Coronavirus: così ci proteggiamo

Continuate ad attenervi alle regole di igiene e di comportamento. Infatti il miglior modo di proteggere sé stessi e gli altri da un contagio è lavarsi regolarmente le mani col sapone, tenersi a distanza e portare la mascherina.  


Sul sito web della campagna sono disponibili manifesti e video con le regole di igiene e di comportamento: ufsp-coronavirus.ch.

Le regole di igiene e di comportamento

weniger-menschen-treffen

Incontrare meno persone

Molte persone si contagiano con il coronavirus in ambito privato. Perché proprio nella cerchia familiare o di amici non si può o non si vuole tenersi a una distanza sufficiente. Dato l’elevato numero di casi è importante rinunciare a incontrarsi in grandi gruppi. Per questo gli incontri privati di più di 10 persone sono vietati. Altrettanto importante è che incontriate complessivamente meno persone. In questo modo contribuite a frenare la rapida diffusione del coronavirus.

La nostra raccomandazione: ponderate consapevolmente con quale persona volete avere un contatto personale e quando. Tenete conto di quanti amici, familiari e colleghi di lavoro avete incontrato nei giorni precedenti o incontrerete presto. Più contatti personali avete in un breve periodo di tempo, più persone potete contagiare in caso di infezione.

Avvertenza: queste sono le prescrizioni minime per tutta la Svizzera. Nei singoli Cantoni possono vigere regole più severe. Se il Cantone prescrive un numero di persone inferiore per gli incontri privati, dovete attenervi a queste prescrizioni.
 

Tenersi a distanza.

Tenersi a distanza

Può contagiarsi con il nuovo coronavirus chi ha avuto un contatto stretto e prolungato con una persona infetta. Tenendo la distanza necessaria (1,5 metri) proteggete voi stessi e gli altri da un contagio:

  • Quando state in fila, tenetevi a distanza dalle persone davanti e dietro di voi (p. es. alla cassa o in mensa).
  • Durante le riunioni, lasciate un posto libero tra un partecipante e l’altro.
  • Proteggete le persone particolarmente a rischio del vostro ambiente tenendovi a distanza.
  • Attenetevi alle regole per i visitatori delle case di cura e per anziani e degli ospedali.

Tenersi a distanza nei trasporti pubblici

Per quanto possibile, evitate gli orari di punta il mattino e la sera e preferite collegamenti meno frequentati, soprattutto se viaggiate nel tempo libero.

masken

Obbligo della mascherina se non è possibile tenersi a distanza

In Svizzera in molti luoghi vige l’obbligo della mascherina. Per semplificare: portate sempre una mascherina quando non siete a casa e non potete tenervi costantemente a una distanza di 1,5 metri da altre persone. Informazioni dettagliate sono disponibili sulla pagina Mascherine.

Attenetevi sempre all’obbligo della mascherina. Portate la mascherina in modo che copra il naso e la bocca. Portando e utilizzando correttamente la mascherina, potete proteggere gli altri da un contagio, perché una persona infetta può essere contagiosa già prima della comparsa dei sintomi senza saperlo. Quindi se tutti portano la mascherina negli spazi ristretti ci proteggiamo reciprocamente.

Usare la mascherina se non è possibile tenersi a distanza.

Obbligo della mascherina nei luoghi accessibili al pubblico al chiuso e all’aperto e sui trasporti pubblici

In tutta la Svizzera la mascherina è obbligatoria:

  • sui trasporti pubblici, sui marciapiedi di stazioni e fermate e nelle aree di attesa dei trasporti pubblici;
  • nei luoghi chiusi e nelle aree esterne accessibili al pubblico di strutture;
  • al lavoro nei luoghi chiusi e nelle scuole del livello secondario II;
  • nelle aree pedonali animate dei centri urbani e dei nuclei di paesi;
  • ovunque vi sia un numero di persone tale da non poter più rispettare la distanza di 1,5 metri dalle altre persone.

Sulla pagina Mascherine sono disponibili informazioni esaurienti sulle prescrizioni nazionali: dove vige esattamente l’obbligo della mascherina, chi ne è esentato e come utilizzarla correttamente.

Avvertenza: queste sono le prescrizioni minime per tutta la Svizzera. Nei singoli Cantoni possono vigere regole più severe. Se il Cantone prescrive l’obbligo della mascherina in altri luoghi, dovete portarla anche lì.

Lavorare di nuovo in ufficio a casa, se possibile

Se possibile lavorare da casa

Se possibile, lavorate di nuovo da casa. In questo modo si riducono i contatti e quindi anche la potenziale diffusione del virus.

Le aziende sono invitate a seguire le disposizioni legali e le raccomandazioni dell’UFSP concernenti la protezione dei lavoratori. Non sussiste tuttavia alcun obbligo di telelavoro. Le informazioni per la protezione dei lavoratori si trovano su Prescrizioni per la protezione dei lavoratori.
 

lüften

Arieggiare più volte al giorno

È possibile ridurre il rischio di trasmissione del nuovo coronavirus negli ambienti chiusi mediante idonei provvedimenti di ventilazione. Per questo raccomandiamo di arieggiare regolarmente tutti i locali in cui sono presenti persone.

Tenete presente quanto segue:

  • Per arieggiare, aprite sempre completamente le finestre e fate in modo che si crei una corrente d’aria.
  • Arieggiate regolarmente e frequentemente tutti gli ambienti. Quante più persone si trovano in un ambiente e quanto più questo è piccolo, tanto più spesso va arieggiato.
  • Arieggiate l'intero appartamento da tre a cinque volte al giorno per 5-10 minuti.
  • Arieggiate gli ambienti in cui sono presenti più persone per lungo tempo (p. es. ambienti di lavoro, di soggiorno, di telelavoro) per 5-10 minuti ogni 1-2 ore.
  • Arieggiate le aule scolastiche almeno dopo ogni lezione. Ulteriori informazioni e consigli sono disponibili sul sito www.schulen-lueften.ch.

Importante: una buona ventilazione non può impedire il contagio dovuto a un contatto stretto. Tenersi a distanza, portare la mascherina e seguire le misure di igiene restano i provvedimenti più efficaci.
 

versammlungen

Manifestazioni e assembramenti: rispettare il numero massimo di persone consentito

  • Alle manifestazioni pubbliche possono partecipare al massimo 50 persone
  • Alle manifestazioni private nella cerchia familiare o di amici possono partecipare al massimo 10 persone
  • Nello spazio pubblico, come per esempio in piazze pubbliche, luoghi di passeggio e parchi sono vietati gli assembramenti spontanei di più di 15 persone.

Importante: nel conteggio del numero di partecipanti sono compresi anche i bambini.

Avvertenza: queste sono le prescrizioni minime per tutta la Svizzera. Nei singoli Cantoni possono vigere regole più severe. Se il Cantone prescrive un numero di persone inferiore o vieta del tutto le manifestazioni, dovete attenervi a queste prescrizioni.
 

Lavarsi accuratamente le mani.

Lavarsi accuratamente le mani

Lavarsi le mani è un’azione determinante dal punto di vista dell’igiene. Lavarsi regolarmente e accuratamente le mani col sapone rappresenta una protezione. Il sapone neutralizza il virus.

Lavatevi le mani quando rientrate a casa, dopo esservi soffiati il naso, aver starnutito o tossito nonché prima di mangiare o di preparare un pasto.

Per lavarvi correttamente le mani insaponatele fino a coprirle interamente di schiuma. Risciacquatele bene sotto l’acqua corrente. Asciugatele con un asciugamano pulito, possibilmente con uno di carta monouso o con un asciugamano monouso a rullo continuo in tessuto.

Tenete inoltre conto che è meglio non indossare anelli, oppure toglieteli prima di lavarvi le mani e lavate anche quelli col sapone. Curate la vostra pelle con una crema idratante, tenete le unghie delle mani tagliate corte e pulite.

Vi sconsigliamo di utilizzare dei guanti nel quotidiano. Non garantiscono protezione sufficiente dal contagio e danno una falsa sensazione di sicurezza.

 Evitare le strette di mano.

Evitare le strette di mano.

A seconda di quello che si è appena toccato, non sempre le mani sono pulite. Goccioline infettive emesse tossendo e starnutendo possono finire sulle mani. Da lì, toccandosi, possono poi finire sulla bocca, sul naso o sugli occhi.

Contro un contagio potete proteggervi così:

  • non stringetevi la mano;
  • non date il pugno
  • evitate di salutarvi con abbracci e baci;
     
Tossire e starnutire nella piega del gomito.

Tossire e starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito

Soffiarsi il naso, starnutire, sputare, tossire: se non rispettiamo le regole di comportamento, rischiamo di trasmettere dei virus.

Come è possibile evitare o ridurre il rischio di trasmissione?

  • Tossite o starnutite in un fazzoletto di carta o, se non ne avete, nella piega del gomito.
  • Lavatevi le mani ogni volta dopo aver tossito, starnutito e sputato.
  • Ricorrete a fazzoletti di carta, utilizzateli una sola volta e gettateli nella spazzatura.
 Prima di andare dal medico o al pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono.

Prima di andare dal medico o al pronto soccorso, annunciarsi sempre per telefono

Se dovete andare dal medico o al pronto soccorso a causa di sintomi correlati al nuovo coronavirus, telefonate sempre prima.

In caso di disturbi, sensazione di malattia o sintomi non correlati al coronavirus: Prendeteli sul serio e fatevi curare. I medici e gli ospedali hanno adottato accorgimenti per trattare i loro pazienti in modo sicuro con le misure di protezione necessarie. Pertanto potete usufruire di queste prestazioni senza rischiare di contagiarvi.

Test, tracciamento, isolamento e quarantena

I provvedimenti «test», «tracciamento dei contatti», «isolamento e quarantena» servono a scoprire e fermare precocemente le catene di infezione da persona a persona.

Test

In caso di sintomi, fare immediatamente il test e restare a casa

Riconoscere precocemente le infezioni: vi sentite poco bene o avete alcuni sintomi? Restate a casa, fate l’autovalutazione sul coronavirus o chiamate il medico. Rispondete al meglio a tutte le domande dell’autovalutazione online o al telefono. Al termine riceverete una raccomandazione pratica ed eventualmente il suggerimento di sottoporvi al test. Restate a casa finché non è disponibile il risultato del test. Queste raccomandazioni valgono anche se avete soltanto sintomi lievi, perché le persone infette sono contagiose anche se si sentono bene.

Per sapere come comportarsi correttamente in caso di esito positivo o negativo di un test, vogliate consultare la pagina Isolamento e quarantena.

Per i sintomi tipici della malattia, consultate la pagina Malattia, sintomi e trattamento.
 

Tracciamento

Fornire sempre i propri dati di contatto completi per il tracciamento 

Nei ristoranti, nei bar e alle manifestazioni indicate sempre i vostri dati di contatto corretti e completi. Al tracciamento dei contatti cantonale servono per ricostruire le possibili catene di infezione. Con il tracciamento dei contatti si determina chi si è ammalato di COVID-19 e chi molto probabilmente potrebbe essersi contagiato. Ciò ha lo scopo di tenere queste persone consapevolmente lontane dalle altre (isolamento o quarantena) in modo da evitare che le contagino. Nel caso ideale, in questo modo si interrompono in modo mirato le catene di infezione.

Ormai le persone sono già contagiose prima di sviluppare i sintomi della malattia. Quindi è possibile che una persona infetta si senta ancora bene e vada al ristorante o partecipi a manifestazioni. In una situazione del genere i dati di contatto sono fondamentali per ricostruire le catene di infezione, perché la persona infetta non conosce personalmente tutti gli avventori e i collaboratori e non può informarli.

Avvertenza sulla situazione attuale: i Cantoni decidono come impiegare al meglio nella situazione attuale le loro risorse per il tracciamento dei contatti. Momentaneamente è quindi possibile che il servizio cantonale non si faccia sentire in tempi brevi per ordinare l’isolamento o la quarantena. Pertanto è importante che, se ciò dovesse accadere, vi mettiate in isolamento o in quarantena spontaneamente. Seguite le istruzioni sulla pagina Isolamento e quarantena.

 Scaricare e attivare l’app SwissCovid

Scaricare e attivare l’app SwissCovid

In aggiunta al tracciamento dei contatti classico, è disponibile l’app SwissCovid per smartphone, che vi informa di un eventuale contatto stretto anche con una persona malata che non conoscete personalmente. Informazioni più dettagliate sono disponibili sulla pagina App SwissCovid e tracciamento dei contatti.
 

Isolamento e quarantena

Isolamento e quarantena

Isolamento e quarantena sono provvedimenti per interrompere le catene di infezione del nuovo coronavirus e impedirne così l’ulteriore diffusione. Le persone che sono risultate positive al test di infezione da nuovo coronavirus devono mettersi in isolamento. Quelle che sono state a stretto contatto con una persona risultata positiva al test o che sono entrate in Svizzera da uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio devono mettersi in quarantena.
Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina Isolamento e quarantena.

Documenti

downloads

Download in diverse lingue

Campagna di informazione «Così ci proteggiamo»: manifesti, video e istruzioni in diverse lingue, anche in quelle parlate dai migranti in Svizzera

Ulteriori informazioni

Mascherine

Obbligo di mascherina, uso della mascherina nel quotidiano, tipi e acquisto di mascherine, uso corretto della mascherina

Ultima modifica 12.11.2020

Inizio pagina

Contatto

Non rispondiamo per scritto alle richieste di informazioni in relazione alla COVID-19.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Tel.
+41 58 463 00 00

Stampare contatto

Avete sintomi di malattia? Fate qui l'autovalutazione sul coronavirus. Clicca qui.
https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/so-schuetzen-wir-uns.html