Strategia nazionale sulla prevenzione delle malattie non trasmissibili

In Svizzera 2,2 milioni di persone soffrono di una malattia non trasmissibile, come il cancro. Adottando uno stile di vita sano si possono evitare molte di queste malattie o ridurne le conseguenze. È quanto si prefigge la Strategia MNT elaborata in partenariato.

MNT_IT

Un quarto della popolazione svizzera soffre già oggi di una malattia non trasmissibile (MNT o abbreviata in inglese NCD: non-communicable disease). Questo gruppo di malattie costituisce anche la più frequente causa di decesso nella nostra società. Le MNT sono fonte di grandi sofferenze per le persone colpite e causano gran parte dei costi sanitari. Inoltre nell’ottica dell’evoluzione demografica, in futuro la problematica continuerà ad acuirsi.

Come reazione a queste imminenti sfide, il Dialogo sulla politica nazionale della sanità, la piattaforma congiunta di Confederazione e Cantoni per le questioni di politica sanitaria, ha commissionato l'elaborazione in partenariato di una «Strategia nazionale sulla prevenzione delle malattie non trasmissibili». Il Consiglio federale ha inoltre dichiarato la Strategia una delle cinque priorità della sua agenda Sanità2020 e l'ha definita un obiettivo principale della legislatura 2016-2019. Le misure di Sanità2020 sono attuate attraverso oltre 90 progetti settoriali, descritti in singole schede informative. Sul nostro nuovo sito con strumenti di filtraggio «Alle Aktivitäten Gesundheit2020» troverete per ogni progetto settoriale informazioni sulla situazione iniziale, gli obiettivi, lo stato dell’attuazione e le tappe successive. I documenti sono disponibili in tedesco e francese. 

Approcci collaudati - nuove strade

La Strategia MNT si basa su approcci collaudati mediante il lavoro di prevenzione finora svolto da diversi attori in Svizzera e garantisce, pertanto, la continuità dell'impegno profuso fino a questo momento. Tuttavia, per allestire in maniera più efficiente le attività di prevenzione e garantire lo scambio di esperienze con i fondi a disposizione, si devono coordinare meglio gli sforzi di Confederazione, Cantoni, ONG e medici di base.

La Strategia MNT tenta anche nuovi approcci: mira, tra le altre cose, a consolidare la prevenzione nell’ambito dell’assistenza sanitaria alle persone che presentano rischi più elevati e ai i malati cronici, così da ridurre o posticipare l’insorgenza della malattia e da semplificare la vita ai malati. Inoltre intende potenziare le pari opportunità fornendo a tutti, indipendentemente dalla situazione socio-economica, un accesso facilitato alle informazioni e alle attività di prevenzione e intensificando la collaborazione con attori dei settori della pianificazione del territorio o dell’economia.

In linea di principio, la Strategia presuppone che ognuno possa assumersi la responsabilità per sé stesso, per la propria salute e per l'ambiente che lo circonda. La Strategia intende rafforzare l'autoresponsabilità, promuovendo le competenze per la salute del singolo e consentendogli, di conseguenza, di prendere decisioni avendo consapevolezza dei rischi e delle possibili ripercussioni sulla propria salute.

La visione su cui si basa la Strategia è la seguente:

«Più persone restano in buona salute oppure hanno un’elevata qualità di vita malgrado siano affette da una malattia cronica. Meno persone si ammalano e muoiono prematuramente a causa di malattie non trasmissibili evitabili. Le persone sono motivate ad adottare degli stili di vita sani, in un ambiente propizio alla salute, a prescindere dalla propria condizione socioeconomica.»

Ulteriori informazioni

Malattie non trasmissibili: fatti & cifre

Le malattie non trasmissibili non sono contagiose, ossia non possono essere trasmesse da una persona all’altra. Sono note anche come malattie croniche, poiché si sviluppano lentamente e hanno un lungo decorso.

Strategia Dipendenze

La politica delle dipendenze è un campo dinamico costantemente confrontato a nuove sfide come le mutate modalità di consumo e di comportamento.

Pari opportunità: fatti & cifre

Le pari opportunità in campo sanitario sono un valore importante. Nel 2018 la Strategia nazionale sulla prevenzione delle malattie non trasmissibili (Strategia MNT) e la Strategia nazionale dipendenze, nonché il settore della salute mentale, pongono l’accento sul tema delle pari opportunità in campo sanitario.

Cure coordinate

Per il trattamento e delle cure di pazienti affetti da malattie croniche o multiple è necessario un coordinamento. Perciò nell’ambito della conferenza Sanità2020 del 26 gennaio 2015 è stato lanciato il progetto «Cure coordinate».

Strategia nazionale sulla demenza 2014-2019

La Strategia nazionale sulla demenza ambisce a migliorare la qualità di vita delle persone affette da demenza, ridurre le difficoltà e garantire la qualità della presa a carico. Sono disponibili informazioni sui temi principali e i progetti in corso.

Mandati politici nel settore della salute mentale

Dal 2000 il Parlamento ha affidato spesso alla Confederazione mandati relativi alla salute mentale.

Piano d’azione prevenzione del suicidio in Svizzera

Il Piano d’azione prevenzione del suicidio, elaborato dalla Confederazione in collaborazione con altri attori, è stato adottato. Il piano si pone l’obiettivo di ridurre il numero di suicidi e di tentati suicidi durante momenti di crisi opprimenti o malattie mentali.

Ultima modifica 28.02.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/strategie-und-politik/nationale-gesundheitsstrategien/strategie-nicht-uebertragbare-krankheiten.html