Iniziativa popolare «Per la libertà e l’integrità fisica»

L’iniziativa, depositata il 16 dicembre 2021 e sottoposta a votazione il 9 giugno 2024, chiede in generale che gli interventi dello Stato nell’integrità fisica e psichica di una persona necessitino del suo consenso. Il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di respingere l’iniziativa. L’integrità fisica e psichica costituisce già un diritto fondamentale sancito nella Costituzione. Inoltre, se l’iniziativa venisse accolta, non è chiaro quali conseguenze concrete avrebbe, per esempio per il lavoro di polizia e giustizia.

Nella primavera del 2020 la pandemia di coronavirus ha raggiunto la Svizzera. Il Consiglio federale ha adottato misure talvolta drastiche per proteggere la popolazione dal virus e per evitare il sovraccarico del settore sanitario e soprattutto degli ospedali. Nel contempo si è iniziato a sviluppare vaccini contro il nuovo virus. Ampie fasce della popolazione hanno riposto grandi speranze in questi vaccini. Altre si sono opposte alla loro somministrazione.

Qual è lo scopo dell’iniziativa?

In questo contesto sociopolitico, nell’autunno del 2020 è stata lanciata l’iniziativa «Per la libertà e l’integrità fisica», che chiede che gli interventi nell’integrità fisica e psichica di una persona necessitino del suo consenso. Secondo l’iniziativa, inoltre, la persona interessata non può essere punita né subire pregiudizi per aver rifiutato di dare il suo consenso.

Il testo dell’iniziativa non fa riferimento a «vaccinazioni», ma a «interventi» in generale. Comprende quindi essenzialmente ogni attività di Confederazione, Cantoni e Comuni che produce un effetto sul corpo umano, come il lavoro della polizia, l’esecuzione delle pene o il settore dell’asilo.

L’integrità fisica è già sancita nella legge

Consiglio federale e Parlamento respingono l’iniziativa, essendo la sua richiesta centrale, ossia la garanzia dell’integrità fisica, già un diritto fondamentale sancito nella Costituzione. Attualmente, infatti, nessuno può essere vaccinato senza il suo consenso. Inoltre non è chiaro quali conseguenze avrebbe l’iniziativa, per esempio per il lavoro di polizia e giustizia.

Domande e risposte

Ultima modifica 05.04.2024

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione campagne e comunicazione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 95 05
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/strategie-und-politik/abstimmungen/volksinitiative-fuer-freiheit-und-koerperliche-unversehrtheit.html