Rapporto sulla situazione dell’influenza stagionale

Pubblichiamo il rapporto settimanale sulle sindromi simil-influenzali in Svizzera dalla settimana 40 alla settimana 16 dell’anno successivo. Qui trovate i dati attuali, come pure il rapporto della settimana 03/2023 (aggiornato il mercoledì alle ore 12).

Su questa pagina trovate informazioni sulla situazione attuale delle sindromi simil-influenzali. Il rapporto esaustivo sulle sindromi simil-influenzali lo trovate in fondo alla pagina, alla voce «Documenti».

Valutazione complessiva della situazione delle sindromi simil-influenzali

Il sistema Sentinella mostra un andamento delle consultazione imputabili a sindromi simil-influenzali per 100 000 abitanti in diminuzione, in confronto alle ultime due settimane. In tre regioni si registra una diffusione dell’influenza diffusa, nelle altre tre regioni la diffusione risulta sporadica. Rispetto alla scorsa settimana il tasso di positività dell’influenza nei campioni testati al CNRI è costante. I virus riscontrati con maggiore frequenza dal CNRI questa settimana (settimana 52) sono ancora l’influenza. Nel sistema di dichiarazione obbligatoria il numero di casi è in diminuzione.

Situazione epidemiologica delle sindromi simil-influenzali in Svizzera - Sentinella

Nella settimana Sentinella 03 (14.01.2023 - 20.01.2023) i medici del sistema di dichiarazione Sentinella hanno registrato 12 consultazioni per sindromi simil-influenzali (cfr. il glossario per la definizione) su 1000 consultazioni mediche. Estrapolato in rapporto alla popolazione, questo dato equivale a circa 109 consultazioni imputabili a sindromi simil-influenzali per 100 000 abitanti (cfr. figura 1), un tasso che indica una tendenza costante rispetto alle due precedenti settimane Sentinella (cfr. tabella 1).

Le sindromi simil-influenzali dichiarate nel quadro della sorveglianza Sentinella si basano su diagnosi cliniche di sospetto e, a campione, sono sottoposte a un test di laboratorio per l’influenza. Poiché i sintomi delle sindromi simil-influenzali e della COVID-19 coincidono in parte, l’evoluzione dell’incidenza delle consultazioni imputabili a sindromi simil-influenzali è condizionata anche dall’evoluzione epidemiologica della COVID-19.

Figura 1: numero di consultazioni settimanali imputabili a sindromi simil-influenzali, estrapolato in rapporto a 100 000 abitanti. A partire dalla stagione 2020/21 si rinuncia a indicare il valore di soglia epidemica.
Figura 1: numero di consultazioni settimanali imputabili a sindromi simil-influenzali, estrapolato in rapporto a 100 000 abitanti. A partire dalla stagione 2020/21 si rinuncia a indicare il valore di soglia epidemica.

Ripartizione per età e regione

Nel rapporto attuale che si trova infondo alla pagina alla rubrica «Documenti» trovate le informazioni riguardo la ripartizione per età e regione delle sindromi simil-influenzali.

Virologia in Svizzera - CNRI

Nella settimana in rassegna sono pervenuti al Centro nazionale di riferimento per l’influenza (CNRI) 41 campioni di pazienti con sindromi simil-influenzali o sospetto di COVID-19 (cfr. il glossario per la definizione). Tutti i campioni sono stati sottoposti al test per il SARS-CoV-2, 36 di questi sono stati sottoposti al test perl’influenza e per altri 11 virus respiratori. Nella settimana in rassegna in 15 campioni (41,7 per cento) sono stati rilevati virus influenzali.

I virus rilevati con maggiore frequenza nella stagione 2022/2023 li trovate nella tabella all’interno del rapporto esaustivo infonto alla pagina alla rubrica «documenti». 

Referti positivi che attestano l’influenza: sistema di dichiarazione obbligatoria

Indipendentemente dalla sorveglianza Sentinella, una parte dei pazienti con sindromi simil-influenzali è sottoposta ad accertamenti diagnostici di laboratorio su prescrizione medica. Nel rispetto dell’obbligo di dichiarazione previsto dalla legge, i laboratori sono tenuti a dichiarare tutti i referti positivi che attestano l’influenza. Dato che non tutte le persone ammalate con sintomi simil-influenzali vanno dal medico e non tutti i pazienti che visitano un medico sono sottoposti a test, le cifre del sistema di dichiarazione obbligatoria rappresentano solo la punta dell’iceberg.

Ciononostante, questi dati consentono di valutare l’andamento temporale dell’epidemia di influenza e di effettuare un confronto con gli anni precedenti. Per la settimana sentinella numero 03 sono stati segnalati all’UFSP 625 casi con referto positivo che attesta l’influenza in Svizzera e in Liechtenstein (cfr. figura 2).

Figura 2: casi con referto positivo che attesta l’influenza registrati nel quadro dell’obbligo di dichiarazione.
Figura 2: casi con referto positivo che attesta l’influenza registrati nel quadro dell’obbligo di dichiarazione.

Situazione internazionale

La pandemia da COVID-19 condiziona il rilevamento dei dati

Fonti di dati e sistema di dichiarazione

Infografica: processo di dichiarazione per il rapporto sulla influenza stagionale
Infografica: processo di dichiarazione per il rapporto sulla influenza stagionale

Glossario

Sindrome simil-influenzale

Comparsa generalmente improvvisa di febbre alta (>38°C) unita a tosse o mal di gola. 

Sospetto di COVID-19

Malattia inizialmente acuta delle vie respiratorie con tosse e/o mal di gola e/o respiro corto e/o raffreddore unita a valutazione medica di infezione.

Incidenza

Numero di nuovi casi insorti per 100 000 abitanti in una settimana; si basa sul numero di casi per contatto medico-paziente.

Tendenza

Confronto dell’incidenza dell’attuale settimana Sentinella con le due settimane Sentinella precedenti. 

Diffusione

La diffusione tiene conto della quota di medici Sentinella dichiaranti che hanno diagnosticato sindromi simil-influenzali nonché dei referti positivi per virus influenzali presso il CNRI nella settimana Sentinella attuale o precedente. Le possibili categorie di diffusione sono riportate di seguito:

  • nessuna: non sono stati rilevati virus influenzali;
  • sporadica: meno del 30 per cento dei medici dichiara sindromi simil-influenzali e sono stati rilevati virus influenzali;
  • diffusa: tra il 30 e il 49 per cento dei medici dichiara sindromi simil-influenzali e sono stati rilevati virus influenzali;
  • molto diffusa: più del 50 per cento dei medici dichiara sindromi simil-influenzali e sono stati rilevati virus influenzali.

Settimana Sentinella

da sabato a venerdì

Rapporti precedenti sull'influenza stagionale

Ulteriori informazioni

Influenza stagionale

L'influenza è una malattia infettiva frequente in inverno. Il rischio di ammalarsi e contrarre complicazioni può diminuire vaccinandosi. La vaccinazione è consigliata per le categorie a rischio e le persone di contatto vicine.

Vaccinazioni per gli adulti

Negli adulti, i richiami di routine delle vaccinazioni sono fondamentali. Sono una misura di prevenzione individuale che assicura un livello di protezione anche a chi ci sta intorno e all’intera popolazione.

Ultima modifica 25.01.2023

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/saisonale-grippe---lagebericht-schweiz.html