Coronavirus: mascherine

In Svizzera in molti luoghi vige l’obbligo della mascherina. In generale, l’obbligo vale se siete fuori casa e non potete tenervi costantemente a distanza dalle altre persone. La mascherina deve coprire sempre il naso e la bocca.

Tipi di mascherina

Sul mercato esistono molteplici mascherine e schermi facciali. Di seguito sono descritti i singoli tipi di mascherine, le situazioni per cui sono adatti nonché i requisiti qualitativi che devono soddisfare.


Mascherina igienica/facciale medica (mascherina chirurgica/da sala operatoria, ev. con finestra trasparente)

Immagine mascherina igienica

Assicuratevi di utilizzare mascherine igieniche che soddisfano i requisiti seguenti:

  • Norma: EN 14683
  • Informazioni sull’imballaggio: marchio CE e dati del fabbricante, incl. l’indirizzo

Le mascherine igieniche conformi alla norma EN 14683 sono di tre tipi (I, II e IIR) con differente efficacia di filtrazione. Per l’uso quotidiano raccomandiamo tutti i tipi.

Se utilizzata correttamente, la mascherina igienica protegge soprattutto altre persone dal contagio (protezione degli altri). Queste mascherine forniscono inoltre fino a un certo grado un effetto protettivo anche per chi le indossa (protezione personale). Se perciò presentate sintomi di una malattia acuta alle vie respiratorie, utilizzate una mascherina igienica per proteggere le persone che vi stanno intorno.


Mascherina di comunità (mascherina in tessuto di fabbricazione industriale ev. con finestra trasparente)

Immagine mascherina di comunità

Per le mascherine di comunità non esistono norme qualitative legalmente vincolanti. Assicuratevi di utilizzare mascherine di comunità che recano un’indicazione della norma «SNR 30000» dell’Associazione svizzera di normalizzazione (SNV).

Le mascherine di comunità che recano l’indicazione «SNR 30000» dovrebbero essere conformi ai requisiti minimi della Science Task Force. La loro efficacia è comparabile a quella delle mascherine igieniche (v. sopra). Le raccomandazioni più recenti, insieme alle informazioni dettagliate sui requisiti, sono disponibili sul sito web della Science Task Force (in tedesco, in francese, in inglese).

Le mascherine di comunità possono essere contrassegnate da un’etichetta (p. es. TESTEX o SQTS (in tedesco)) se la Science Task Force ne ha esaminato i requisiti minimi.

Se utilizzate correttamente, le mascherine di comunità proteggono soprattutto altre persone dal contagio. Fino a un certo punto, forniscono inoltre un effetto protettivo anche per chi le porta. Osservare sempre le indicazioni del fabbricante sull’utilizzo e la cura delle mascherine di comunità.

Anche gli scaldacollo con mascherina integrata utilizzati, per esempio, per sciare rientrano nelle mascherine di comunità e dovrebbero soddisfare le raccomandazioni della Science Task Force.


Mascherina respiratoria (filtering face piece FFP o FFP2/FFP3)

Immagine mascherina respiratoire

(Spesso comunemente denominata anche mascherina N95 o KN95)

Le mascherine respiratorie sono state sviluppate per la protezione individuale da aerosol e polveri sottili in determinati lavori. In campo medico sono raccomandate soltanto per alcuni interventi clinici particolarmente rischiosi.

Le mascherine respiratorie, come quelle FFP2, sono affidabili e offrono la protezione auspicata soltanto se aderiscono bene alla forma del viso e sono portate e manipolate correttamente. Ciò significa che la mascherina respiratoria deve essere sempre ben salda al viso, senza che vi siano spazi tra essa e la pelle. Ciò non è possibile, per esempio, per le persone con la barba. Dovendo restare ben aderente al viso, la mascherina rende difficile la respirazione delle persone che la indossano. Sono dunque necessarie pause regolari.

In sintesi si può concludere che: nel quotidiano le mascherine respiratorie non offrono necessariamente una protezione migliore di quelle igieniche o di comunità. Le mascherine respiratorie non sono dunque indispensabili per l’uso privato. Anche nella situazione attuale, caratterizzata dalla diffusione delle nuove varianti del virus, le mascherine respiratorie non sono indispensabili per l’uso privato. Se tuttavia desiderate indossare una mascherina respiratoria nel quotidiano per proteggervi il meglio possibile, dovete imperativamente adottare le succitate precauzioni durante il loro utilizzo. Assicuratevi soprattutto che la mascherina aderisca bene al viso.

Sul mercato si trovano anche mascherine dotate di valvole. Non raccomandiamo queste mascherine per l’uso quotidiano poiché non filtrano l’aria espirata e contribuiscono piuttosto a diffondere il virus.

Informazione generale: le nostre valutazioni sulle mascherine respiratorie si fondano sullo stato attuale delle conoscenze e saranno aggiornate, se necessario, in funzione dell’evoluzione della situazione e di nuovi dati scientifici.  


Altre mascherine (mascherine autocucite, mascherine fai-da-te ecc.)

Immagine mascherina autocucite

Per queste mascherine non esistono standard qualitativi vincolanti. Ciò significa che la qualità e quindi anche l’effetto protettivo possono variare molto da una all’altra. Pertanto non possiamo formulare considerazioni generali sulla protezione offerta.

In generale vale tuttavia quanto segue: per proteggere sufficientemente chi le indossa, queste mascherine devono presentare le stesse caratteristiche delle mascherine di comunità di fabbricazione industriale. In particolare, devono aderire bene al viso ed essere costituite di almeno 2 o, meglio ancora, 3 strati di stoffa spessa.


Sciarpa o fazzoletto

Immagine sciarpa

Una sciarpa o un fazzoletto non proteggono sufficientemente da un contagio e permettono solo limitatamente la protezione da corpi estranei. Pertanto non possono sostituirsi alla mascherina.


Schermi facciali trasparenti

Esistono anche mascherine e schermi facciali trasparenti. Non raccomandiamo la maggior parte di questi prodotti per l’uso quotidiano, ma soltanto in determinate situazioni eccezionali.

Mascherina con finestra trasparente

Immagine mascherina con finestra transparente

È possibile utilizzare mascherine con finestra trasparente, a condizione che soddisfino gli stessi standard delle mascherine igieniche o delle mascherine di comunità (v. sopra).


Visiera

Immagine visiera

Le visiere non sostituiscono la mascherina. Fissate lente sulla fronte, proteggono gli occhi da una possibile infezione causata da goccioline, ma non consentono di escludere un’infezione attraverso la bocca o il naso. Le visiere servono soltanto da ulteriore misura di protezione in aggiunta alla mascherina e possono essere indossate esclusivamente nel seguente caso eccezionale.


Schermo facciale trasparente in plastica

Immagine schermo facciale transparente in plastica

Sul mercato esistono inoltre schermi facciali trasparenti in plastica. Queste protezioni ricordano nella forma le mascherine: coprono naso e bocca, sono strette ai lati del viso e si protendono fino sotto il mento. Qui la protezione presenta un’apertura dalla quale fuoriesce l’aria espirata. Raccomandiamo di utilizzare schermi facciali trasparenti esclusivamente nel seguente caso eccezionale.


Schermo in plastica trasparente

Immagine schermo in plastica trasparente

Gli schermi in plastica trasparente indossati sul mento fungono solo da protezione contro la saliva, ma non consentono di escludere un’infezione attraverso l’aria respirata. Pertanto non possono sostituirsi alla mascherina.


Maggiori informazioni di Swissmedic e della Science Task Force sono disponibili nella sezione Link.

Uso corretto della mascherina

Osservate le seguenti indicazioni sull’uso della mascherina:

  • Uso: è importante che la mascherina copra sempre naso e bocca. Prima di metterla e dopo averla tolta, lavatevi o disinfettatevi sempre le mani. Toccate la mascherina il meno possibile. Visto che sono lavabili, le mascherine di comunità possono essere utilizzate più volte. Le mascherine igieniche dovrebbero essere utilizzate soltanto una volta.
  • Uso ripetuto: se utilizzate più volte una mascherina, ad esempio perché l’avete usata per breve tempo, sono importanti l’igiene delle mani e l’uso e la conservazione corretti della mascherina: lavatevi o disinfettatevi le mani prima e dopo aver messo e tolto la mascherina e toccatela il meno possibile. Importante: se soffrite di una malattia respiratoria acuta, dovreste utilizzare una mascherina igienica e usarla tassativamente una sola volta.
  • Conservazione in caso di uso ripetuto: preferibilmente, dopo l’uso appendete la mascherina a un gancio assicurandovi che non entri in contatto con altri oggetti. Se non fosse possibile, conservatela in un sacchetto di carta, una busta o un sacchetto di stoffa. Così conservata, potete portarvela appresso ed evitare che nella borsa entri in contatto con altri oggetti e che eventuali virus presenti siano trasmessi. I sacchetti e gli involucri di plastica non sono adatti alla conservazione perché non sono traspiranti e pertanto le mascherine non possono asciugare. Sulla plastica i virus sopravvivono più a lungo che sulla carta.
  • Lavaggio: le mascherine igieniche non possono essere lavate. Le mascherine di comunità possono essere lavate conformemente alle indicazioni del fabbricante.
  • Durata: una mascherina igienica può essere portata per quattro ore al massimo. Fate attenzione all’umidificazione della mascherina: più è umida e meno protegge. Nel caso di mascherine di comunità, osservate le indicazioni del fabbricante.
  • Smaltimento: le mascherine igieniche possono essere smaltite nei normali rifiuti domestici. Assicuratevi che la mascherina utilizzata non entri in contatto con altri oggetti al di fuori dell’immondizia. Chiudete bene il sacco dell’immondizia. Se siete fuori casa, potete smaltire la mascherina nei rifiuti pubblici. Lavatevi o disinfettatevi le mani dopo aver toccato la mascherina usata.
  • Persone con la barba: tranne che per le mascherine respiratorie (vedi sopra), non importa se si porta la barba o no. L’importante è che la mascherina copra naso e bocca.

All’inizio potreste non essere abituati all’uso della mascherina o addirittura avere l’impressione di non ricevere sufficiente aria. Non dovete tuttavia preoccuparvi perché la mascherina lascia passare aria a sufficienza. Per abituarvici, potete iniziare ad usarla per un tempo limitato e prolungarne l’uso gradualmente.

Acquisto di mascherine

Potete acquistare le mascherine igieniche e di comunità presso commercianti al dettaglio o su Internet. Nell’acquisto di mascherine di comunità, assicuratevi che siano conformi alle raccomandazione dalla Science Task Force (in tedesco, in francese, in inglese). Per maggiori informazioni sui tipi di mascherina e sui requisiti che devono soddisfare, si rimanda alla sezione Tipi di mascherina.

I costi delle mascherine non sono assunti dalle casse malati. Se non potete permettervele economicamente ma ne avete bisogno, rivolgetevi ai servizi sociali locali.

Uso della mascherina nel quotidiano

L’obbligo di portare la mascherina vige in tutta la Svizzera in molti luoghi chiusi accessibili al pubblico delle strutture e pertanto in diverse situazioni. Nella sezione Obbligo della mascherina in tutta la Svizzera trovate informazioni in merito.

In generale, anche ove non sia prescritto nessun obbligo, vale la raccomandazione seguente: portate sempre la mascherina se non potete rispettare la distanza di 1,5 metri dagli altri e non è presente una protezione fisica, come per esempio un pannello divisorio. L’uso della mascherina è importante soprattutto in luoghi chiusi e poco arieggiati. La mascherina andrebbe indossata anche durante i viaggi in auto con altre persone.

L’uso della mascherina nel quotidiano serve in primo luogo a proteggere gli altri. Una persona infetta può essere contagiosa anche in assenza di sintomi. Se perciò tutti portano la mascherina in uno spazio ristretto, ogni persona è protetta dalle altre. L’uso della mascherina non garantisce una protezione totale, ma può aiutare a ridurre la velocità di diffusione del nuovo coronavirus.

Obbligo della mascherina in tutta la Svizzera

I luoghi e le situazioni in cui vige l’obbligo della mascherina sono indicati qui sotto. Oltre alle prescrizioni nazionali, i Cantoni possono prevedere lʼobbligo della mascherina in altri settori (p. es. nella scuola dellʼobbligo e nel livello secondario II) e in altre situazioni. Quindi attenetevi sempre anche alle prescrizioni cantonali.

Deroghe all’obbligo della mascherina

I bambini sotto i 12 anni non sono soggetti all’obbligo della mascherina, fatte salve eventuali deroghe cantonali.

Per gli ospiti delle case di cura e per anziani la direzione della struttura, d’intesa con il servizio cantonale, può abrogare l’obbligo della mascherina nelle aree della struttura accessibili al pubblico nei seguenti casi:

  • per gli ospiti completamente vaccinati, per 12 mesi a partire dalla seconda vaccinazione;
  • per gli ospiti guariti da un’infezione da COVID-19 documentata, per sei mesi a partire dall’undicesimo giorno dopo la conferma del contagio.

Deroghe generali all’obbligo della mascherina. Sono esentate da quest’obbligo (a prescindere dall’età) le persone che:

  • possono dimostrare che per motivi particolari non possono portare la mascherina. Tra questi rientrano per esempio lesioni del viso, difficoltà respiratorie, malattie quali demenza e Alzheimer, stati d’ansia se si porta una mascherina e disabilità che non consentono di portarla. Per l’attestazione di qualsiasi motivo medico è necessario un certificato di un medico o di uno psicoterapeuta. Per informazioni dettagliate si rimanda al promemoria dell’UFPD e dell’UFSP sulla dispensa dall’obbligo della mascherina per determinate persone con disabilità nella scheda Documenti;
  • seguono un trattamento medico o cosmetico al viso;
  • lavorano in unʼistituzione per la custodia di bambini complementare alla famiglia, ad esempio in un asilo nido, e portare la mascherina rende difficoltoso lo svolgimento di questa attività. Queste situazioni devono essere regolamentate nel piano di protezione;
  • si presentano a una manifestazione o in una struttura, ad esempio come oratori;
  • praticano unʼattività sportiva o culturale.

Domande frequenti (FAQ)

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni sull’argomento, cliccate sul seguente link:  

Ulteriori informazioni

Provvedimenti e ordinanze

Provvedimenti, allentamenti, condizioni per le aperture, manifestazioni o attività consentite o tuttora vietate, disposizioni penali, rapporto esplicativo

Così ci proteggiamo

Regole di igiene e di comportamento: farsi vaccinare, tenersi a distanza, lavarsi le mani, tossire/starnutire in un fazzoletto/nella piega del gomito, in caso di sintomi restare a casa, raccomandazione sulle mascherine e sul telelavoro

Ultima modifica 13.09.2021

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Infoline Coronavirus
Tel. +41 58 463 00 00

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/masken.html