Coronavirus: vaccinazione

Da gennaio 2021 in Svizzera le vaccinazioni sono in corso di svolgimento. Raccomandiamo la vaccinazione anti-COVID-19 con un vaccino a mRNA a tutte le persone a partire dai 12 anni.

Infoline vaccinazione COVID-19

Nuovo numero: +41 800 88 66 44
Numero tuttora valido: +41 58 377 88 92

tutti i giorni dalle ore 6 alle 23

Dove posso richiedere un appuntamento per la vaccinazione?

Per la vaccinazione è competente il vostro Cantone. Sul sito web del Cantone trovate risposte alle seguenti domande: Come viene organizzata la vaccinazione? E come si fa a richiedere un appuntamento? L’elenco dei siti web dei Cantoni è disponibile qui: ufsp-coronavirus.ch.

Perché dovrei farmi vaccinare?

Ecco sette buoni motivi per farsi vaccinare:

  • proteggersi dalla COVID-19 e da un eventuale decorso grave della malattia;
  • acquisire l’immunità in modo sicuro;
  • contribuire a ridurre il numero di persone malate;
  • contribuire a lottare contro gli effetti della pandemia;
  • evitare possibili problemi di salute a lungo termine della malattia COVID-19 (conseguenze a lungo termine della COVID-19);
  • contribuire a sgravare il settore sanitario;
  • contribuire a riacquisire le libertà nella vita quotidiana.

Quando posso farmi vaccinare?

Secondo la strategia di vaccinazione anti-COVID-19, la vaccinazione è prevista per i gruppi target seguenti in quest’ordine:

  • Gruppo target 1: persone particolarmente a rischio, a partire dai 16 anni
  • Gruppo target 2: personale sanitario a contatto con pazienti / personale di assistenza a persone particolarmente a rischio
  • Gruppo target 3: contatti stretti (membri della stessa economia domestica, familiari assistenti) di persone particolarmente a rischio, in particolare di persone con un sistema immunitario indebolito, a partire dai 16 anni
  • Gruppo target 4: persone residenti in strutture collettive con un elevato rischio di infezione e di focolaio (p. es. istituti per persone disabili), 16 – 64 anni
  • Gruppo target 5: adulti (16 – 64 anni) che non rientrano nei gruppi target da 1 a 4
  • Gruppo target 6: giovani (12 – 15 anni)

In Svizzera le vaccinazioni sono facoltative. Non è previsto alcun obbligo di vaccinazione anti-COVID-19. Potrete decidere autonomamente se sottoporvi o meno alla vaccinazione.

Le persone guarite devono farsi vaccinare?

La vaccinazione è raccomandata anche alle persone guarite. Dopo l’infezione si è protetti da un nuovo contagio per un certo periodo. Non è noto per quanto tempo. La vaccinazione protegge in modo più efficace da un’infezione. Raccomandiamo la vaccinazione entro tre mesi dall’infezione per una protezione a lungo termine. A partire da quattro settimane dopo aver avuto un’infezione da coronavirus confermata è sufficiente una dose di vaccino. Potete rinunciare alla seconda dose.

Se sono trascorsi oltre tre mesi dall’infezione, la vaccinazione dovrebbe essere effettuata al più presto. Anche in questo caso vi basta una sola dose di vaccino per una vaccinazione completa.

Vi sono eccezioni per le persone particolarmente a rischio; rivolgetevi al vostro medico.

Le donne incinte o che pianificano una gravidanza possono farsi vaccinare?

La vaccinazione anti-COVID-19 con un vaccino a mRNA è raccomandata prima o durante la gravidanza in quanto il rischio di decorso grave è molto più elevato nelle donne incinte rispetto alla popolazione generale della stessa età. Inoltre, in caso di infezione da COVID-19 in gravidanza, il rischio di parto prematuro è significativamente maggiore. La vaccinazione prima o durante la gravidanza protegge la madre e il nascituro.

La vaccinazione è consigliata anche alle donne che pianificano una gravidanza.

Alle donne incinte che non hanno ricevuto la vaccinazione prima della gravidanza raccomandiamo di farsi vaccinare a partire da 12 settimane di gravidanza (cioè dal 2° trimestre). La vaccinazione è però possibile anche prima.

Se siete incinte o pianificate una gravidanza e avete domande sulla vaccinazione rivolgetevi al vostro medico o alla levatrice.

I bambini e i giovani possono farsi vaccinare?

Vaccinazione dei giovani a partire dai 12 anni

I vaccini di Pfizer/BioNTech e Moderna sono omologati per le persone a partire dai 12 anni.

La vaccinazione è raccomandata a tutti i giovani a partire dai 12 anni. Permette di proteggersi da una malattia COVID-19 dal decorso spesso lieve e molto raramente grave , nonché di evitare gli effetti negativi di provvedimenti (p. es. isolamento/quarantena) e le conseguenze di un’esposizione frequente (p. es. a scuola/nel tempo libero).

La raccomandazione vale in particolare per:

  • i giovani affetti da una malattia cronica;
  • i giovani che sono contatti stretti (p. es. perché membri della stessa economia domestica) di persone particolarmente a rischio, in particolare di persone con un sistema immunitario indebolito;
  • i giovani che vivono in strutture collettive con elevato rischio di infezione e di focolaio.

Vaccinazione dei bambini al di sotto dei 12 anni

Al momento la vaccinazione non è prevista per i bambini al di sotto dei 12 anni. Non sono disponibili dati di studi in materia per questo gruppo d’età. I vaccini di Pfizer/BioNTech e Moderna non sono ancora omologati in Svizzera per i bambini al di sotto dei 12 anni.

Chi può farsi vaccinare con il vaccino vettoriale di Janssen?

In generale la vaccinazione anti-COVID-19 con un vaccino a mRNA è raccomandata a tutte le persone a partire dai 12 anni. Questi vaccini offrono la migliore protezione possibile contro la COVID-19 e le sue possibili conseguenze.

Se avete più di 18 anni, potete farvi vaccinare con il vaccino vettoriale di Janssen nei seguenti casi:

  • per ragioni mediche non potete farvi vaccinare con un vaccino a mRNA;
  • non volete farvi vaccinare con un vaccino a mRNA.

Alle donne in gravidanza o che allattano e alle persone che hanno un sistema immunitario indebolito si raccomanda tuttora di farsi vaccinare con un vaccino a mRNA.

Chi assume i costi della vaccinazione?

I costi di una vaccinazione anti-COVID-19 sono assunti dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). I costi non coperti dall’AOMS sono finanziati da Confederazione e Cantoni.

Avete stipulato un’assicurazione malattie obbligatoria in Svizzera? Allora per voi la vaccinazione è gratuita. Non dovete pagare né la franchigia né l’aliquota percentuale.

Non avete stipulato un’assicurazione malattie obbligatoria in Svizzera? Allora la vaccinazione anti-COVID-19 è gratuita anche per voi se:

  • avete il domicilio o la dimora abituale in Svizzera (ciò riguarda, per esempio, le persone che lavorano per una rappresentanza diplomatica o consolare o per un’organizzazione internazionale e i loro familiari, i lavoratori distaccati, gli studenti o i pensionati);
  • esercitate un’attività lucrativa in Svizzera come frontalieri. Rivolgetevi al vostro datore di lavoro per informazioni più dettagliate sull’organizzazione delle vaccinazioni;
  • siete Svizzeri all’estero o loro familiari stretti (compagni di vita, figli, genitori, suoceri) e vivete nella stessa economia domestica.

Per questi gruppi di persone i costi della vaccinazione anti-COVID-19 in Svizzera sono assunti dalla Confederazione.

Non sono assunti i costi per persone che non rientrano nei gruppi di persone elencati. È per esempio il caso dei viaggiatori provenienti da altri Paesi, come turisti o persone che viaggiano per motivi professionali. La vaccinazione di queste persone contro la COVID-19 deve essere eseguita nel loro Paese di residenza.

Sulla pagina per i professionisti della salute sono disponibili informazioni dettagliate sul finanziamento della vaccinazione anti-COVID-19.

Come viene documentata la vaccinazione?

Ogni vaccinazione anti-COVID-19 viene documentata. Qui trovate informazioni sulle varie possibilità esistenti per la documentazione della vaccinazione.

Attestato di vaccinazione/Certificato di vaccinazione

Presso la maggior parte dei centri di vaccinazione, dopo essere stati sottoposti alla vaccinazione ricevete dallo specialista un attestato di vaccinazione cartaceo, contenente il luogo e la data della vaccinazione nonché informazioni sul vaccino somministrato (nome commerciale, fabbricante, n. di lotto). Presso alcune strutture di vaccinazione potete anche far iscrivere le vaccinazioni anti-COVID-19 nel certificato di vaccinazione («libretto delle vaccinazioni»).

L’attestato/certificato di vaccinazione è un’attestazione medica e non un documento ufficiale.

Certificato COVID

Informazioni sono disponibili alla pagina del certificato COVID.

Quando si è completamente vaccinati?

Completamente vaccinati significa:

1. Siete stati vaccinati secondo la raccomandazione di vaccinazione dell’UFSP e della Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) con un vaccino omologato in Svizzera.

2. Avete ricevuto un vaccino autorizzato dall’Agenzia europea per i medicinali dell’Unione europea. Inoltre la vaccinazione deve essere completa secondo le prescrizioni o le raccomandazioni dello Stato in cui è stata effettuata.

3. Avete ricevuto un vaccino autorizzato secondo l’«emergency use listing» dell’OMS. Inoltre la vaccinazione deve essere completa secondo le prescrizioni o le raccomandazioni dello Stato in cui è stata effettuata.

Avvertenza: dopo l’ultima dose di vaccino prevista non deve passare del tempo prima di essere considerati completamente vaccinati, anche se dal punto di vista medico la protezione vaccinale attesa compare dopo circa 1-2 settimane. Con l'eccezione del vaccino vettoriale di Janssen. Con questo, si è considerati completamente vaccinati dal 22° giorno.

Di quali vantaggi beneficiano le persone vaccinate?

Se siete completamente vaccinati con un vaccino a mRNA omologato, siete esentati dai provvedimenti seguenti:

  • esenzione dalla quarantena dei contatti: per 12 mesi dopo la vaccinazione completa non dovete mettervi in quarantena a seguito di un contatto stretto con una persona risultata positiva al test. Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina Isolamento e quarantena;
  • esenzione dall’obbligo di test all’entrata in Svizzera: informazioni in merito sono disponibili sulla pagina Entrata in Svizzera;
  • facilitazione per gli incontri privati: se vi incontrate in privato con altre persone a loro volta già completamente vaccinate, potete fare a meno di osservare il distanziamento sociale e l’uso della mascherina.

Queste deroghe sono possibili poiché i dati attuali mostrano che la trasmissione del virus ad altre persone dopo una vaccinazione completa è minima. Tuttavia, la protezione dal contagio offerta dalla vaccinazione non è del cento per cento. Per questo è importante continuare a seguire le regole di igiene e di comportamento per contenere la diffusione del coronavirus. Tutte le regole e tutti i divieti nazionali, quali l’obbligo della mascherina su tutto il territorio svizzero o le disposizioni relative alla limitazione di persone a manifestazioni nella cerchia familiare o degli amici (p. es. incontri e feste) continuano ad applicarsi anche alle persone vaccinate. Rimane importante fare il test in caso di sintomi. Ulteriori informazioni al riguardo sono disponibili sulla pagina Test.

Per quali vaccini la Svizzera ha stipulato contratti?

Come avvengono lʼacquisto, lo sviluppo e lʼomologazione di vaccini ?

Acquisto di vaccini da parte della Svizzera

La Confederazione continua a dialogare con i diversi fabbricanti. Percorre diverse strade per procurarsi i vaccini, impegnandosi anche a livello internazionale. Intende inoltre acquistare quanti più tipi di vaccino possibili. Tuttavia la popolazione deve poter disporre anche di vaccini a mRNA, poiché vi sono persone che hanno reazioni allergiche a componenti dei vaccini a mRNA e quindi non possono essere vaccinate. Altre preferiscono un tipo di vaccino tradizionale rispetto a uno fabbricato con la tecnologia innovativa a mRNA. A queste ultime la Confederazione intende offrire unʼalternativa affinché si possano proteggere dalla COVID-19 il più presto possibile.

Contratti con i fabbricanti di vaccini

La Confederazione ha concluso contratti con cinque fabbricanti di vaccini. Se un vaccino è stato omologato da Swissmedic, la Svizzera riceve il numero di dosi di vaccino che ha riservato per contratto. I fabbricanti di vaccini consegnano le dosi che sono state riservate scaglionate su diversi mesi.

  • Novavax: 6 milioni di dosi
  • Pfizer/BioNTech: 6 milioni di dosi per il 2021 / 7 milioni di dosi per il 2022 / 7 milioni di dosi per il 2023
  • AstraZeneca: 5,3 milioni di dosi
  • Moderna: 13,5 milioni di dosi per il 2021 / 7 milioni per il 2022
  • Janssen: 150 000 dosi in ottobre 2021

Inoltre la Svizzera ottiene ulteriore accesso ai vaccini in quanto partecipa al programma COVAX. Per maggiori informazioni sul programma COVAX, fate clic sul link sottostante.

Sviluppo di un vaccino

Sviluppare e fabbricare vaccini è un processo complesso e lungo. I requisiti in termini di qualità, efficacia e soprattutto sicurezza sono elevati. Per questo, la fabbricazione di un vaccino deve passare attraverso diverse fasi di sviluppo. Solo se una fase dà buoni risultati, il vaccino passa a quella successiva di ulteriore sviluppo.

Omologazione in Svizzera

Swissmedic è competente per l’omologazione in Svizzera e decide se omologare o meno un vaccino. Se ne conferma l’efficacia, la sicurezza e la qualità, rilascia l’omologazione per l’immissione in commercio in Svizzera.

Cos’è una vaccinazione?

Le vaccinazioni sono la protezione più efficace contro malattie infettive pericolose e riducono il rischio di contagio e malattia nelle persone vaccinate.  Inoltre, molte di esse proteggono anche dalla trasmissione degli agenti patogeni ad altre persone, proteggendo indirettamente anche quelle non vaccinate.

Con la vaccinazione, il sistema immunitario «fa conoscenza» con l’agente patogeno senza che quest’ultimo provochi la malattia. In questo modo, l’organismo produce anticorpi specifici ed è pronto a far fronte a un caso di infezione reale. Quando la persona vaccinata entrerà in contatto con l’agente patogeno, il suo sistema immunitario lo riconoscerà rapidamente e potrà renderlo inoffensivo.

Maggiori informazioni sul tema alla pagina Vaccinazioni e profilassi.

Swissmedic spiega in un video come e perché i vaccini agiscono nell’organismo.

Cifre chiave sulla vaccinazione anti-COVID-19

Le cifre chiave sulla vaccinazione anti-COVID-19 sono disponibili sul sito www.covid19.admin.ch.

La chiave di ripartizione dei contingenti cantonali di vaccini è disponibili sul sito Situazione in Svizzera.

Domande frequenti (FAQ)

Qui trovate le risposte alle domande frequenti sulla vaccinazione anti-COVID-19.  

Informazioni per i professionisti della salute

Qui trovate informazioni dettagliate per i professionisti della salute.

Informazioni complementari

Ulteriori informazioni

Malattia, sintomi e trattamento

Informazioni sulla malattia COVID-19, sui suoi sintomi e il suo decorso nonché sull’origine del nuovo coronavirus

Ultima modifica 15.10.2021

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Infoline vaccinazione COVID-19
Tel. +41 58 377 88 92

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/impfen.html