Prevenzione delle malattie non trasmissibili

Un quarto della popolazione svizzera è affetto da una malattia non trasmissibile come per esempio cancro o diabete. Uno stile di vita sano e conoscenze in materia possono diminuire o addirittura evitare queste malattie.

La maggior parte delle persone in Svizzera godono di buona salute, tuttavia circa 2,2 milioni di persone sono affette da una malattia non trasmissibile. Nel gergo specialistico queste malattie sono definite come MNT (malattie non trasmissibili); le cinque MNT più frequenti sono:

Queste malattie causano la maggior parte dei decessi prematuri e dei disturbi cronici. Le MNT, insieme alle malattie mentali, generano in Svizzera il 51 per cento dei costi sanitari complessivi e causano gravi sofferenze. Pertanto si intende arginare queste malattie limitando così le sofferenze e diminuendo i costi sanitari.

Promuovere le conoscenze in merito a fattori di rischio e di protezione

Grazie al loro comportamento e al loro stile di vita le persone possono contribuire a un’insorgenza meno frequente delle malattie non trasmissibili. Dunque, oltre alle cure intensive e a guarire le malattie, occorre rafforzare la promozione della salute e la prevenzione:

  1. il grande pubblico riceve informazioni per aumentare le proprie conoscenze in merito a fattori di rischio e di protezione delle MNT;
  2. le condizioni di vita, lavorative e ambientali devono permettere a tutti di prendere decisioni favorevoli alla salute;
  3. in questo senso si presta particolare attenzione alle persone bisognose e particolarmente vulnerabili.

Le MNT sono favorite da quattro fattori; la riduzione di questi fattori di rischio e il rafforzamento dei relativi fattori di protezione ricoprono un ruolo importante per evitare le MNT.

Fattore di rischio

Alimentazione non equilibrata

Scarsa attività fisica

Abuso di alcol


Consumo di tabacco

Fattore di protezione

Alimentazione equilibrata

Attività fisica sufficiente

Consumo di alcol assente o moderato

Disassuefazione dal fumo

La concomitanza di diversi fattori di rischio aumenta la probabilità di sviluppare una MNT. Pertanto è importante potenziare sia la prevenzione del tabagismo e del consumo di alcol sia la promozione dell’attività fisica e di un’alimentazione equilibrata. Inoltre nuovi progetti di prevenzione tengono conto contemporaneamente di diversi fattori di rischio e aspetti legati alle dipendenze e alla salute mentale.

Rivolgersi alle persone nel loro ambiente e nella loro fase di vita

La promozione della salute e la prevenzione sono più efficaci quando si attuano nella realtà concreta. Occorre raggiungere e coinvolgere le persone nel loro ambiente di vita, per esempio a scuola, sul posto di lavoro o nel luogo in cui vivono. Le offerte di prevenzione ruotano attorno alle loro esigenze, condizioni di vita, conoscenze, valori e comportamenti. Inoltre si mira a migliorare lo stato di salute in ogni fase della vita:

  • bambini e adolescenti crescono in un ambiente favorevole alla salute e imparano come proteggere e rafforzare la loro salute con uno stile di vita sano;
  • gli adulti si assumono la responsabilità della propria salute grazie a condizioni di vita e di lavoro ottimali e rafforzano la loro alfabetizzazione sanitaria;
  • per gli anziani è fondamentale restare autosufficienti ed evitare la dipendenza dalle cure.

Prestare particolare attenzione ai bisognosi

Persone con uno scarso grado d’istruzione oppure con reddito basso o inesistente e chi è svantaggiato per motivi linguistici o culturali è particolarmente fragile (vulnerabile). Spesso queste persone non sono raggiunte dalle offerte di prevenzione per il grande pubblico.

Per persone in situazioni di vulnerabilità si sviluppano offerte di prevenzione adatte alle loro esigenze e di facile accesso. Quando per esempio sono coinvolte le persone di riferimento, come le levatrici o i datori di lavoro e le associazioni, è possibile raggiungere meglio le persone in situazioni di vulnerabilità. Per esempio ai migranti si facilita l’accesso diffondendo le offerte in modo consono all’ambiente di vita e in diverse lingue.

Ulteriori informazioni

Malattie da A-Z

Influenza, morbillo, HIV/Aids e borreliosi sono malattie infettive o trasmissibili, mentre diabete, asma e disturbi cardiovascolari rientrano tra quelle non trasmissibili. Leggere quanto segue per saperne di più sulle singole malattie.

Promozione dell'attività fisica

La pratica regolare di un’attività fisica aiuta a prevenire malattie e disturbi molto diffusi per esempio il sovrappeso, l’ipertensione, le malattie cardiocircolatorie, il diabete di tipo 2.

Peso corporeo

Il sovrappeso e l’obesità, ma anche un peso corporeo insufficiente, nuocciono alla salute. Un peso corporeo sano contribuisce al benessere e riduce i rischi per la salute.

Alcol

In Svizzera la maggioranza della popolazione consuma alcol in modo non problematico. Tuttavia una persona su cinque eccede, occasionalmente o regolarmente. Gli effetti si ripercuotono sulla salute e sull’ambiente sociale.

Tabacco

Il fumo è il più importante rischio evitabile per la salute nei Paesi industrializzati occidentali. Ogni anno in Svizzera muoiono 9500 persone per il fumo. La società è perciò gravata da costi per miliardi di franchi.

Dipendenze & salute

Le dipendenze implicano rischi per l’individuo e la società. Per questo l’UFSP promuove l’alfabetizzazione sanitaria. Qui si trovano informazioni su dipendenze, prevenzione, regolamentazioni, riduzione del danno, consulenza e terapie.

Ultima modifica 29.11.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Prevenzione delle malattie non trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 88 24
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesund-leben/gesundheitsfoerderung-und-praevention/praevention-nichtuebertragbare-krankheiten.html