Agenti terapeutici: vantaggi non pecuniari

I vantaggi non pecuniari non possono influenzare la prescrizione, l’uso o la dispensazione di medicamenti soggetti a prescrizione. Gli sconti e i bonus devono essere registrati e per principio trasferiti all’assicuratore.  

Dal 1° gennaio 2020 entrano in vigore le nuove disposizioni su integrità, trasparenza e obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione. A partire da questa data, l’UFSP è competente per l’esecuzione di queste disposizioni.

Ulteriori informazioni sono disponibili alle pagine sotto indicate:

Integrità, trasparenza e obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione per gli agenti terapeutici

La concessione di vantaggi di qualsiasi genere non deve influenzare la prescrizione, l’uso o la dispensazione di medicamenti soggetti a prescrizione.

Perseguimento penale in materia di integrità, trasparenza e obbligo di ripercussione degli sconti

L'esecuzione delle dispositioni di diritto amministrativo in materia di integrità, trasparenza e obbligo di ripercussione degli sconti spetta all'UFSP. Anche il perseguimento penale in caso di violazione di tali disposizioni è di competenza dell'UFSP.

Domande frequenti (FAQ) sui vantaggi non pecuniari per gli agenti terapeutici

L’UFSP ha raccolto una selezione di domande frequenti e di risposte sull’integrità, la trasparenza e l’obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione per gli agenti terapeutici.

Ultima modifica 24.12.2019

Inizio pagina