Nuovo coronavirus: Così ci proteggiamo

Il Consiglio federale esorta a continuare a proteggere sé stessi e gli altri. Come? Qui di seguito trovate tutte le informazioni necessarie. Continuate ad attenervi alle regole di igiene e di comportamento. E seguite attentamente le istruzioni in caso di sintomi. 

Sulla pagina «Download in diverse lingue» sono disponibili manifesti, schede informative e video con le regole di igiene e di comportamento.

Per le persone che metterebbero particolarmente a rischio la propria salute se contagiate dal nuovo coronavirus abbiamo raccolto informazioni e raccomandazioni. Consultate in proposito la pagina «Persone particolarmente a rischio».

Il nuovo coronavirus si trasmette principalmente così

  • Attraverso un contatto stretto e prolungato: meno di due metri di distanza da una persona malata.
  • Attraverso goccioline: tossendo o starnutendo i virus di una persona infetta possono finire direttamente sulle mucose del naso e della bocca e sugli occhi di un’altra persona.
  • Attraverso le mani: tossendo e starnutendo, le goccioline infettive finiscono sulle mani. Oppure si possono toccare superfici cariche di virus. Da lì, sempre toccandosi con le mani, i virus possono finire sulla bocca, sul naso o sugli occhi.

Così ci proteggiamo

Tenersi a distanza.

Tenersi a distanza.

Tenersi a distanza da altre persone. Un contagio dal nuovo coronavirus può avvenire se si è in contatto con una persona malata a una distanza inferiore a due metri. Tenendoci a distanza, proteggiamo noi stessi e altre persone da un contagio.

  • Evitare i gruppi di persone.
  • Quando si sta in fila, tenersi a distanza dalle persone davanti e dietro nella fila (p. es. alla cassa, in posta o in mensa).
  • Durante le riunioni, lasciare un posto libero tra un partecipante e l’altro.
  • Rimanere possibilmente a distanza dalle persone particolarmente a rischio del proprio ambiente.
  • Attenetevi alle regole per i visitatori delle case di cura e per anziani e degli ospedali.

Tenersi a distanza nei trasporti pubblici

Dall’11 maggio i trasporti pubblici funzionano nuovamente secondo un orario più fitto.

Se non è possibile tenersi alla distanza di 2 metri dagli altri passeggeri, raccomandiamo vivamente di indossare una mascherina igienica. Per quanto possibile, evitate gli orari di punta il mattino e la sera e preferite collegamenti meno frequentati, soprattutto se viaggiate nel tempo libero.

Le persone particolarmente a rischio devono continuare a evitare di spostarsi con i trasporti pubblici.

Lavarsi accuratamente le mani.

Lavarsi accuratamente le mani.

Lavarsi le mani è un’azione determinante dal punto di vista dell’igiene. Lavarsi regolarmente e accuratamente le mani col sapone rappresenta una protezione. Il sapone neutralizza il virus.

Lavatevi le mani quando rientrate a casa, dopo esservi soffiati il naso, aver starnutito o tossito nonché prima di mangiare o di preparare un pasto.

Per lavarvi correttamente le mani insaponatele fino a coprirle interamente di schiuma. Risciacquatele bene sotto l’acqua corrente. Asciugatele con un asciugamano pulito, possibilmente con uno di carta monouso o con un asciugamano monouso a rullo continuo in tessuto.

Tenete inoltre conto che è meglio non indossare anelli, oppure toglieteli prima di lavarvi le mani e lavate anche quelli col sapone. Curate la vostra pelle con una crema idratante, tenete le unghie delle mani tagliate corte e pulite.

 Evitare le strette di mano.

Non stringersi la mano.

A seconda di quello che si è appena toccato, non sempre le mani sono pulite. Goccioline infettive emesse tossendo e starnutendo possono finire sulle mani. Da lì toccandosi possono poi finire sulla bocca, sul naso o sugli occhi. Per questo è importante evitare le strette di mano. Così possiamo proteggerci dal contagio:

  • non stringetevi la mano;
  • evitate i baci di saluto;
  • possibilmente non toccatevi il naso, la bocca e gli occhi.

I guanti in lattice non sono un’alternativa

L'UFSP non raccomanda di utilizzare guanti nel quotidiano, poiché questi non offrono protezione contro un contagio e danno una sensazione di falsa sicurezza.

Tossire e starnutire nella piega del gomito.

Tossire e starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito.

Soffiarsi il naso, starnutire, sputare, tossire: se non rispettiamo le regole di comportamento, rischiamo di trasmettere dei virus.

Come è possibile evitare o ridurre il rischio di trasmissione?

  • Coprite naso e bocca quando tossite o starnutite, se possibile con un fazzoletto di carta.
  • Se non ne avete, tossite o starnutite nella piega del gomito e non sulle mani. Se tuttavia utilizzate le mani, non appena possibile lavatele accuratamente, con acqua e sapone.
  • Utilizzate solo fazzoletti di carta (e non in tessuto) per soffiarvi il naso.
  • Se dovete sputare, fatelo in un fazzoletto di carta.
  • Lavatevi le mani ogni volta dopo aver tossito, starnutito e sputato.
  • Ricorrete a fazzoletti di carta, utilizzateli una sola volta e gettateli nella spazzatura.
In caso di febbre e tosse restare a casa.

In caso di sintomi restate a casa.

Avete la sensazione di essere malati o sintomi di malattia del nuovo coronavirus?

Restate a casa. Fate l’autovalutazione sul coronavirus o chiamate il vostro medico. Rispondete al meglio a tutte le domande dell’autovalutazione online o che il medico vi pone per telefono. Al termine riceverete una raccomandazione pratica ed eventualmente l’istruzione di sottoporvi al test.

Leggete le raccomandazioni sulla pagina Isolamento e quarantena.

 Prima di andare dal medico o al pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono.

Prima di andare dal medico o al pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono.

Se avvertite uno o più sintomi frequenti di malattia, vi siete eventualmente ammalati del nuovo coronavirus.

In questo caso caso restate a casa e telefonate a un medico o un’istituzione sanitaria prima di andarci di persona.

In caso di disturbi, sensazione di malattia o sintomi non correlati al nuovo coronavirus:

Prendeteli sul serio e fatevi curare. Non aspettate troppo a lungo per chiedere aiuto: telefonate a un medico.

masken

Raccomandazione: usare la mascherina se non è possibile tenersi a distanza.

Di norma non dovete indossare mascherine igieniche negli spazi pubblici. Tuttavia se ne raccomanda l’uso nelle seguenti situazioni:

  • se ad esempio non potete tenervi alla distanza di 2 metri dagli altri nei trasporti pubblici, vi raccomandiamo vivamente di indossare una mascherina igienica;
  • quando usufruite di un servizio per il quale il piano di protezione settoriale prescrive di indossare una mascherina.

Tenete presente quanto segue:

Tenersi a distanza e lavarsi le mani restano le misure di protezione più efficaci.

homeoffice

Se possibile, continuare a lavorare da casa.

Se possibile, continuate a lavorare da casa. In questo modo si riducono i contatti e quindi la diffusione del virus.

Per i collaboratori sul posto, i datori di lavoro devono elaborare un piano di protezione per garantire il rispetto delle regole di igiene e di comportamento.

I datori di lavoro permettono alle persone particolarmente a rischio di lavorare da casa (telelavoro). Se la persona particolarmente a rischio può lavorare solo sul posto, i datori di lavoro devono provvedere affinché possano essere rispettate le regole di igiene e di comportamento raccomandate (lavarsi le mani, tenersi a distanza). Se entrambe le cose non sono possibili, il datore di lavoro la pone in congedo e continua a pagarle lo stipendio.

Sito web della campagna di informazione

Documenti

downloads

Download in diverse lingue

Come potete proteggervi? I cartelloni, i video e le istruzioni in questa pagina ve lo spiegano. Sono disponibili in diverse lingue, anche in quelle parlate dai migranti in Svizzera. Scaricateli e diffondeteli.

Ulteriori informazioni

Domande frequenti (FAQ) sul nuovo coronavirus

Avete domande su contagio e rischi, viaggi e turismo, sintomi, diagnosi, trattamento dell’infezione e protezione dal contagio? Qui trovate le risposte.

Malattia COVID-19, sintomi e trattamento, origine del nuovo coronavirus

Quali sono i sintomi della malattia COVID-19, qual è il suo possibile decorso? Esiste un trattamento? Di cosa occorre tenere conto se si hanno sintomi? E da dove proviene il nuovo coronavirus? Qui sono disponibili informazioni.

Lingua facile

Tutti hanno tante domande sul corona-virus.
Sicuramente anche voi!
Ci si può ammalare. Ci si può proteggere.
Ci sono regole e divieti.
Qui trovate le informazioni.

Lingua dei segni

Tutti hanno tante domande sul corona-virus.
Sicuramente anche voi!
Ci si può ammalare. Ci si può proteggere.
Ci sono regole e divieti.
Qui trovate le informazioni.

Ultima modifica 18.05.2020

Inizio pagina

Contatto

Data la situazione straordinaria non siamo in grado di rispondere alle richieste di informazioni per scritto.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Stampare contatto

Avete sintomi di malattia? Fate qui l'autovalutazione sul coronavirus. Clicca qui.
https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/so-schuetzen-wir-uns.html