Coronavirus: Test

Per combattere l’epidemia è importante individuare, per quanto possibile, tutti i contagi da nuovo coronavirus. A tale scopo, d’ora in poi la Confederazione assumerà in determinati casi anche le spese di test eseguiti su persone asintomatiche.

Strategia di test e assunzione dei costi

Per individuare per quanto possibile tutti i contagi da nuovo coronavirus, la Confederazione persegue i seguenti approcci.

Strategia di test attuale dell’UFSP

In linea generale vale quanto segue: chiunque presenti sintomi del coronavirus deve sottoporsi al test il prima possibile.

La Confederazione assume le spese per i test PCR e quelli antigenici rapidi se è soddisfatto uno dei criteri seguenti:

  • presentate sintomi compatibili con la COVID-19;
  • ricevete una segnalazione dall’app SwissCovid di un contatto con una persona infetta. Per maggiori informazioni al riguardo consultate la pagina App SwissCovid e tracciamento dei contatti;
  • il servizio cantonale o un medico vi ordina di eseguire un test nel quadro dello studio di un focolaio o della quarantena.
  • siete stati invitati a sottoporvi al test per impedire un focolaio esteso, per esempio nelle scuole, nei comprensori sciistici, in determinate regioni ecc. In tal caso, sarete contattati dal servizio cantonale;
  • vi sottoponete al test per proteggere persone particolarmente a rischio, per esempio prima di una visita in un ospedale o in una casa di cura e per anziani. In tal caso, sarete invitati a sottoporvi al test direttamente dall’istituzione in questione.  

La Confederazione non assume i costi se:

  • il test è effettuato dal 7° giorno per lasciare la quarantena piu presto;
  • il risultato negativo serve per un viaggio;
  • il test è effettuato su richiesta del datore di lavoro;
  • il test viene svolto all’estero.
  • il test fa parte di piani di protezione di alberghi, fiere, congressi internazionali, concerti, manifestazioni sportive o è eseguito sul posto di lavoro.

In quest'ultimo caso vale quanto segue:

  • I test eseguiti in questo quadro non sono pagati dalla Confederazione.
  • La partecipazione ai test è in principo volontaria.
  • Tutti i test rapidi devono essere sempre eseguiti da personale specialistico appositamente formato.
  • Un risultato positivo di un test rapido deve essere sempre confermato da un test PCR. I costi per il test PCR di conferma sono assunti dalla Confederazione.
  • L’impiego di test rapidi non sostituisce le regole di igiene e di comportamento o i piani di protezione esistenti.

In generale vale quanto segue: se i costi dei test non sono assunti dalla Confederazione, dato che possono variare, raccomandiamo di informarvi in anticipo sul loro ammontare.

Avvertenza: questa strategia di test corrisponde alla raccomandazione dell’UFSP. L’attuazione rientra nella responsabilità dei Cantoni e può differire dalla raccomandazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili nella scheda informativa Coronavirus – Assunzione dei costi dell’analisi e delle prestazioni mediche correlate (PDF, 1 MB, 17.02.2021).

Panoramica delle tipologie di test

L’offerta e la disponibilità di diversi test sono in continua evoluzione.Di seguito trovate una panoramica delle diverse tipologie di test.

Test PCR

Il test PCR indica se è presente un’infezione da nuovo coronavirus. Il test viene effettuato mediante striscio faringeo o nasofaringeo. Secondo le conoscenze più recenti, un test PCR mediante un prelievo salivare è affidabile quanto uno striscio faringeo o nasofaringeo. Alcune strutture possono dunque eseguire il test PCR anche mediante prelievo salivare. Il risultato è di norma disponibile entro 24-48 ore. Gli strisci sono effettuati da medici, ospedali e centri di test e i campioni prelevati sono analizzati in laboratori autorizzati.

Test antigenico rapido

I test antigenici rapidi forniscono un risultato nell’arco di 15-20 minuti. Come i test PCR, indicano se si è stati infettati dal nuovo coronavirus. Il test viene effettuato mediante striscio nasofaringeo. Non può avvenire mediante prelievo salivare. Poiché questi test danno un risultato meno affidabile dei test PCR, in determinate situazioni un risultato positivo di un test rapido è confermato da un test PCR.

Un test antigenico rapido può essere preso in considerazione in presenza di sintomi del nuovo coronavirus se sono soddisfatti tutti i seguenti criteri:

Un test antigenico rapido può essere preso in considerazione in assenza di sintomi del nuovo coronavirus nelle seguenti situazioni:

  • avete ricevuto una segnalazione mediante l’app SwissCovid di un contatto con una persona positiva al test;
  • il vostro medico o il servizio cantonale ordina l’esecuzione del test rapido perché siete stati a contatto con una persona positiva al test;
  • siete stati invitati a sottoporvi al test per impedire un focolaio esteso, per esempio nelle scuole, nei comprensori sciistici, in determinate regioni ecc. In tal caso, sarete contattati dal servizio cantonale;
  • vi sottoponete al test per proteggere persone particolarmente a rischio, per esempio prima di una visita in un ospedale o in una casa di cura e per anziani. In tal caso, sarete invitati a sottoporvi al test direttamente dall’istituzione in questione;
  • vi siete sottoposti al test nel quadro di un piano di protezione (p. es. manifestazioni sportive, concerti ecc.) o su consiglio del vostro datore di lavoro.

Altri test rapidi

Oltre ai test antigenici rapidi, in futuro saranno in commercio altre tipologie di test rapidi. La loro affidabilità deve essere verificata prima del loro impiego nella prassi. Il 18 dicembre 2020 il Consiglio federale ha precisato la procedura di verifica, allo scopo di garantire una qualità elevata di questi test. La possibilità di impiegare altri test rapidi permetterà di testare ancora più persone, in particolare anche quelle asintomatiche, e sarà ulteriormente semplificato l’accesso ai test. Come i test antigenici rapidi, anche questi test rapidi saranno eseguiti da medici, ospedali e centri di test. Il prelievo di campioni varierà a seconda della procedura del test rapido.  

Per tutte le tipologie di test summenzionate vale quanto segue: consultate il vostro medico anche se il risultato del test è negativo se:

  • i sintomi peggiorano o compaiono altri sintomi tipici del nuovo coronavirus;
  • i sintomi permangono per più di 2 giorni dopo il test e non migliorano;
  • venite a sapere di essere stati a contatto con una persona positiva al test nei 14 giorni precedenti la comparsa dei sintomi.
     

Test sierologico

I test sierologici permettono di rilevare la presenza nel sangue di anticorpi, per esempio come quelli contro il nuovo coronavirus. Il rilevamento di anticorpi indica che la persona sottoposta al test è entrata in contatto con il virus.

È inoltre possibile che questi test rilevino anticorpi anche laddove non ve ne siano. Le persone sottoposte al test rischiano di avere una percezione di falsa sicurezza. Pertanto al momento non raccomandiamo questo test.

In caso di sintomi: Quando devo fare il test?

L’autovalutazione sul coronavirus è il metodo più semplice per capire se occorre effettuare il test. L’autovalutazione è anonima e tiene conto non solo dei sintomi, ma anche di altri fattori quali patologie preesistenti o l’età. In alternativa potete telefonare al vostro medico per discutere dell’opportunità di sottoporvi al test.

Fate il test se l’autovalutazione sul coronavirus o il vostro medico lo raccomandano. Restate a casa ed evitate qualsiasi contatto con altre persone finché non è disponibile il risultato del test.

Per sapere come comportarvi in caso di esito positivo o negativo, consultate la pagina Isolamento e quarantena.

I bambini fino ai 12 anni non devono essere sottoposti al test in qualsiasi caso. Informazioni sulla procedura da seguire per i bambini sintomatici sono disponibili sempre alla pagina Isolamento e quarantena.

Dove posso fare il test?

Potete sottoporvi al test del nuovo coronavirus presso diversi medici, centri di test, ospedali e farmacie.
I Cantoni garantiscono l’accesso ai test. Informazioni sulle loro offerte sono reperibili sui rispettivi siti web.

Domande frequenti (FAQ)

Qui trovate le risposte alle domande frequenti sui test.

Ulteriori informazioni

Isolamento e quarantena

Procedura in caso di sintomi di malattia e dopo un contatto con una persona infetta, informazioni sull’isolamento e sulla quarantena e raccomandazioni per bambini sintomatici

Così ci proteggiamo

Regole di igiene e di comportamento: tenersi a distanza, lavarsi le mani, tossire/starnutire in un fazzoletto/nella piega del gomito, in caso di sintomi restare a casa, raccomandazione sulle mascherine e sul telelavoro

Malattia, sintomi e trattamento

Informazioni sulla malattia COVID-19, sui suoi sintomi e il suo decorso nonché sull’origine del nuovo coronavirus

Ultima modifica 08.02.2021

Inizio pagina

Contatto

Non rispondiamo per scritto alle richieste di informazioni in relazione alla COVID-19.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Tel.
+41 58 463 00 00

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/testen.html