Legislazione sulla medicina dei trapianti

La legge sui trapianti crea le basi legali per la medicina dei trapianti in Svizzera. Si fonda sull’articolo costituzionale 119a ed è completata da sei ordinanze di esecuzione.

Costituzione federale

Il 7 febbraio 1999 Popolo e Cantoni hanno approvato a larga maggioranza (87,9%) l'articolo costituzionale sulla medicina dei trapianti, con una una partecipazione del 38%. Il link all'articolo costituzionale è disponibile su questa pagina alla rubrica «Basi legali».

Principi della legge

  • La donazione di organi, tessuti e cellule umani è gratuita.
  • Il commercio di organi umani è vietato.
  • Regola del consenso in senso lato: affinché il prelievo di organi, tessuti o cellule da persone decedute sia giuridicamente valido, è necessario il consenso del donatore. Se quest'ultimo non ha espresso la propria volontà, è necessario disporre del consenso degli stretti congiunti.
  • Criterio di morte: la legge si basa sul concetto di «morte cerebrale». Una persona è deceduta quando le funzioni del cervello, incluso il tronco cerebrale, sono cessate irreversibilmente.
  • Per la donazione da vivente di organi, tessuti o cellule non è necessario che vi sia una parentela o una relazione particolarmente stretta dal punto di vista emozionale tra donatore e ricevente.
  • La regola essenziale da rispettare al momento dell'attribuzione degli organi è l'equità. Nessuno deve essere discriminato. Gli unici criteri determinanti sono l'urgenza medica, l'utilità terapeutica, le pari opportunità e il tempo d'attesa trascorso. L'attribuzione è effettuata sempre centralmente dal Servizio nazionale di attribuzione in funzione dei bisogni specifici dei pazienti.
  • Il Consiglio federale ha la competenza di limitare il numero dei centri di trapianto, ma ne farà uso unicamente se gli attuali sforzi spiegati per coordinare la medicina di punta non permetteranno di ottenere i risultati attesi.
  • Il trapianto di tessuti o cellule umani embrionali o fetali è possibile unicamente previa autorizzazione dell'UFSP. Sono vietate determinate pratiche, come la donazione canalizzata oppure l'uso di tessuti o cellule embrionali o fetali provenienti da donne incapaci di discernimento.
  • Gli xenotrapianti sono possibili unicamente previa autorizzazione dell'UFSP.

Il link alla legge è disponibile su questa pagina alla rubrica «Basi legali».

Sei ordinanze relative alla legge sui trapianti

La legge sui trapianti comprende sei ordinanze di esecuzione:

  • Ordinanza sui trapianti
  • Ordinanza sul trapianto incrociato tra vivi
  • Ordinanza sull'attribuzione di organi
  • Ordinanza del DFI sull'attribuzione di organi
  • Ordinanza sugli xenotrapianti
  • Ordinanza sugli emolumenti in materia di trapianti

I testi d'ordinanza attualmente vigenti sono disponibili su questa pagina alla rubrica «Basi legali».

Progetti legislativi sulla medicina dei trapianti

Su questa pagina sono consultabili i progetti legislativi concernenti la medicina dei trapianti.

Direttive e guida

Rimando nell'allegato 1, n. 1 dell'ordinanza sui trapianti


Fatti & cifre

Trapianti: fatti & cifre

Questa sezione offre una panoramica sulle cifre e i fatti più importanti in materia di trapianti.

Ulteriori informazioni

Dichiarazione di volontà in merito alla donazione di organi, tessuti o cellule

Una donazione di organi, tessuti o cellule è possibile unicamente se corrisponde alla volontà del donatore.

Verifica dell’efficacia della legge sui trapianti

L’efficacia della legge sui trapianti è costantemente sottoposta a verifica. A tal scopo si procede sistematicamente al rilevamento e all’interpretazione di dati (monitoraggio e valutazione).

Domande e autorizzazioni nella medicina dei trapianti

Gli obblighi di notifica e di autorizzazione nella medicina dei trapianti garantiscono un controllo efficace e tutelano la popolazione da eventuali abusi. Qui sono disponibili maggiori informazioni sull’argomento.

Donazione di organi e tessuti dopo il decesso

Chi lo desidera può donare i propri organi e tessuti dopo la morte. Qui sono disponibili informazioni sulle condizioni necessarie alla donazione, i criteri per l’accertamento del decesso in ospedale e i provvedimenti medici necessari a proteggere gli organi.

Procedura e condizioni quadro per i trapianti

Il trapianto di un organo passa attraverso varie fasi: dall’attesa, talvolta lunga, all’attribuzione e all’intervento vero e proprio, fino alla vita successiva, che spesso richiede molta disciplina ai pazienti.

Piano d’azione «Più organi per i trapianti»

Attraverso il piano d’azione «Più organi per i trapianti», il Consiglio federale intende ottimizzare il sistema di donazione degli organi, allo scopo di sfruttare al meglio il bacino di potenziali donatori. Per conseguire quest’obiettivo può avvalersi della collaborazione dei principali attori del settore.

Ultima modifica 29.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione biomedicina
Sezione trapianti
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 51 54
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesetze-und-bewilligungen/gesetzgebung/gesetzgebung-mensch-gesundheit/gesetzgebung-transplantationsmedizin.html