I problemi di alcol concernono anche i familiari

Il consumo problematico di alcol concerne in ugual misura i consumatori e le persone a loro vicine. Circa un terzo della popolazione conta nel proprio entourage almeno una persona con problemi di alcol. L’UFSP sostiene le offerte di consulenza per i familiari.

Congiunti

Bambino confuso con la familia di carta rotto

Circa un terzo della popolazione conta nel proprio entourage almeno una persona con problemi di alcol (2012: 37,7 %, 2015: 32,6 %). Nella maggioranza dei casi si tratta del padre o di un fratello. Se in una famiglia una persona abusa di alcol, la probabilità che un congiunto faccia altrettanto aumenta. Gli interpellati nella fascia d’età dai 25 ai 44 anni e quelli che presentano un consumo di alcol ad alto rischio sono stati tra coloro che hanno indicato più spesso di contare nel proprio entourage una persona con un consumo problematico di alcol.

Richiesta di sostegno

Circa la metà degli interpellati che contano nel proprio entourage almeno una persona con problemi di alcol si adopera per aiutarli. Più di un quinto (21,2 %) si sente gravato o sovraccaricato da questa situazione. Sono soprattutto i congiunti a esservi maggiormente esposti e a necessitare di consulenza e sostegno.

I servizi specializzati nelle dipendenze offrono il loro aiuto

I servizi specializzati nelle dipendenze offrono un aiuto anche ai familiari. I relativi link sono disponibili su questo sito. L’UFSP finanzia e sostiene progetti, offerte e organizzazioni a livello nazionale.

Ultima modifica 07.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/sucht-und-gesundheit/alkohol/soziale-folgen/angehoerige.html