Il diritto alla donazione di organi e tessuti

Chiunque può decidere liberamente se donare i propri organi a scopo di trapianto. La volontà della persona deceduta prevale su quella dei congiunti. La donazione di organi, tessuti o cellule è gratuita, il loro commercio è vietato. 

In pratica

È ammesso prelevare organi, tessuti o cellule a scopo di trapianto da una persona deceduta solo se quest'ultima ha dato il relativo consenso prima di morire. In assenza di un tale consenso è necessario l'espresso accordo dei congiunti.
La volontà della persona deceduta prevale su quella dei congiunti. È dunque importante comunicare la propria volontà. Ogni persona capace di discernimento può esprimere una dichiarazione di donazione di organi. La donazione di organi, tessuti e cellule è possibile fino in età avanzata.

Cosa succede in assenza di una dichiarazione di donazione?

In assenza di una tale dichiarazione documentata, i congiunti della persona deceduta potranno dare il loro accordo rispettando la volontà presunta della medesima. Se tuttavia quest’ultima ha delegato a una persona di sua fiducia la competenza di prendere la decisione in merito a un eventuale prelievo, questa persona deciderà al posto dei congiunti. In assenza di un congiunto o della persona di fiducia oppure se non è possibile contattarle, non è ammesso procedere al prelievo di organi.

Donazione da vivente

Sono autorizzati prelievi di organi, tessuti o cellule da una persona vivente unicamente se il donatore è maggiorenne e capace di discernimento, se ha dato il proprio consenso libero e informato in forma scritta, se il prelievo non comporta rischi concreti per la sua vita o per la sua salute e se il ricevente non può essere trattato con un altro metodo terapeutico di efficacia comparabile.
Per principio non è ammesso prelevare organi, tessuti o cellule da persone minorenni o incapaci di discernimento. Eccezioni sono possibili solo a condizioni particolarmente severe.

Cosa si può fare se si desidera donare i propri organi dopo il decesso ?

Ê importante comunicare chiaramente la propria volontà di donare uno o più organi e compilare la tessera di donatore e quindi portarla sempre con sé. Le tessere di donatore e le informazioni supplementari sono disponibili presso Swisstransplant (www.swisstransplant.org) o l’Ufficio federale della sanità pubblica (www.transplantinfo.ch). Qualsiasi sia la volontà del donatore è fondamentale comunicare la propria volontà ai congiunti in modo che questa venga rispettata.

È possibile revocare una decisione di donazione di organi ?

Sì, questa decisione può essere revocata in ogni momento. A tal scopo occorre distruggere la tessera e informarne i congiunti.

Ultima modifica 02.07.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione strategie della sanità
Sezione Politica nazionale della sanità
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 74 17
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/medizin-und-forschung/patientenrechte/recht-organ-gewebespende.html