Integrità, trasparenza e obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione per gli agenti terapeutici

I vantaggi non pecuniari non devono influenzare la prescrizione, l’uso o la dispensazione di medicamenti soggetti a prescrizione.  

L’UFSP è responsabile dell’esecuzione

Dal 1° gennaio 2020 l’UFSP è competente per l’esecuzione del «disciplinamento sull’integrità e la trasparenza nella legge sugli agenti terapeutici e l’obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione secondo la legge federale sull’assicurazione malattie».

Segnalate all'UFSP le sospette violazioni di questo disciplinamento.

Informatevi su questa pagina su quali vantaggi sono consentiti e quali no.

Modifiche di legge

Con la revisione della legge sugli agenti terapeutici (LATer), nel marzo 2016 il Parlamento ha adottato un nuovo disciplinamento dei vantaggi non pecuniari. Due nuovi articoli sull’integrità (art. 55) e la trasparenza (art. 56) nel settore degli agenti terapeutici sostituiscono il vecchio articolo 33 sulla promessa e accettazione di vantaggi pecuniari. La nuova ordinanza concernente l’integrità e la trasparenza nel settore degli agenti terapeutici (OITAT), adottata dal Consiglio federale il 10 aprile 2019, ne disciplina i dettagli.

Nel contempo il Parlamento ha rielaborato l’obbligo di trasferire gli sconti sancito nella legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal): ora i fornitori di prestazioni (medici, ospedali, farmacisti) possono impiegare una parte degli sconti (p. es. gli sconti sull’acquisto di medicamenti) per migliorare la qualità del trattamento. Le modalità per il trasferimento o l’utilizzazione di questi sconti sono disciplinate nell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal).

Le modifiche della LATer e della LAMal, comprese le relative ordinanze OITAT e OAMal, entrano in vigore il 1° gennaio 2020.

Integrità nella scelta del trattamento

La scelta del trattamento può avvenire esclusivamente sulla base di criteri scientifici e oggettivi. Il nuovo articolo 55 LATer sull’integrità stabilisce che la scelta non può essere influenzata da vantaggi non pecuniari. L’obbligo di integrità vale per la prescrizione, la dispensazione e l’uso di medicamenti soggetti a prescrizione. Fanno eccezione, per esempio, i doni del valore massimo di 300 franchi all’anno, purché abbiano un legame con la prassi medica e farmaceutica, o i contributi per scopi di ricerca, di perfezionamento professionale e di aggiornamento.
 
L’articolo 55 LATer offre inoltre al Consiglio federale la possibilità, all’occorrenza, di estendere l’obbligo di integrità ad altre categorie di agenti terapeutici.
 
Nel quadro della revisione del diritto sui dispositivi medici, nel marzo 2019 il Parlamento ha deciso di estendere la disposizione sull’integrità ai «vantaggi con riferimento alla prescrizione, alla dispensazione e all’uso di dispositivi medici». Ciò richiede una revisione parziale dell’OITAT. Non è ancora disponibile un cronoprogramma dettagliato, l’entrata in vigore della revisione dell’articolo 55 LATer e della revisione parziale dell’OITAT non è attesa prima del 2022.

Trasparenza in riferimento agli sconti

Dall’entrata in vigore del nuovo articolo 56 LATer, gli sconti sul prezzo e i rimborsi concessi od ottenuti su un agente terapeutico vanno registrati e resi noti all'UFSP su richiesta. L’obbligo vige sia per l’acquisto che per la vendita di agenti terapeutici, esclusi quelli che comportano rischi esigui, come i medicamenti disponibili nel commercio al dettaglio o i dispositivi medici di classe I (p. es. cerotti, termometri clinici, mezzi ausiliari alla deambulazione).

Pazienti e assicuratori devono beneficiare degli sconti

I fornitori di prestazioni (medici, ospedali e farmacisti) hanno l’obbligo di trasferire la rimunerazione loro concessa (come sconti sul prezzo e rimborsi) ai pazienti e agli assicuratori (art. 56 LAMal). La vigilanza sul rispetto di quest’obbligo spetta all’UFSP.

Gli assicuratori possono convenire con i fornitori di prestazioni di non trasferire integralmente gli sconti. Tali convenzioni devono garantire che i fornitori di prestazioni trasferiscano la maggior parte degli sconti e impieghino gli sconti non trasferiti in modo comprovabile per migliorare la qualità dei trattamenti.

Su richiesta, le convenzioni devono essere rese note all'UFSP.

Ultima modifica 06.01.2020

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Team Integrität, Transparenz und Weitergabepflicht
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 51 54
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesetze-und-bewilligungen/gesuche-bewilligungen/itw-geldwerte-anreize/integr-transp-obligation.html