Nuovo coronavirus: obbligo di quarantena per chi entra in Svizzera

Per chi entra in Svizzera in provenienza da determinati Stati e regioni vige l'obbligo di quarantena. L’elenco di questi ultimi sarà aggiornato il 12 ottobre 2020. Un risultato negativo del test non esenta dall’obbligo di quarantena. 

Chi deve mettersi in quarantena?

Le persone che entrano in Svizzera dopo aver soggiornato in uno Stato o in una regione con rischio elevato di contagio devono mettersi in quarantena. Gli Stati e le regioni interessati sono definiti in un elenco che viene aggiornato costantemente in base alla situazione epidemiologica.

Per l’obbligo di quarantena fa stato l’elenco vigente al momento dell’entrata in Svizzera.

Controllate l’elenco vigente al momento della vostra entrata in Svizzera. State entrando in Svizzera dopo avere soggiornato in uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio in un qualsiasi momento negli ultimi 10 giorni? Allora siete obbligati per legge a mettervi in quarantena e a notificare la vostra entrata alle autorità cantonali. Seguite le indicazioni sotto Procedura dopo l’entrata in Svizzera.

Deroghe all'obbligo di quarantena

Le deroghe sono disciplinate all'articolo 4 dell'ordinanza COVID-19 provvedimenti nel settore del traffico internazionale viaggiatori. Alla pagina Regole di quarantena per i viaggiatori che entrano in Svizzera, sotto la sezione Esenzione dall’obbligo di quarantena, trovate le deroghe supplementari decise l'11 settembre 2020 dal Consiglio federale.

I passeggeri in transito che hanno soggiornato in uno Stato o in una regione con rischio elevato di contagio per meno di 24 ore sono anch'essi esenti dall’obbligo di quarantena.

Un risultato negativo del test non esenta dall’obbligo di quarantena e non ne riduce la durata. Difatti, un risultato negativo non esclude un’infezione da coronavirus. La relativa spiegazione biologica si trova alla pagina Domande frequenti (FAQ).

Elenco degli Stati e delle regioni

Gli Stati e le regioni con rischio elevato di contagio sono definiti nell’ordinanza COVID-19 provvedimenti nel settore del traffico internazionale viaggiatori. L’elenco viene aggiornato costantemente. Perché un Paese figuri o meno nell'elenco, sono determinanti i dati provenienti dal ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control). Le regioni confinanti con la Svizzera possono, nonostante una pertinente incidenza, derogare dal figurare nell'elenco.

Legenda dell’elenco: Uno Stato che figura nell’elenco comprende tutte le sue regioni, isole e regioni d’oltremare, anche se queste non sono elencate separatamente. A questo disciplinamento derogano gli Stati limitrofi alla Svizzera, per i quali non è elencato lo Stato completo, bensì le regioni interessate. Ulteriori informazioni in merito sono disponibili sulla pagina domande frequenti (FAQ).

Dal 12 ottobre 2020 non figurano più nell’elenco: Bolivia, Namibia, Repubblica Dominicana, Suriname, Trinidad e Tobago.

Gli Stati e le regioni aggiunti sono evidenziati in grassetto.

Gli elenchi più datati sono consultabili nella versione corrispondente dell’ordinanza COVID-19 provvedimenti nel settore del traffico internazionale viaggiatori. Tutte le versioni dell’ordinanza sono accessibili nella raccolta sistematica (v. elenco nel riquadro a destra).  

Gli elenchi più datati sono consultabili nella versione corrispondente dell’ordinanza COVID-19 provvedimenti nel settore del traffico internazionale viaggiatori. Tutte le versioni dell’ordinanza sono accessibili nella raccolta sistematica (v. elenco nel riquadro a destra).  

 

Procedura dopo l’entrata in Svizzera

  • Recatevi direttamente presso il vostro domicilio o un altro alloggio adeguato (p. es. hotel o casa di vacanze) immediatamente dopo l’entrata in Svizzera. Per il tragitto vale quanto segue: tenetevi almeno a 1,5 metri di distanza dalle altre persone. Se non potete tenervi a distanza, vi raccomandiamo di indossare una mascherina. Se possibile evitate di utilizzare i trasporti pubblici.
  • Notificate la vostra entrata entro due giorni all’autorità cantonale competente. Seguite le istruzioni dell’autorità.
  • Dovete soggiornare nel vostro domicilio o in un altro alloggio adeguato ininterrottamente per dieci giorni a decorrere dalla vostra entrata in Svizzera. Evitate il contatto con altre persone e seguite le Istruzioni sulla quarantena (PDF, 189 kB, 23.10.2020).

Chi non osserva la quarantena o l’obbligo di notifica commette una contravvenzione ai sensi della legge sulle epidemie, che può essere punita con una multa fino a 10 000 franchi.

Informazioni sulla quarantena

Devono mettersi in quarantena le persone che probabilmente si sono contagiate con il nuovo coronavirus. Per impedire un’ulteriore diffusione in caso di malattia, queste persone non devono avere contatti personali con altri. Chi è in quarantena deve restare a casa o in un alloggio adeguato e non deve uscire.

Chi deve mettersi in quarantena e per quanto tempo? Cosa deve tenere presente chi è in quarantena e convive con altre persone? Queste e altre informazioni si trovano nel documento Istruzioni sulla quarantena (PDF, 189 kB, 23.10.2020).

Bambini

Anche i bambini che entrano in Svizzera da uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio devono mettersi in quarantena per dieci giorni.

Continuazione del pagamento dello stipendio o indennità per perdita di guadagno?

Dapprima occorre verificare se il contratto di lavoro prevede un obbligo di continuazione del pagamento dello stipendio da parte del datore di lavoro. La valutazione concreta di una continuazione del pagamento dello stipendio avviene tra voi e il vostro datore di lavoro. In caso di controversia dovrebbe probabilmente decidere un tribunale.

L’obbligo di continuazione del pagamento dello stipendio è dato in due casi:

  • Se siete stati inviati per lavoro in uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio dal vostro datore di lavoro e al vostro rientro in Svizzera dovete mettervi in quarantena.
  • Se nonostante la quarantena potete continuare a lavorare in telelavoro da casa.

Se a causa della quarantena per chi entra in Svizzera non potete lavorare e non ricevete lo stipendio dal vostro datore di lavoro, vale quanto segue:

  • Avete diritto a un’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus se avete dovuto mettervi in quarantena senza colpa. Senza colpa significa che al momento della vostra partenza la destinazione del vostro viaggio non figurava nell’elenco degli Stati e delle regioni con rischio elevato di contagio e non potevate nemmeno sapere sulla base di un annuncio ufficiale che vi sarebbe stata inserita durante il vostro viaggio.
  • Non avete diritto ad alcuna indennità se invece al momento della vostra partenza la destinazione del vostro viaggio figurava già nell’elenco degli Stati e delle regioni con rischio elevato di contagio.

Il versamento dell’indennità per perdita di guadagno dovuta alla pandemia di coronavirus avviene tramite le casse di compensazione AVS. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Internet del Centro d’informazione AVS/AI e sul sito web dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali UFAS.

Sorveglianza del rispetto

Le autorità cantonali sono responsabili dell'esecuzione e della sorveglianza del rispetto delle misure di quarantena e svolgono controlli a campione. A tale scopo ricevono i dati di contatto delle persone obbligate alla quarantena entrate in Svizzera. Per i controlli si utilizzano i dati di contatto rilevati su voli o autobus lunga percorrenza scelti a caso settimanalmente.

Persone conviventi che non sono entrate dall’estero

Convivete con qualcuno che deve mettersi in quarantena dopo essere entrato in Svizzera? In questo caso evitate il contatto con la persona in quarantena secondo le Istruzioni sulla quarantena (PDF, 189 kB, 23.10.2020).

Seguendo queste istruzioni, soprattutto nell’economia domestica, potete continuare normalmente la vostra vita quotidiana e non dovete mettevi in quarantena a vostra volta.

Anche in questa situazione le regole di igiene e di comportamento restano importanti.

Download del foglio informativo e del manifesto

Contatti delle autorità cantonali

Per notificare la vostra entrata entro due giorni al Cantone competente, utilizzate i seguenti contatti.

Ultima modifica 14.10.2020

Inizio pagina

Contatto

Non rispondiamo per scritto alle richieste di informazioni in relazione alla COVID-19.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Tel.
+41 58 464 44 88

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/empfehlungen-fuer-reisende/quarantaene-einreisende.html