Definizione consumo di alcol problematico

Il consumo di alcol può presentare aspetti problematici diversi: c’è chi beve cronicamente troppo e chi ne assume grandi quantità episodicamente, cioè in alcune occasioni. Inoltre in determinate situazioni e circostanze di vita sarebbe bene non bere alcol.

Consumo problematico

Gli standard internazionali definiscono «eccessivo» il consumo che mette seriamente in pericolo la salute del consumatore o quella di terzi e che potrebbe causare o causa dei danni. È considerato eccessivo anche il consumo di alcol da parte di persone che, come i bambini e gli ammalati, dovrebbero assolutamente astenersi dal bere.

Alcoldipendenza

Secondo la classificazione delle malattie dell'OMS, la dipendenza si manifesta attraverso vari sintomi, in particolare la compulsione per l'alcol, la perdita progressiva del controllo sul consumo, la trascuratezza di altri interessi a favore dell'alcol e il consumo costante nonostante gli effetti secondari chiaramente dannosi (WHO 2007). In Svizzera si stima che circa 250'000
persone siano dipendenti dall'alcol o, quanto meno, possano essere considerate «ad alto rischio». Due terzi sono uomini (Kuendig 2010).

Consumo eccessivo episodico

Secondo gli standard internazionali, il termine «consumo eccessivo episodico» indica l'assunzione episodica di forti quantità di alcol, non meno di 4 bicchieri per le donne e 5 per gli uomini, almeno una volta al mese. Circa il 16 per cento delle persone dai 15 anni in su beve, episodicamente, in modo eccessivo. Con il 20.7 per cento, in questo gruppo gli uomini sono quasi il doppio delle donne (11,1 %). Il fenomeno riguarda il 30 per cento della fascia di età dai 20 ai 24 anni.

Consumo eccessivo cronico

Si definisce «cronico» il consumo regolare che, per frequenza e quantità, può essere considerato a rischio. Secondo gli standard internazionali più diffusi, il consumo eccessivo cronico comincia con l'assunzione media di 2 bicchieri standard al giorno per le donne e 4 bicchieri per gli uomini. Si stima che il 5 per cento delle donne e uomini d'età superiore ai 15 anni consumi regolarmente quantità eccessive di alcol (MonAM). La percentuale di bevitori cronici aumenta tendenzialmente con l'età.

Consumo inadeguato alla situazione

Esistono situazioni nelle quali è necessaria una particolare prudenza riguardo al consumo di alcol. Durante la gravidanza e l’allattamento è vivamente consigliato astenersi e chi assume medicamenti deve prestare attenzione a eventuali interazioni. Anche sul lavoro, durante l’attività sportiva e in età avanzata è bene limitare il consumo di alcol, non da ultimo per motivi di sicurezza.

Per la circolazione stradale e la navigazione vige il limite di 0,25 milligrammi di alcol per litro d’aria respirata o dello 0,5 per mille per il tasso alcolemico.

Sistema di monitoraggio & piattaforma di scambio e d'informazione

MonAM – Button

MonAM – Sistema di monitoraggio svizzero delle Dipendenze e delle Malattie non trasmissibili

In Svizzera le malattie non trasmissibili (MNT) e le dipendenze rappresentano una sfida molto seria per il settore della sanità pubblica. Il sistema di monitoraggio MonAM fornisce dati provenienti da fonti affidabili relativi a più di 110 indicatori.

logo-opp.JPG

piattaforma dei partner prevention.ch

prevention.ch è la piattaforma completa per il trasferimento di know-how e lo scambio di conoscenze nell’ambito della Promozione della salute e prevenzione. Mette in contatto gli esperti e funge da trait-d’union tra dipendenza, salute mentale e prevenzione delle malattie non trasmissibili.

Ulteriori informazioni

Nessun risultato

Ultima modifica 21.10.2022

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/sucht-und-gesundheit/alkohol/problemkonsum.html