Coronavirus: consigli per la vita quotidiana

Il coronavirus ha cambiato molte cose e condiziona tuttora la nostra vita quotidiana. Qui di seguito vi mostriamo come proteggere voi stessi e gli altri nella vita di tutti i giorni.

Quali regole devo rispettare in generale nella vita di tutti i giorni?

Il miglior modo di proteggere sé stessi e gli altri da un contagio è: farsi vaccinare, tenersi a distanza, portare la mascherina e lavarsi regolarmente le mani col sapone o disinfettarle. Rispettare le regole di igiene e di comportamento resta importante anche per le persone vaccinate o guarite. La protezione dal contagio offerta dalla vaccinazione non è del cento per cento. Ulteriori regole di igiene e di comportamento sono riportate alla pagina Così ci proteggiamo.

Se vi sentite malati o presentate alcuni sintomi, restate a casa e sottoponetevi subito al test, anche se siete guariti o vaccinati. Alla pagina Isolamento e quarantena scoprirete come procedere in caso di sintomi e in seguito a un test positivo o negativo. Trovate ulteriori informazioni anche alla pagina Test.

Le prescrizioni legali vigenti in tutta la Svizzera sono riportate alla pagina Provvedimenti e ordinanze. Nei singoli Cantoni possono vigere regole più severe. Informatevi presso il rispettivo Cantone.

Se possibile, fatevi vaccinare. Con la vaccinazione, la probabilità di sviluppare sintomi gravi in caso di infezione o di soffrire degli effetti a lungo termine della malattia è molto bassa. Più persone sono vaccinate, meno il virus circola.

Coltivare le relazioni sociali

Possiamo coltivare i contatti sociali e incontrarci. È tuttavia ancora necessaria una certa cautela perché il virus circola ancora. La cautela è d’obbligo soprattutto per le persone non vaccinate, perché nel loro caso il rischio di decorso grave o di soffrire degli effetti a lungo termine della malattia è molto più elevato.

Se possibile, incontrarsi all’aperto e non al chiuso. Per maggiore sicurezza, evitare i gesti di saluto con contatto fisico come le strette di mano o gli abbracci.

Volete allenarvi evitando gli assembramenti? Potete per esempio incontrare altre persone all’aperto e approfittarne per praticare attività sportive. Oppure scendere dall’autobus a una fermata prima e andare a piedi. Un’altra buona occasione per fare attività fisica è usare la bicicletta per le attività quotidiane. Sul sito Internet della Rete svizzera salute e movimento trovate anche degli spunti per fare movimento a casa.

Vi sentite soli? Parlatene con la vostra famiglia e con gli amici. Ulteriori interlocutori sono indicati nella sezione A chi rivolgersi in caso di sindrome post-COVID, preoccupazioni e solitudine.

Suggerimenti utili per il telelavoro

Molte persone continuano a lavorare da casa. Conoscete anche voi il disagio da telelavoro? Organizzarsi con una routine equilibrata può essere d’aiuto.

Vi raccomandiamo quanto segue:

  • Allestite una postazione di lavoro fissa.
  • Di tanto in tanto alzatevi e fate un po’ di movimento.
  • Alzatevi in piedi per telefonare o se siete in pausa fate su e giù dalle scale; per altre idee concrete consultare la pagina Alzarsi in piedi.
  • Separate nettamente lavoro e tempo libero.
  • Comportatevi come se andaste in ufficio. Esempio: vestitevi e fate colazione prima di mettervi al lavoro.
  • Concludete consapevolmente la giornata di lavoro. Ad esempio spegnendo il computer e chiudendo la porta dello studio nel quale lavorate.
  • Restate in contatto con i colleghi di lavoro, ad esempio tramite chat, e-mail, telefono, videochiamata, ecc. O magari facendo una pausa caffè virtuale insieme.
  • Per chi ha bambini: se possibile, lavorate in una stanza separata. Spiegate alle persone che hanno a che fare con voi quando siete disponibili e quando no.

Altri suggerimenti utili per il telelavoro da casa:

A chi rivolgersi in caso di conseguenze a lungo termine, preoccupazioni e solitudine

Vi sentite soli? Il lavoro ridotto ha cambiato la vostra quotidianità? Avete paura di perdere il lavoro? Vi sembra che i conflitti in famiglia o con i vostri amici siano aumentati? Le conseguenze a lungo termine della COVID-19 vi preoccupano?

Il coronavirus ha cambiato molto la nostra quotidianità. Ci si può sentire soli, essere preoccupati o avere paura. In questi casi i familiari e gli amici sono preziosi. Restate in contatto con loro, incontrandoli oppure telefonicamente o online, e dite loro ciò che vi preoccupa.

Chi soffre delle conseguenze a lungo termine della COVID-19 può contattare:

Se avete bisogno di parlare con qualcuno, qui trovate persone competenti che vi ascoltano e vi sostengono.

Numeri gratuiti e raggiungibili in ogni momento:

  • Telefono amico, consulenza telefonica: tel. 143 (anche per e-mail o chat)
  • Pro Juventute, consulenza per i genitori: tel. 058 261 61 61 (anche per e-mail o chat)
  • Pro Juventute, numero di emergenza per bambini e adolescenti: tel. 147
  • Elternnotruf: tel. 0848 35 45 55 (consulenza in tedesco, francese, italiano e inglese)

Alla tariffa normale e in orari prestabiliti:

  • Pro Mente Sana, consulenza telefonica: tel. 0848 800 858 (anche per e-mail)

In alternativa, consultate il sito www.salutepsi.ch, che fornisce consigli e strumenti utili per temi come la famiglia, la solitudine durante l’isolamento, i problemi a casa, le preoccupazioni finanziarie ecc.
Su 10 passi per la salute mentale (in francese e tedesco) troverete consigli su come migliorare semplicemente il vostro benessere. I consigli per i bambini e i giovani si trovano nella nostra scheda informativa sulla quarantena e l'isolamento per i bambini e i giovani.

Preoccupazioni, solitudine o stress possono portare a un aumento del consumo di alcol, medicamenti o altre sostanze. Il sito www.safezone.ch fornisce consulenza online in materia di dipendenze, se desiderato in forma anonima.

Ulteriori informazioni

Così ci proteggiamo

Regole di igiene e di comportamento: farsi vaccinare, tenersi a distanza, lavarsi le mani, tossire/starnutire in un fazzoletto/nella piega del gomito, in caso di sintomi restare a casa, regole sulle mascherine e sul telelavoro

Provvedimenti e ordinanze

Provvedimenti, allentamenti, condizioni per le aperture, manifestazioni o attività consentite o tuttora vietate, disposizioni penali, rapporto esplicativo

Isolamento e quarantena

Procedura in caso di sintomi di malattia e dopo un contatto con una persona infetta, informazioni sull’isolamento e sulla quarantena e raccomandazioni per bambini sintomatici

Ultima modifica 03.01.2022

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Infoline Coronavirus
Tel. +41 58 463 00 00

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/empfehlungen-fuer-den-alltag.html