Non mi hanno prescritto degli antibiotici – perché?

Un sondaggio realizzato in Svizzera mostra che il 72% dei romandi, il 78% dei ticinesi e l’85% degli svizzero tedeschi sanno che gli antibiotici sono efficaci solamente contro i batteri e non contro i  virus.

Gli antibiotici agiscono solamente contro i batteri (e non contro virus e parassiti)

Gli antibiotici, correttamente utilizzati, salvano ogni giorno migliaia di vite, ma sono un’arma che si indebolisce nel tempo in seguito al loro utilizzo. Occorre perciò evitare di servirsene inutilmente. Curare un raffreddore causato da un virus con degli antibiotici è inutile e  potenzialmente pericoloso a causa degli effetti secondari, ma soprattutto perché ogni utilizzo di antibiotici aumenta la probabilità di creare dei batteri resistenti, di cui ognuno può quindi diventare portatore e potenzialmente anche trasmettitore.

Utilizzare antibiotici correttamente

Grazie ai test diagnostici e alla loro esperienza i medici possono fare la distinzione tra infezioni batteriche e infezioni virali. Se il vostro medico evita di prescrivervi un trattamento antibiotico è perché ritiene che la vostra malattia non sia di origine batterica oppure che siate in grado di guarire senza aver bisogno di antibiotici.  

Raffreddori, mal di gola, sinusiti e la maggior parte dei tipi di tosse e di otite (a dipendenza del loro stadio di sviluppo) guariscono spontaneamente perché il nostro corpo è in grado di eliminare i virus che li causano. In questi casi i migliori rimedi sono il riposo e una buona idratazione. Per alleviare i disturbi causati da queste malattie si possono effettuare delle inalazioni o utilizzare alcuni antinfiammatori. In caso di febbre prolungata il vostro medico può inoltre prescrivervi altri rimedi.

Le precauzioni da prendere per evitare di contagiare altre persone

Il periodo durante il quale una persona è contagiosa, cioè a rischio di trasmettere la propria malattia ad altre persone, ha una durata molto variabile che dipende soprattutto dal tipo di infezione. Dei principi generali d’igiene contribuiscono a ridurre il rischio di trasmissione.

Come precauzione è bene tossire e starnutire sempre nell’incavo del braccio piuttosto che tra le mani. Le nostre mani sono infatti una delle principali vie di trasmissione delle infezioni, in quanto le utilizziamo per toccare qualsiasi cosa. Per evitare la dispersione di virus e batteri è bene inoltre utilizzare fazzoletti usa e getta e lavarsi le mani regolarmente e con attenzione usando acqua calda e sapone. Chi desidera disinfettare le mani può anche usare soluzioni alcoliche.

Attenendosi a queste precauzioni si evita di contagiare le persone più vulnerabili, come neonati, bambini, anziani e persone con un sistema immunitario indebolito (per es. le persone che hanno contratto l’HIV, quelle che hanno ricevuto un trapianto d’organo, quelle che seguono o che hanno seguito una chemioterapia contro il cancro). In caso di malattia è bene evitare di andare a trovare persone che si trovano in ospedale.

Le precauzioni da prendere per evitare di contagiare altre persone

haendewaschen-green-de

Lavarsi le mani.
Lavatevi le mani regolarmente e accuratamente con acqua e sapone.

Arm

Tossire e starnutire nella piega del gomito.
Se non avete a disposizione un fazzoletto di carta, tossite e starnutite nella piega del gomito. È più igienico che tenere le mani davanti alla bocca. Se invece tossite o starnutite nelle mani, lavatele possibilmente subito dopo e in modo accurato con acqua e sapone.

Taschentuch

Tossire e starnutire in un fazzoletto di carta.
Quando dovete tossire o starnutire tenete un fazzoletto di carta davanti alla bocca e al naso e gettatelo nella spazzatura dopo l’uso.

Precauzioni da prendere in cucina

L’alimentazione può essere una fonte di esposizione ai batteri resistenti agli antibiotici. Si può ridurre il rischio di esposizione con queste semplici precauzioni.

Ulteriori informazioni

Strategia contro le resistenze agli antibiotici nell’essere umano

Quando serve, quanto serve – L’efficacia degli antibiotici come medicamenti salvavita va preservata a lungo termine.

Lavarsi le mani

Lavarsi le mani è un’azione chiave dal punto di vista igienico, dato che proprio attraverso le mani si diffonde la maggior parte delle malattie infettive.

Regole di comportamento in pubblico

All’inizio della malattia, la persona infetta non sa di esserlo anche perché non presenta i sintomi influenzali. È pertanto importante dar prova di gran-de prudenza nei contatti ravvicinati con altri.

Curarsi a casa

Se siete influenzati, dovreste restare a casa per evitare una saturazione degli ospedali e permettere il ricovero dei casi più gravi. Per il trattamento a domicilio è comunque di rigore qualche precauzione.

Norme igieniche personali

La vita comunitaria, l’aerazione insufficiente, l’aumento della mobilità e dei trasporti di merce favoriscono la trasmissione dei virus e delle infezioni respiratorie. Un rischio che è possibile limitare rispettando alcune norme igieniche.

Strategia nazionale di prevenzione dell’influenza (GRIPS)

GRIPS, la strategia nazionale di prevenzione dell’influenza stagionale, mira a ridurre il numero di casi gravi, in particolare nelle persone a rischio più elevato di complicazioni.

Strategia nazionale di vaccinazione (SNV)

La Confederazione, con l’appoggio dei Cantoni e di altri attori, ha elaborato una Strategia nazionale di vaccinazione (SNV), che mira a garantire alla popolazione una protezione sufficiente contro le malattie vaccinabili.

Ultima modifica 31.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Sezione Strategie, pricipi e programmi
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/infektionskrankheiten-bekaempfen/antibiotikaresistenzen/mir-wurden-keine-antibiotika-verschrieben--wieso-.html