Additivi nei prodotti del tabacco

Gli additivi del tabacco sono sostanze che vengono aggiunte appositamente dai fabbricanti ai prodotti tossici del tabacco allo scopo di migliorarne il gusto e renderne gradevole il consumo. 

La maggior parte delle persone è cosciente del fatto che il fumo di sigaretta è nocivo, ma soltanto pochi sanno che la maggioranza dei produttori è solita additivare il tabacco delle sigarette con ingredienti che influiscono sulla composizione chimica del fumo. Tali ingredienti sono noti come additivi del tabacco e risultano essere impiegati, ad esempio, per i seguenti scopi:

  • conferire un aroma particolare alla sigaretta;
  • regolare il processo di combustione della sigaretta;
  • preservare l’umidità nel tabacco onde impedirne l’essiccazione.

Gli additivi possono rendere le sigarette più allettanti, mascherando alcuni effetti indesiderati dell’inalazione di fumo di tabacco. Per esempio, possono: 

  • mascherare l’amarezza e l’acredine del fumo inalato;
  • rendere più delicato il fumo, riducendo l’irritazione delle vie respiratorie (e quindi sostanzialmente sopprimendo il segnale di allarme sulla nocività del fumo lanciato dall'organismo);
  • sbiancare la cenere e il fumo;
  • migliorare l’aspetto della sigaretta.

Obbligo di notifica

Gli additivi solitamente usati nel settore sono definiti nell’ordinanza sul tabacco (art. 6). Grazie all’obbligo di notifica applicato agli additivi del tabacco (art. 10) sappiamo oggi che i prodotti del tabacco vengono arricchiti soprattutto con sostanze umidificanti, zucchero o aromi come cacao in polvere. Per sapere quali additivi sono presenti nei prodotti consumati, è possibile richiedere queste indicazioni all’UFSP. Anche i fabbricanti di sigarette riportano sui loro siti Internet gli additivi utilizzati.

Disclaimer:

Questo testo è una traduzione dell'introduzione alle schede informative sugli additivi del tabacco redatte dall'Istituto nazionale della sanità pubblica e dell'ambiente dei Paesi Bassi (Dutch National Institute for Public Health and the Environment, RIVM) e dal Centro di ricerca tedesco sul cancro (German Cancer Research Centre, DKFZ). L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Svizzera è responsabile della traduzione di tali schede. La versione originale in inglese è disponibile sui siti web del RIVM e del DKFZ.

 

Flagge der Europäischen Union

Questa iniziativa è stata finanziata dall'Unione europea nel quadro del
programma di sanità pubblica
.

 

Ultima modifica 12.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/sucht-und-gesundheit/tabak/gesundheitliche-folgen-rauchen/zusatzstoffe-zigaretten.html