Autorizzazioni eccezionali e autorizzazioni per stupefacenti vietati

L'UFSP può concedere autorizzazioni eccezionali per il trattamento di stupefacenti proibiti, autorizzazioni in relazione al trattamento assistito da diacetilmorfina e autorizzazioni per sperimentazioni pilota di canapa.

In linea di principio, gli stupefacenti vietati figuranti nell’elenco d dell’ordinanza del DFI sugli elenchi degli stupefacenti (OEStup-DFI), come diacetilmorfina, LSD o canapa, non possono essere coltivati, importati, fabbricati o messi in commercio (v. art. 8 cpv. 1 LStup). Per determinati scopi, l’UFSP può tuttavia autorizzare l’impiego di tali sostanze:

  • Autorizzazioni eccezionali per la coltivazione, l’importazione, la fabbricazione o la messa in commercio di stupefacenti vietati ai fini della ricerca scientifica, dello sviluppo di medicamenti o di un’applicazione medica limitata (art. 8 cpv. 5 LStup) o per misure di lotta contro gli stupefacenti (art. 8 cpv. 8 LStup).

Autorizzazioni eccezionali per stupefacenti vietati

L’UFSP può rilasciare autorizzazioni eccezionali per la coltivazione, l’importazione, la fabbricazione o la messa in commercio di stupefacenti vietati.

Autorizzazioni per la terapia basata sulla prescrizione di diacetilmorfina

Le terapie basate sulla prescrizione di diacetilmorfina, disciplinate specificatamente nella legge sugli stupefacenti (LStup; RS 812.121), sono soggette a un sistema di autorizzazioni federali.

Autorizzazioni di progetti pilota

L’UFSP può autorizzare progetti pilota scientifici limitati sotto il profilo territoriale, temporale e materiale per la dispensazione controllata di stupefacenti a base di canapa per scopi non medici, purché permettano di acquisire nuove conoscenze sull’impiego della canapa.

Ultima modifica 17.09.2021

Inizio pagina