Indennizzo e riparazione morale per danni dovuti a vaccinazioni

Le vaccinazioni sono il metodo più efficace per proteggere sé stessi e gli altri dalle malattie trasmissibili. Molto raramente possono avere effetti indesiderati gravi. La nuova legge sulle epidemie disciplina la procedura ad una compensazione finanziaria. 

La LEp ha subito una revisione totale. La nuova versione è entrata in vigore il 1° gennaio 2016. Sostituisce il vecchio testo del 1970 e contiene numerosi miglioramenti, tra cui anche l'indennizzo e la riparazione morale per danni dovuti a vaccinazioni (cfr. art. 64-69 LEp). Per la trattazione delle relative domande la nuova legge prevede un'unica procedura a livello federale valida per tutta la Svizzera (finora esistevano diverse procedure cantonali).

Un indennizzo per danni dovuti a vaccinazioni entra in linea di conto solo per le vaccinazioni raccomandate o ordinate dalle autorità. Inoltre è accordato soltanto se i danni non possono essere coperti altrimenti (responsabilità sussidiaria). Concretamente ciò significa che una persona ha diritto a un indennizzo se il danno non è stato coperto da terzi, ad esempio da un medico (responsabilità del medico), dal fabbricante del vaccino (responsabilità del prodotto) o da un'assicurazione (sociale o privata). Con l'indennizzo si intende compensare prestazioni insufficienti da parte di terzi.

Mediante la riparazione morale s'intende invece compensare la lesione subita a causa del danno dovuto a una vaccinazione (danno immateriale). La riparazione è limitata alle lesioni gravi. Anch'essa entra in linea di conto unicamente per le vaccinazioni raccomandate o ordinate dalle autorità. Conformemente al principio di sussidiarietà, anche le prestazioni di riparazione sono accordate solo se l'avente diritto non ha ricevuto prestazioni da parte di terzi o se queste sono insufficienti. L'importo massimo per una riparazione ammonta a 70 000 franchi.

Per danno dovuto a vaccinazioni secondo la LEp si intendono tutti i danni per i quali sussiste un nesso causale adeguato con una vaccinazione. Le normali reazioni lievi (p. es. arrossamento, gonfiore, febbre) non rientrano in questa definizione.

Condizioni per l'esame della domanda

Chi fa valere pretese economiche contro la Confederazione per danni dovuti a vaccinazioni deve presentare una domanda al Dipartimento federale dell'interno (DFI). Lo può fare per mezzo di un apposito formulario dovutamente compilato corredato della necessaria documentazione. La domanda deve essere presentata entro il compimento dei 21 anni d'età o entro cinque anni dalla vaccinazione. Il sistema di indennizzo nella nuova LEp contempla unicamente i danni dovuti alle vaccinazioni verificatisi dopo il 1° gennaio 2016.

Ultima modifica 28.06.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Sezione Controllo dell'infezione e programma di vaccinazione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesetze-und-bewilligungen/gesuche-bewilligungen/gesuche-bewilligungen-im-bereich-infektionskrankheiten/genugtuung-bei-impfschaeden.html