Nuovo coronavirus: informazioni per chi viaggia

All’interno della Svizzera vige l’obbligo di indossare una mascherina su tutti i mezzi pubblici. Inoltre, le persone che entrano in Svizzera in provenienza da Stati e regioni con rischio elevato di contagio devono mettersi in quarantena.

Entrare in Svizzera

Infoline per persone che vengono in Svizzera: +41 58 464 44 88 (tutti i giorni dalle ore 6:00 alle 23:00)

Obbligo di quarantena per chi entra in Svizzera

Dal 6 luglio 2020, chi entra in Svizzera in provenienza da Stati o regioni con rischio elevato di contagio deve mettersi in quarantena per dieci giorni. L’elenco di questi Paesi e altre informazioni sono disponibili alla pagina Obbligo di quarantena per chi entra in Svizzera.

Registrazione dei dati di contatto al momento dell'entrata in Svizzera

Chi entra in Svizzera è talvolta obbligato a fornire i suoi dati di contatto. I dati di contatto sono registrati nel caso di passeggeri di voli aerei e di autobus a lunga percorrenza in provenienza da Paesi con elevato rischio di contagio.

Questa prassi serve a due scopi: da un lato, per rintracciare i contatti nel caso in cui un passeggero sia infetto e quindi contagioso, e dall’altro i dati di contatto sono utilizzati dalle autorità cantonali per verificare mediante controlli a campione che l’obbligo di quarantena sia rispettato.  

Andare all’estero dalla Svizzera

Raccomandazione di viaggio a causa del nuovo coronavirus

Ciò non significa che questi Paesi abbiano allentato contemporaneamente le prescrizioni d’entrata e pertanto la decisione di recarsi all’estero rientra nella responsabilità individuale. Tenete presente che la situazione epidemiologica può cambiare rapidamente. Se la vostra destinazione sarà classificata come Paese o regione con elevato rischio di contagio, al vostro arrivo in Svizzera dovrete mettervi in quarantena, indipendentemente dalla classificazione vigente prima della partenza.

Non viaggiate se vi sentite malati o se presentate sintomi compatibili con un’infezione da nuovo coronavirus. In questo caso restate a casa e fate l’autovalutazione sul coronavirus o telefonate al vostro medico.
 

Prescrizioni d’entrata del Paese di destinazione

A causa dei provvedimenti di lotta alla pandemia in tutto il mondo, la pianificazione di viaggi all’estero è più complessa che mai. Le prescrizioni d’entrata variano da un Paese all’altro. Alcuni Stati continuano a tenere chiuse le frontiere ai viaggiatori. Altri le stanno riaprendo gradualmente, in parte solo per determinati gruppi di persone o motivi di viaggio oppure prevedendo restrizioni quali, per esempio, la quarantena obbligatoria, la sorveglianza del proprio stato di salute o, in casi rari, la presentazione di un test negativo alla COVID-19. Vi sono differenze anche nei controlli alle frontiere. Per tutti i Paesi vale inoltre quanto segue:

A seconda dell’evoluzione epidemiologica, le prescrizioni d’entrata possono cambiare molto rapidamente. Vi consigliamo pertanto di informarvi presso l’ambasciata o il consolato del Paese di destinazione se alla data prevista per il viaggio non sono previste restrizioni all’entrata o se vigono nuove prescrizioni d’entrata.
 

Provvedimenti all’interno del Paese di destinazione

Per contenere la diffusione del nuovo coronavirus, molti Stati hanno adottato provvedimenti anche all’interno del Paese che devono essere rispettati durante i soggiorni all’estero. In alcuni Paesi, ad esempio, la libertà di movimento è limitata oppure vige l’obbligo di indossare la mascherina igienica in determinati luoghi. Le rappresentanze estere in Svizzera forniscono informazioni anche su questi provvedimenti. Consultate le offerte informative se possibile e rispettate le regole e le prescrizioni vigenti nel Paese di destinazione.
 

Altre raccomandazioni

Trovate informazioni sull’apertura delle frontiere, nonché sulla situazione politica e sulla sicurezza nel Paese di destinazione, sui siti Internet del Dipartimento federale degli affari esteri DFAE.

Restano valide le raccomandazioni mediche non riguardanti la COVID-19 emanate per i singoli Paesi di destinazione. Informatevi su www.safetravel.ch.

Rientro di cittadini svizzeri: sul sito Internet del DFAE trovate un catalogouna serie di domande e risposte sul rientro in Svizzera.

Informazioni per i turisti in arrivo

Provvedimenti all’interno della Svizzera

Dal 6 luglio 2020 vige l’obbligo della mascherina su tutti i mezzi pubblici. Per maggiori informazioni sui divieti e sugli obblighi vigenti, consultate la pagina Provvedimenti e ordinanze.

Rispettate le regole di igiene e di comportamento vigenti in Svizzera. Nelle strutture accessibili al pubblico, come ristoranti, negozi o musei, dovete attenervi ai pertinenti piani di protezione. Le necessarie informazioni vi saranno fornite sul posto.

Manifestate sintomi di malattia dopo essere arrivati in Svizzera? Prendeteli sul serio e seguite le istruzioni alla pagina Procedura in caso di sintomi e di possibile contagio. Così proteggete al meglio voi e gli altri.
 

Disposizioni per l’entrata in Svizzera

Per informazioni su temi legati alla migrazione (p. es. libera circolazione delle persone, restrizioni ed eccezioni per l’entrata, blocco dei visti), consultate il sito Internet della Segreteria di Stato della migrazione SEM. La SEM non può fornire informazioni sull’obbligo di quarantena all’arrivo in Svizzera.  

Ultima modifica 07.08.2020

Inizio pagina

Contatto

Non rispondiamo per scritto alle richieste di informazioni in relazione alla COVID-19.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Tel.
+41 58 464 44 88

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/empfehlungen-fuer-reisende.html