Trasmissione elettronica dei dati di laboratorio a SOAS

Da febbraio 2019 l’ospedale universitario di Zurigo trasmette elettronicamente i dati di laboratorio al sistema elettronico svizzero di attribuzione di organi. Questa nuova procedura permette di migliorare la qualità dei dati e l’efficienza. 

Prima di poter trapiantare un organo, occorre procedere ad approfonditi esami di laboratorio e verificare per esempio se il gruppo sanguigno e le caratteristiche tissutali del donatore sono compatibili con quelli della persona in lista d’attesa oppure se esiste il rischio di rigetto o di trasmissione di malattie. Sulla base di questi dati il sistema elettronico di attribuzione SOAS determina i possibili riceventi (per maggiori informazioni consultare la pagina: SOAS: attribuzione di organi secondo le norme di legge). Fino ad oggi gli ospedali svizzeri registravano in SOAS i valori di laboratorio solo manualmente. Ora invece, grazie a un’interfaccia creata congiuntamente dall’UFSP e dall’ospedale universitario di Zurigo (USZ), potranno trasmetterli elettronicamente dall’apparecchio di laboratorio a SOAS. L’USZ utilizza questa nuova soluzione da metà febbraio. La fase pilota terminerà a fine 2019, dopodiché l’UFSP verificherà la possibilità di introdurre questo sistema anche in altri ospedali.

Migliore qualità dei dati ed efficienza

La trasmissione elettronica permette di evitare i classici errori legati alla registrazione manuale dei dati (trasmissione senza interruzioni). Ciò permette di migliorare non soltanto la qualità dei dati ma anche l’efficienza. Di fatti, la registrazione richiede meno risorse e i dati di laboratorio sono accessibili più rapidamente e corredati di informazioni complementari che ne facilitano l’interpretazione.

Trasmissione dei dati sicura e standardizzata

Tutti i dati sono codificati e trasmessi in modo sicuro (certificati, SSL), ciò che garantisce il rispetto di requisiti elevati in materia di sicurezza e protezione dei dati. La trasmissione avviene secondo specifiche standardizzate internazionali, che permettono la comunicazione tra diversi sistemi medici (interoperabilità).

Promozione della digitalizzazione

Questa modalità standardizzata di trasmissione dei dati di laboratorio nella medicina dei trapianti è per il momento unica al mondo e s’iscrive nell’obiettivo del Consiglio federale di promuovere la digitalizzazione nel settore sanitario per accrescerne la sicurezza e l’efficienza (v. comunicato stampa del Consiglio federale del 14.12.2018). L’attuazione di questo sistema ha richiesto sforzi considerevoli poiché, da un lato, SOAS deve soddisfare elevati requisiti in materia di protezione e sicurezza dei dati e, dall’altro, i laboratori utilizzano diversi apparecchi e metodi con diversi intervalli di riferimento.

Legislazione

Legislazione sulla medicina dei trapianti

La legge sui trapianti crea le basi legali per la medicina dei trapianti in Svizzera. Si fonda sull’articolo costituzionale 119a ed è completata da sei ordinanze di esecuzione.

Weiterführende Themen

Attribuzione di organi, tessuti e cellule staminali del sangue

Il servizio nazionale di attribuzione applica criteri precisi per l’attribuzione di organi donati da persone decedute. Per la donazione di tessuti e cellule staminali del sangue la legge non prevede norme in materia di attribuzione.

SOAS: attribuzione di organi secondo le norme di legge

L’attribuzione di organi donati avviene con il sostegno di un sistema elettronico allo scopo di garantire che la procedura si svolga secondo i criteri previsti dalla legge sui trapianti.

Ultima modifica 15.04.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione biomedicina
Sezione trapianti
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 51 54
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/medizin-und-forschung/transplantationsmedizin/transplantieren-von-organen-geweben-Zellen/zuteilung-organe-gewebe-blut-stammzellen/elektronische-uebermittlung-von-labordaten-an-soas.html