in-pflegeheimen/machbarkeitsstudie-zur-hai-praevalenz-in-pflegeheimen.html