Dose per il cristallino e doppia dosimetria

Per l'esecuzione di determinati lavori, le persone professionalmente esposte a radiazioni devono portare due dosimetri per il corpo intero – il secondo sopra il grembiule di piombo. In tal modo si può stimare anche la dose per il cristallino.

Secondo dosimetro per il corpo

  • Il secondo dosimetro per il corpo intero va portato unicamente per lavori eseguiti con il grembiule al piombo,
  • deve essere portato sopra il grembiule e
  • deve essere contrassegnato appositamente dal servizio di dosimetria individuale.
     

Qual è lo scopo di un secondo dosimetro portato sopra il grembiule al piombo?

  • Le persone sorvegliate devono portare più dosimetri quando il livello di dose di un singolo dosimetro non è rappresentativo per la determinazione della dose efficace a causa dell'inomogeneità del campo di radiazioni (art. 9 dell’ordinanza sulla dosimetria).
  • Un dosimetro portato sopra il grembiule al piombo considera anche le parti del corpo non protette, integrandole nella misurazione della dose efficace.
  • In caso di utilizzo di un grembiule al piombo, la dose per il cristallino può essere misurata solo se si porta un dosimetro sopra al grembiule (art. 11 dell’ordinanza sulla dosimetria).

Quando si deve portare un secondo dosimetro sopra il grembiule di piombo?

  • Tutte le persone che durante applicazioni interventistiche in ambito di dose forte devono rimanere in prossimità dei pazienti sono obbligate a utilizzare un secondo dosimetro sopra al grembiule di radioprotezione.

    Questo vale soprattutto nel caso di applicazioni interventistiche nei settori della radiologia, della cardiologia, dell’urologia e dell’angiologia.
  • L’UFSP raccomanda alle altre persone che lavorano con applicazioni interventistiche di fare eseguire una valutazione individuale dell’esposizione alle radiazioni da parte di un perito in radioprotezione. Inoltre, le persone potenzialmente esposte a un’elevata dose per il cristallino devono portare un secondo dosimetro sopra il grembiule al piombo durante tre mesi. In base ai valori misurati il perito in radioprotezione può in seguito decidere se l’utilizzazione di un secondo dosimetro sia opportuna.
  • Il nuovo limite per il cristallino di 20 mSv per anno civile dovrà poter essere sorvegliato a partire dal 2019. Pertanto le aziende dispongono di un anno per eseguire questa valutazione.

Ultima modifica 09.08.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione radioprotezione
Sezione radiazioni non ionizzanti e dosimetria
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 96 14
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/umwelt-und-gesundheit/strahlung-radioaktivitaet-schall/dosimetrie-berufliche-strahlenexposition/augenlinse.html