Aiuti finanziari per la cartella informatizzata del paziente

La Confederazione può sostenere l'introduzione della cartella informatizzata del paziente con aiuti finanziari per la creazione e la certificazione di comunità e comunità di riferimento. Gli aiuti finanziari sono concessi soltanto se la partecipazione dei Cantoni o di terzi è almeno pari a quella della Confederazione. La Confederazione può accordare aiuti finanziari nel quadro dei crediti approvati per un massimo di 30 milioni di franchi. 

La legge federale sulla cartella informatizzata del paziente prevede che la Confederazione partecipi ai costi della creazione e della certificazione di comunità e comunità di riferimento. A tale proposito, il Parlamento ha votato aiuti finanziari per 30 milioni di franchi. Questi sussidi saranno erogati durante i primi tre anni dall'entrata in vigore della legge e sono vincolati al cofinanziamento, in parti uguali, da parte dei Cantoni o di terzi. I costi della gestione operativa delle comunità di riferimento e delle comunità devono essere assunti dai Cantoni o dalle dette comunità (p. es. mediante riscossione di quote sociali dai propri membri) e non sono coperti dagli aiuti finanziari della Confederazione. Quest'ultima non finanzia neppure gli adeguamenti che studi medici, ospedali, farmacie od organizzazioni Spitex devono eventualmente apportare ai rispettivi sistemi d’informazione.

Sotto sono disponibili il modulo di domanda, le istruzioni per la richiesta di aiuti finanziari, le domande frequenti (FAQ) e il modulo per il parere del Cantone in materia di aiuti finanziari per la cartella informatizzata del paziente secondo la LCIP.

Ultima modifica 20.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
eHealth e registri delle malattie
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 06 01
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/strategie-und-politik/nationale-gesundheitsstrategien/strategie-ehealth-schweiz/umsetzung-vollzug/finanzhilfen.html