Assicurazione malattie: Altre convenzioni

In questa rubrica troverete informazioni relative ad altre convenzioni internazionali di sicurezza sociale concluse dalla Svizzera.  

Convenzioni bilaterali di sicurezza sociale

La Svizzera ha concluso convenzioni con numerosi Stati allo scopo di disciplinare la situazione in materia di sicurezza sociale degli assicurati che trasferiscono il loro domicilio o la loro attività lucrativa dalla Svizzera in uno di questi Stati e viceversa. Alcune di queste convenzioni non si applicano all’assicurazione malattie, ma hanno soltanto un effetto indiretto su questo settore, come per esempio sulla condizione dei lavoratori distaccati.

Convenzioni concluse con Stati terzi (al di fuori dell’UE/AELS)

Gli Stati con cui la Svizzera ha concluso convenzioni bilaterali di sicurezza sociale sono: Australia, Canada (compreso il Québec), Cile, Repubblica Popolare Cinese, Corea del Sud, Stati Uniti, ex Iugoslavia*, India, Israele, Giappone, Macedonia, Montenegro, Filippine, Repubblica di San Marino, Serbia, Turchia e Uruguay (v. tabella allegata).

* Dall’entrata in vigore della nuova convenzione con la Serbia e il Montenegro, quella stipulata in materia di sicurezza sociale con l’ex Iugoslavia resta applicabile soltanto alla Bosnia ed Erzegovina. Dal 1° aprile 2010 la convenzione non è più applicabile al Kosovo.

Nuove convenzioni di sicurezza sociale

La convenzione con la Repubblica Popolare Cinese è entrata in vigore il 19 giugno 2017 (RS 0.831.109.249.1). Si applica ai settori AVS e AI e ha soltanto un effetto indiretto sull’assicurazione malattie. Il periodo di distacco è di sei anni.

Le convenzioni con la Serbia e il Montenegro sono entrate in vigore il 1° gennaio 2019. Entrambe concernono i settori AVS e AI e hanno soltanto un effetto indiretto sull’assicurazione malattie. Il periodo di distacco è di due anni. La convenzione in materia di sicurezza sociale con l’ex Iugoslavia si applica ora solamente alla Bosnia ed Erzegovina.

Per i lavoratori svizzeri distaccati in uno di questi Stati contraenti e per i familiari che li accompagnano e che non esercitano attività lucrativa, la protrazione dell’assicurazione malattie in Svizzera corrisponde alla durata autorizzata da questa convenzione. Se queste persone sono soggette all’obbligo di assicurazione malattie nello Stato in cui lavorano temporaneamente, possono richiedere l’esenzione da quest’obbligo in Svizzera se beneficiano di una copertura assicurativa equivalente per le cure prestate nel nostro Paese.

I lavoratori distaccati in Svizzera, provenienti da uno degli Stati contraenti, e i familiari che li accompagnano e che non esercitano attività lucrativa sono assoggettati all’assicurazione malattie svizzera e possono richiederne l’esenzione se il datore di lavoro garantisce loro una copertura assicurativa equivalente.

Convenzioni concluse con i Paesi europei

In passato la Svizzera aveva concluso convenzioni bilaterali di sicurezza sociale con la maggior parte dei Paesi europei. Dall’entrata in vigore dell’ALC e dalla conseguente revisione della Convenzione AELS, questi due accordi sostituiscono le convenzioni bilaterali concluse con gli Stati membri dell’UE o dell’AELS. Trattandosi di disposizioni in materia di distacco, le precedenti convenzioni restano tuttavia applicabili alle persone che non rientrano nel campo di applicazione personale dell’ALC o della Convenzione AELS, come i cittadini di Stati terzi.

Ulteriori informazioni

L’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) pubblica un elenco aggiornato di tutte le convenzioni in materia di sicurezza sociale nonché informazioni sulle convenzioni di sicurezza sociale tra la Svizzera e diversi Paesi (in particolare Australia, Cile, Canada, Stati Uniti, Giappone, Macedonia, Filippine e Uruguay). Si veda il link sottostante.

Ulteriori informazioni

Lavoratori distaccati dalla Svizzera all’estero

Di norma i lavoratori distaccati all’estero restano soggetti all’assicurazione malattie obbligatoria in Svizzera.

Lavoratori distaccati in Svizzera

I lavoratori distaccati in Svizzera restano per principio soggetti alla sicurezza sociale del Paese d’origine.

Ultima modifica 04.03.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio
Sezione Vigilanza giuridica AMal
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 21 11
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesetze-und-bewilligungen/gesetzgebung/gesetzgebung-versicherungen/gesetzgebung-krankenversicherung/internationale-sozialversicherungsabkommen/weitere-abkommen.html