Solarium

I Solarium generano forti radiazioni ultraviolette (radiazioni UV) per abbronzare la pelle dei clienti. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, è comprovato che tali radiazioni possono causare tumori, un invecchiamento precoce della pelle e, in casi gravi, ustioni. 

Guida e aiuto all’esecuzione per l’utilizzo dei solarium

Per limitare a un livello di rischio residuo accettabile i pericoli per la salute derivanti dalla frequentazione di solarium, i gestori di tali strutture devono conformarsi alle disposizioni della legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (LRNIS) e alle disposizioni d’esecuzione dell’ordinanza concernente la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (O-LRNIS) per quanto concerne l’installazione, l’utilizzo e la manutenzione. I solarium non sottoposti a una corretta manutenzione o utilizzati in modo inappropriato possono esporre i clienti a radiazioni elevate, aumentando notevolmente il rischio di cancro o d’invecchiamento precoce della pelle e, in casi gravi, di ustioni.

La presente guida spiega ai gestori di solarium come conformarsi a queste disposizioni.


Il presente aiuto all’esecuzione rappresenta un ausilio per l’attuazione dei requisiti fissati nell’O-LRNIS per l’utilizzo di solarium a scopi commerciali o professionali.

Questo aiuto all’esecuzione dev’essere attuato insie­me a tre documenti aggiuntivi:

  • una lista di controllo con cui gli organi di esecu­zione possono verificare passo per passo tutti i requisiti dei solarium;
  • un allegato che contiene modelli di manifesti per fornire ai clienti spiegazioni sui gruppi a rischio, sui rischi e su come evitarli nonché modelli di programmi di esposizione;
  • una raccomandazione di misurazione delle espo­sizioni nei solarium.

Raccomandazioni per l'utilizzo di un solarium

Per poter ridurre al minimo questi rischi, la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (LRNIS) stabilisce corrispondenti misure. Queste misure sono concretizzate nell’ordinanza concernente la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (O-LRNIS). La legge e l’ordinanza, adottate dal Consiglio federale il 27 febbraio 2019, sono entrate in vigore il 1° giugno 2019.

Solarium Icon

Cosa devo considerare quando mi reco in un solarium?

 

  • I minorenni non devono utilizzare i solarium;
  • Chi appartiene a uno dei seguenti gruppi a rischio deve evitare di frequentare i solarium:

    - persone che soffrono o hanno sofferto di cancro alla pelle;

    - persone con un rischio elevato di cancro alla pelle;

    - persone sensibili alle radiazioni UV (p. es. persone che non riescono ad abbronzarsi alla luce del sole o che assumono medicamenti fotosensibilizzanti).
  • attenersi al programma di esposizione personale;
  • lasciare trascorrere almeno 48 ore tra le prime due esposizioni ai raggi UV;
  • indossare sempre appositi occhiali di protezione e proteggere dai raggi le parti sensibili della pelle, come le cicatrici e i tatuaggi;
  • non prendere il sole e utilizzare il solarium nello stesso giorno;
  • non applicare lo stesso giorno cosmetici, profumi, creme per il corpo, prodotti solari o che accelerano l’abbronzatura oppure spray per il corpo. Questi prodotti possono aumentare notevolmente la sensibilità della pelle ai raggi UV;
  • in caso di sensibilità individuale o reazioni allergiche ai raggi UV, consultare un medico prima dell’esposizione;
  • in caso di dubbio se un medicamento aumenti la sensibilità ai raggi UV, chiedere consiglio a un medico;
  • qualora si manifestino effetti indesiderati, come ad esempio un prurito, nelle 48 ore dopo la prima esposizione ai raggi UV, consultare un medico prima di sottoporsi a ulteriori esposizioni;
  • consultare un medico se si formano protuberanze persistenti o ferite sulla pelle o se si notano cambiamenti di nei pigmentati.

Ulteriori informazioni sull'utilizzo di un solarium si trovano nella scheda informativa Solarium.  


Analisi di mercato sui gestori di solarium

Situazione iniziale

La scuola universitaria professionale di San Gallo ha svolto, su nostro incarico, un’analisi di mercato sui gestori di solarium in Svizzera.

Il progetto puntava, da un lato, a quantificare il numero di gestori commerciali di solarium in Svizzera e a raccoglierne gli indirizzi e, dall’altro, su un campione di 100 gestori di solarium, verificare in base a 31 criteri se questi rispettassero i requisiti essenziali per la tutela della salute, come previsto dall’attuale norma sui solarium e dallʼordinanza concernente la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (O-LRNIS).

Risultati - Panoramica di mercato

Secondo la panoramica di mercato, in Svizzera si contano 1439 gestori di solarium, ripartiti come segue:

  • centri abbronzatura classici (418; 29 %);
  • hotel (325; 23 %);
  • centri di fitness (320; 22 %);
  • saloni di bellezza (221; 15 %);
  • centri termali (155; 11 %).
La maggior parte di questi solarium non prevede l’assistenza di personale. 

Risultati – Verifica in loco

Per la verifica in loco, è stato scelto un campione di 100 solarium e ci si è assicurati che il campione fosse rappresentativo della popolazione statistica (luogo di utilizzo, Svizzera tedesca e francese, organico). Oggetto di verifica sono stati, in particolare, la classificazione degli impianti, la limitazione dell’accesso per i minorenni e i gruppi a rischio, l’informazione della clientela sui rischi e le altre prescrizioni di utilizzo dei solarium. Per non eccedere la portata del progetto, si è omesso di verificare se i solarium rispettassero i valori limite di radiazione vigenti.

La verifica in loco ha mostrato che i gestori di solarium soddisfano soltanto il 42 per cento dei criteri definiti. Solo il 20 per cento dei solarium ispezionati ha mostrato la necessità di controllare l'accesso dei minorenni.. Tendenzialmente, e ciò riguarda solo una porzione molto ristretta del campione, i solarium con servizio rispondono meglio ai criteri richiesti. I risultati mostrano che è necessario un considerevole intervento di ottimizzazione da parte di qu este strutture.

Ultima modifica 14.07.2021

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione radioprotezione
Sezione radiazioni non ionizzanti e dosimetria
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 96 14
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/umwelt-und-gesundheit/strahlung-radioaktivitaet-schall/elektromagnetische-felder-emf-uv-laser-licht/solarium.html