Febbre gialla

Gelbfieber

La febbre gialla è una malattia potenzialmente letale, trasmessa da zanzare e che compare in Africa e nell'America centrale e meridionale. Dato che la vaccinazione contro la febbre gialla talvolta è obbligatoria, si consiglia ai viaggiatori di informarsi prima di effettuare un viaggio.

Agente patogeno e trasmissione

La febbre gialla è una malattia infettiva causata da virus, trasmessa da zanzare del genere Aedes e Haemagogus. Le zanzare possono contrarre il virus pungendo persone o animali infetti (uccelli, scimmie) e trasmetterlo ad altre persone.

Quadro clinico

Da 3 a 6 giorni dopo l'infezione improvvisamente compaiono febbre alta, brividi di febbre, dolori alla testa e agli arti come pure nausea e vomito. Tali sintomi durano 3-4 giorni. Nella sua forma mite la malattia è così superata. Dopo un intervallo di 1-2 giorni privo di disturbi, nel 15 % dei malati si registra un ulteriore innalzamento della febbre. Inoltre si presentano dolori all'addome, gonfiore del fegato, sviluppo di un'epatite, insufficienza renale ed emorragie nell'epidermide, nelle mucosi e nell'apparato gastro-intestinale. In casi così gravi la mortalità si situa tra il 20 e più del 50 %. Viaggiatori e persone immigrate contraggono con maggior frequenza la forma più grave, indigeni piuttosto quella mite.

Diffusione e frequenza

Il virus compare nelle regioni dei Tropici in Africa e nel Centroamerica e nell'America del Sud. Secondo le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a livello mondiale ogni anno tra 84 000 e 170 000 persone soffrono di febbre gialla, con da 29 000 a 60 000 casi di decesso. In Svizzera negli scorsi anni la malattia è stata diagnosticata soltanto una volta in una persona di ritorno da un viaggio.

Prevenzione

È disponibile un vaccino molto efficace la cui protezione inizia 10 giorni dopo la somministrazione e dura tutta la vita, a meno che la persona soffra di immunodeficienza. La vaccinazione contro la febbre gialla per principio può essere praticata unicamente da medici e centri con un'autorizzazione ufficiale per le vaccinazioni contro la febbre gialla.
Le condizioni d'entrata specifiche a seconda delle nazioni possono però differire e vanno assolutamente tenute in considerazione (ad es. la vaccinazione attualmente deve essere rinnovata ancora ogni 10 anni in caso di viaggi in determinati paesi che richiedono il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla). Per questo motivo è importante informarsi per tempo prima di un viaggio pianificato.
Per saperne di più sulla diffusione nel mondo della malattia e sulle possibilità di prevenzione chiedete consiglio al vostro medico di famiglia o a uno specialista in medicina da viaggio.

Cifre sulla febbre gialla

Numero di casi settimanali

Base: sistema di dichiarazione obbligatoria

Ulteriori informazioni

Vaccinazioni e protezione contro la malaria nei viaggi all’estero

Viaggio all’estero in vista? È consigliato informarsi almeno 4 o 6 settimane prima della partenza sulle vaccinazioni necessarie e se è raccomandata una protezione contro la malaria.

Obbligo di autorizzazione per la vaccinazione contro la febbre gialla

Solo i medici in possesso di un’autorizzazione rilasciata dall’Ufficio federale della sanità pubblica sono abilitati ad eseguire vaccinazioni contro la febbre gialla e a stabilire un certificato internazionale di vaccinazione o di profilassi.

Calendario vaccinale svizzero

Il calendario vaccinale svizzero contiene informazioni sulle vaccinazioni raccomandate in Svizzera. Il suo scopo è raggiungere una protezione vaccinale ottimale a livello individuale e dell’intera popolazione.

Ultima modifica 29.08.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/krankheiten-im-ueberblick/gelbfieber.html