Compresse allo iodio in caso di un evento nucleare all'estero

Le compresse allo iodio sono impiegate principalmente quando si verifica un grave incidente in una centrale nucleare. La necessità di assumerle in Svizzera dopo un evento nucleare all’estero dipende dalle circostanze particolari dell’evento, come tipologia, località ed entità, e dalla situazione dei venti. L’ordine di assumerle sarebbe impartito dalla Centrale nazionale d’allarme.

L’assunzione di compresse allo iodio come misura di protezione per la popolazione svizzera è prevista soprattutto in caso di incidente in una centrale nucleare in Svizzera o nei Paesi limitrofi con fuoriuscita di iodio radioattivo.

Tutte le informazioni concernenti le compresse allo iodio in questo contesto sono disponibili (in tedesco o francese) alla pagina Jodtabletten.

Compresse allo iodio in caso di impiego di armi nucleari o di eventi nucleari all’estero

Dall’inizio dell’attacco militare russo contro l’Ucraina vi sono preoccupazioni dovute all’eventualità di una fuoriuscita di radioattività. Tali preoccupazioni sono destate da un lato dai combattimenti scoppiati nella zona di esclusione di Chernobyl. Dall’altro, l’Ucraina gestisce 15 reattori nucleari in quattro sedi diverse nonché laboratori di ricerca che lavorano con sorgenti radioattive. Questi luoghi possono rappresentare un rischio aumentato in caso di guerra. Inoltre vi è il timore di un possibile impiego di armi nucleari. Le autorità svizzere osservano la situazione. In caso di evento nucleare all’estero con ripercussioni sulla Svizzera la Centrale nazionale d’allarme (CENAL) informa la popolazione su come comportarsi.

Presupposti per l’assunzione di compresse allo iodio

In caso di evento nucleare può fuoriuscire iodio radioattivo. Per evitare che si accumuli nella tiroide, occorre assumere iodio non radioattivo sotto forma di una compressa ad alto dosaggio. In Svizzera l’ordine di assumere queste compresse allo iodio è impartito dalla CENAL qualora sia possibile che nella tiroide il valore soglia della dose di radiazioni causata dallo iodio radioattivo venga superato. Questa decisione si basa sul valore di radioattività (concentrazione di iodio) misurato nell’aria.

Le compresse allo iodio non proteggono da tutti gli elementi radioattivi, ma soltanto dagli effetti dannosi dello iodio radioattivo sulla tiroide. Altri elementi radioattivi richiedono ulteriori misure di protezione, come per esempio recarsi in un luogo protetto (casa, cantina o rifugio) per difendersi dalla radiazione diretta della nube radioattiva.

Se e quando in Svizzera si debbano assumere compresse allo iodio dopo un evento nucleare all’estero dipende da fattori come tipologia, località ed entità dell’evento e dal fatto che i venti abbiano favorito o meno il trasporto di radioattività in Svizzera.

Non assumete compresse allo iodio a titolo preventivo

Non assumete compresse allo iodio a titolo preventivo. Le compresse sono efficaci soltanto se assunte al momento giusto. Se vengono assunte troppo presto, la protezione della tiroide al momento del passaggio della nube radioattiva potrebbe non essere più efficace o esserlo solo in parte.

Ultima modifica 14.04.2022

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione radioprotezione
Sezione radioattività ambientale
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 96 14
Fax-Nr +41 58 462 83 83
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/umwelt-und-gesundheit/strahlung-radioaktivitaet-schall/radioaktivitaet-in-der-umwelt/radiologischelage_in_der_schweiz/comprimeiode.html