Il diritto all’autodeterminazione sul proprio corpo

Chiunque può decidere liberamente se donare i propri organi a scopo di trapianto. La volontà della persona deceduta prevale su quella dei congiunti. La donazione di organi, tessuti o cellule è gratuita, il loro commercio è vietato. 

In pratica

È ammesso prelevare organi, tessuti o cellule a scopo di trapianto da una persona deceduta solo se quest’ultima ha dato il relativo consenso prima di morire. In assenza di un tale consenso è necessaria l’approvazione dei congiunti.
La volontà della persona deceduta prevale su quella dei congiunti. È dunque importante comunicare la propria volontà già in anticipo. Ogni persona capace di discernimento che abbia compiuto i 16 anni può esprimere una dichiarazione di donazione di organi. La donazione di organi, tessuti e cellule è possibile fino in età avanzata.

In assenza di una dichiarazione di donazione

In assenza di una tale dichiarazione documentata, i congiunti della persona deceduta potranno dare il loro accordo rispettando la volontà presunta della medesima. Se tuttavia quest’ultima ha delegato a una persona di sua fiducia la competenza di prendere la decisione in merito a un eventuale prelievo, questa persona deciderà al posto dei congiunti. In assenza di un congiunto o della persona di fiducia oppure se non è possibile contattarle, non è ammesso procedere al prelievo di organi.

Donazione da vivente

Sono autorizzati prelievi di organi, tessuti o cellule da una persona vivente unicamente se il donatore è maggiorenne e capace di discernimento, se ha dato il proprio consenso libero e informato in forma scritta, se il prelievo non comporta rischi concreti per la sua vita o per la sua salute e se il ricevente non può essere trattato con un altro metodo terapeutico di efficacia comparabile.
Per principio non è ammesso prelevare organi, tessuti o cellule da persone minorenni o incapaci di discernimento. Eccezioni sono possibili solo a condizioni particolarmente severe.

Cosa si può fare se si desidera donare i propri organi dopo il decesso ?

Ê importante comunicare chiaramente la propria volontà di donare uno o più organi e compilare la tessera di donatore e quindi portarla sempre con sé. Le tessere di donatore e le informazioni supplementari sono disponibili presso Swisstransplant (www.swisstransplant.org) o l’Ufficio federale della sanità pubblica (www.transplantinfo.ch). Qualsiasi sia la volontà del donatore è fondamentale comunicare la propria volontà ai congiunti in modo che questa venga rispettata.

È possibile revocare una decisione di donazione di organi ?

Sì, questa decisione può essere revocata in ogni momento. A tal scopo occorre distruggere la tessera e informarne i congiunti.

Nota
Non possiamo offrirvi consigli personali. Si prega di consultare la pagina Possibilità di consulenza e di contattare l'istituzione appropriata. Grazie molto.

Ultima modifica 08.07.2020

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione strategie della sanità
Sezione Politica nazionale della sanità
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 74 17
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/medizin-und-forschung/patientenrechte/recht-organ-gewebespende.html