Medicamenti a base di canapa: modifica della legge

Attualmente alcune migliaia di pazienti assumono medicamenti a base di canapa. Il Consiglio federale intende semplificare l’accesso a questi medicamenti per le persone malate e propone al Parlamento di revocare il divieto  della canapa a fini medici.  

Il Consiglio federale propone di semplificare l'utilizzo della canapa a fini medici. Il 24 giugno 2020 ha trasmesso al Parlamento il messaggio concernente la modifica della legge sugli stupefacenti. Durante la consultazione tenutasi tra il 26 giugno e il 17 ottobre 2019, i Cantoni, i partiti politici e gli altri ambienti interessati hanno fondamentalmente accolto la modifica di legge.

Normativa vigente

In Svizzera la canapa è classificata come stupefacente vietato e sottoposta a un divieto totale di commercializzazione. Ciò significa che per principio non può essere coltivata, fabbricata, importata né dispensata. Attualmente la sua applicazione medica è dunque limitata e solamente possibile con un’autorizzazione eccezionale dell’UFSP.
Perché il Consiglio federale propone una modifica di legge?
Negli anni passati la richiesta di trattamenti a base di canapa è fortemente aumentata. Solo nel 2019 l’UFSP ha rilasciato circa 3000 autorizzazioni eccezionali. Ciò è amministrativamente oneroso, rallenta il trattamento e non corrisponde più al carattere eccezionale previsto dalla legge sugli stupefacenti. Con la revisione di legge il Consiglio federale intende sfruttare meglio il potenziale della canapa come medicamento e renderla accessibile ai malati con il minor onere burocratico possibile.

Come sarà modificata la legge?

  • Il divieto di commercializzazione della canapa a fini medici sarà abrogato. La situazione non cambia invece per la commercializzazione della canapa a fini non medici, che resterà vietata.
  • La coltivazione, la lavorazione, la fabbricazione e la messa in commercio della canapa medicinale saranno soggette al sistema di autorizzazione e di controllo di Swissmedic, alla stessa stregua degli altri stupefacenti utilizzati a fini medici (p. es. la cocaina, il metadone e la morfina).
  • Per i trattamenti con medicamenti a base di canapa non sarà più necessaria l’autorizzazione eccezionale dell’UFSP; la libertà terapeutica sarà così garantita e la responsabilità del trattamento spetterà esclusivamente al medico.
  • D’ora in poi l’esportazione commerciale della canapa a fini medici sarà autorizzata. Questo creerà prospettive economiche per gli agricoltori indigeni che coltivano la materia prima e per i produttori di medicamenti fitoterapeutici. Parallelamente dovrà essere modificato il diritto in materia di sementi e tuberi-seme, in modo da semplificare la coltivazione della canapa medicinale anche in agricoltura.
  • Nel 2019 i requisiti di sicurezza e qualità per la fabbricazione di medicamenti a base di canapa sono stati inseriti nel libro dei medicamenti svizzero (Pharmacopoea Helvetica). Pertanto non è necessario modificare il diritto in materia di agenti terapeutici.
  • Per monitorare l'evoluzione della prescrizione di medicamenti a base di canapa e raccogliere una più ampia evidenza sui suoi effetti, dovrà essere svolto un rilevamento accompagnatorio dei dati. Nei primi anni dopo l’entrata in vigore della modifica di legge, i medici prescrittori saranno obbligati a trasmettere all’UFSP i dati sui trattamenti. Il rilevamento dei dati servirà da base per una valutazione scientifica della revisione e fornirà un quadro di riferimento ai competenti organi d’esecuzione cantonali e ai medici prescrittori.

La questione della rimunerazione non è contemplata

La modifica di legge non ha alcuna influenza sulle condizioni per la rimunerazione dei medicamenti a base di canapa. Attualmente questi medicamenti sono rimunerati dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie solo eccezionalmente. Tuttavia l’UFSP verifica se vi è necessità d’intervenire e procederà a un esame completo delle prove di efficacia e dell’economicità dei medicamenti a base di canapa. Il pertinente rapporto non sarà pubblicato prima dell'inizio del 2021.

Comunicati

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Weiterführende Themen

Applicazione medica limitata di stupefacenti vietati

L'UFSP può rilasciare autorizzazioni eccezionali per l'applicazione medica limitata di stupefacenti vietati.

Canapa

La canapa è la sostanza illegale più consumata in Svizzera, principalmente dagli adolescenti. In caso di consumo eccessivo può mettere a repentaglio la loro salute e il loro sviluppo.

Consumo di canapa: fatti e cifre

La canapa è la sostanza illegale più consumata in Svizzera. Oltre 200'000 persone d’età superiore a 15 anni ne consuma attualmente.

Ultima modifica 19.06.2020

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. Tel.: +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/medizin-und-forschung/heilmittel/med-anwend-cannabis/gesetzesaenderung-cannabisarzneimittel.html