Manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser

Nelle manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser talvolta sono impiegati laser molto potenti con una potenza di diversi watt. Se un simile raggio laser colpisce l’occhio anche solo per poco tempo possono insorgere disturbi temporanei della vista, immagini postume, difficoltà di lettura e, in casi gravi, danni permanenti agli occhi.

Campo di applicazione dell’O-LRNIS

L’ordinanza concernente la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (O-LRNIS), che entrerà in vigore il 1° giugno 2019, si applica a tutti i tipi di manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser indipendentemente dal fatto che si svolgano all’interno di edifici o all’aperto. Si tratta non solo di spettacoli laser, ma anche di proiezioni olografiche e osservazioni astronomiche. Per manifestazione che prevede l’impiego di radiazione laser ai sensi della presente ordinanza s’intende la sezione di una manifestazione in cui il fascio luminoso di un apparecchio laser è visibile dal pubblico o da terzi. Un apparecchio laser è composto da un numero qualsiasi di proiettori laser, che a loro volta possono includere uno o più laser.

Obbligo di notifica

Sono soggette all’obbligo di notifica le manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser di qualsiasi classe salvo le manifestazioni in cui sono utilizzati apparecchi laser delle classi 1 e 2, a condizione che quest’ultimi non irradino nello spazio aereo. La manifestazione che prevede l’impiego di radiazione laser deve essere notificata all’Ufficio federale della sanità pubblica al più tardi 14 giorni prima del suo inizio tramite il portale di notifica.

Competenza per gli apparecchi laser della classe 1M, 2M, 3R, 3B o 4

Chi organizza manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser della classe 1M, 2M, 3R, 3B o 4 deve avvalersi di una persona con attestato di competenza per le manifestazioni in cui la radiazione laser raggiunge il settore destinato al pubblico e di una persona con conferma di competenza per le manifestazioni in cui la radiazione laser non raggiunge il settore destinato al pubblico. La persona competente è responsabile sia della progettazione di uno spettacolo laser sia dell’installazione e del funzionamento dell’impianto laser, operando nel rispetto dei requisiti vincolanti imposti dall’O-LRNIS basati sulla norma SN EN 80625-1:2014. Le manifestazioni in cui la radiazione laser non raggiunge il settore destinato al pubblico possono essere svolte indifferentemente da persone con un attestato di competenza o una conferma di competenza ridotta. Per la notifica, la pianificazione, l’installazione e la messa in funzione di manifestazioni in cui la radiazione laser raggiunge il settore destinato al pubblico è obbligatorio un attestato di competenza. Il documento O LRNIS: Manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser (PDF, 165 kB, 06.05.2019) riassume le disposizioni dell’O-LRNIS e descrive chi è responsabile, che tipo di formazione è necessario, chi presenta la notifica ed è competente sul posto per la messa in funzione dell’apparecchio laser e lo svolgimento della manifestazione.

I primi corsi per l’ottenimento della competenza saranno proposti probabilmente a partire dal primo trimestre del 2020. L’UFSP pubblicherà l’offerta dei corsi su questa pagina web. Chi intende ricevere informazioni sui primi corsi o è interessato a proporre un corso per l’ottenimento della competenza in «Manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser» può contattare l’UFSP tramite la casella postale Laser. Ulteriori informazioni sono disponibili nel documento «O-LRNIS: Manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser (PDF, 165 kB, 06.05.2019)» (numero 3).

Esecuzione

La competenza in materia d’esecuzione delle disposizioni relative alle manifestazioni che prevedono l’impiego di radiazione laser spetta all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). L’UFSP gestisce un portale di notifica e verifica la notifiche presentate. Nei casi complessi, per la valutazione dei rischi l’UFSP può servirsi della collaborazione di un’azienda che fornisce servizi di misurazione. L’UFSP controlla che le disposizioni dell’O-LRNIS siano rispettate e può ordinare l’adozione di misure immediate direttamente sul posto per garantire la protezione del pubblico.

Disposizioni transitorie dall’OSLa all’O-LRNIS

Dal 1° giugno 2019 al 1° dicembre 2020 le manifestazioni con un apparecchio laser della classe 1M, 2M, 3R, 3B o 4 possono continuare a svolgersi secondo le disposizioni della precedente ordinanza sugli stimoli sonori e i raggi laser (OSLa) ed essere notificate all’autorità cantonale.

 

Ultima modifica 28.06.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione radioprotezione
Sezione radiazioni non ionizzanti e dosimetria
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 469 26 76
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/umwelt-und-gesundheit/strahlung-radioaktivitaet-schall/elektromagnetische-felder-emf-uv-laser-licht/laser-und-lasershows/lasershows.html