Consulenza e test

L’UFSP promuove il ricorso (volontario o su iniziativa del medico) alla consulenza sull’HIV e sulle altre IST e ai relativi test. In materia di HIV, l’UFSP ha pubblicato delle raccomandazioni destinate ai centri di consulenza e test volontari (VCT, Voluntary counselling and testing) e ai medici. 

Consulenza e test volontari (VCT)

Dalla pubblicazione del Programma nazionale HIV e altre infezioni sessualmente trasmissibili, la promozione dei test volontari delle IST (compreso l’HIV) cresce costantemente nei centri ospedalieri e nei centri di consulenza sulla salute sessuale.

L’UFSP raccomanda di abbinare sempre a ogni test HIV/IST un’anamnesi dei comportamenti sessuali e una consulenza preliminare e successiva al test.

Il test HIV rapido della quarta generazione può rilevare un’infezione da HIV due settimane dopo il comportamento a rischio e confermare l’assenza di contagio sei settimane dopo. In caso di sospetto di un’infezione primaria da HIV (sintomi influenzali), i centri per i test HIV/IST si adoperano per eseguire un esame più specifico effettuando un’analisi di laboratorio. Sono inoltre disponibili test per la sifilide e l’epatite B e C.

L’UFSP promuove la consulenza e i test HIV/IST volontari e sul suo sito Internet pubblica le raccomandazioni concernenti l’HIV destinate ai centri VCT che forniscono i servizi di consulenza e test.

Provider initiated counselling and testing (PICT)

Il concetto di «Provider initiated counselling and testing (PICT)» è introdotto a complemento del concetto VCT. Il test per diagnosticare l'HIV secondo le regole del VCT non deve essere effettuato soltanto su richiesta del paziente. Per esempio, i medici raccomandano sistematicamente a tutte le donne incinte di sottoporsi ai test dell’HIV e della sifilide. Inoltre una serie di sintomi e anamnesi possono essere indizi di un'infezione da HIV e quindi indurre il medico a proporre un test di accertamento. L’UFSP ha emanato delle raccomandazioni in collaborazione con la Commissione peritale clinica e terapia HIV.

Le raccomandazioni PICT perseguono tre obiettivi: il medico deve a) riconoscere per tempo l’infezione primaria da HIV, b) in presenza di sintomi e anamnesi non chiari deve considerare un’infezione da HIV avanzata e c) in presenza di indizi di un comportamento sessuale a rischio deve condurre un colloquio di consulenza preventivo e proporre il test HIV.

BerDa (linee guida di consulenza e sistema di gestione dei dati per centri VCT)

Per garantire un alto livello di qualità della consulenza fornita dai centri VCT in Svizzera, l’UFSP ha sviluppato uno strumento per Internet denominato BerDa. Sulla base di un questionario auto-amministrato, BerDa genera automaticamente un profilo di rischio della persona che intende sottoporsi al test e propone una struttura per la consultazione oltre a una serie di raccomandazioni mirate e rilevanti per le dichiarazioni e per i comportamenti sessuali della persona.

Inoltre BerDa serve a rilevare i dati statistici anonimi concernenti gli utenti dei centri VCT, utilizzati per l’osservazione di diverse tendenze in Svizzera.

I centri VCT che desiderano acquisire lo strumento BerDa possono rivolgersi alla Sezione prevenzione e promozione, Divisione MT dell’UFSP.

LOVE LIFE e centri di diagnosi e consulenza in Svizzera

Il sito Internet della campagna nazionale LOVE LIFE mette a disposizione degli utenti lo strumento «Test del rischio» per conoscere quando e dove effettuare un test HIV/IST.  

Documenti

Ulteriori informazioni

Centri di consulenza e test

Fate il test del rischio e trovate il centro di consulenza e di depistaggio adeguato.

Legislazione sulle malattie trasmissibili – Legge sulle epidemie (LEp)

La nuova legge federale del 3 dicembre 2010 sulla lotta contro le ma-lattie trasmissibili dell’essere umano (legge sulle epidemie; LEp) per-segue diversi obiettivi. La legge e le relative ordinanze sono entrate in vigore il 1° gennaio 2016.

Ultima modifica 05.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Sezione prevenzione e promozione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/strategie-und-politik/nationale-gesundheitsstrategien/nationales-programm-hiv-und-andere-sexuell-uebertragbare-infektionen/freiwillige-beratung-und-testung.html