Suono: Informazioni essenziali per gli organizzatori

L’ordinanza concernente la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori (O-LRNIS) definisce i valori limite e le condizioni quadro per proteggere il pubblico dagli effetti nocivi degli stimoli sonori e dei raggi laser. Qui di seguito sono riportate i condizioni dell'O-LRNIS.

Condizioni dell' O-LRNIS
Manifestazioni con stimoli sonori amplificati per via elettroacustica senza stimoli sonori amplifi-cati

livello sonoro

orario durata delle manifestazione

93-96 dB(A)
senza limiti di tempo
96-100 dB(A)
sotto le 3 ore
96-100 dB(A)
sopra le 3 ore
da 93 dB(A)
notifica

 x

 x

 x

 
informazione del pubblico

 x

 x

 x

x
dispositivi di protezione dell' udito

 x

 x

 x

x
misurazione del livello sonoro

 x

 x

 x

 
registrazione del livello sonoro    

 x

 
zona di recupero    

 x

 

Condizioni dell'O-LRNIS

Manifestazioni senza sti-moli sonori amplificati

Chi organizza manifestazioni senza stimoli sonori amplificati per via elettroacustica e con un livello sonoro medio superiore a 93 dB(A) è ora tenuto a rispettare i seguenti obblighi:

  • avvisare attraverso manifesti il pubblico che l’udito può essere danneggiato da livelli sonori elevati;
  • offrire gratuitamente al pubblico protettori dell'udito.

Notifica

Con almeno 14 giorni di anticipo, all'autorità va notificato quanto segue:

  • luogo di svolgimento e tipo di manifestazione;
  • data, ora d'inizio e durata della manifestazione;
  • livello sonoro orario massimo;
  • nome e indirizzo dell'organizzatore;
  • nome del responsabile e indicazione di come sia reperibile durante la manifestazione;
    in caso di 96-100 dB(A) e di manifestazioni più lunghe di 3 ore, un piano della zona di recupero;
  • metodo di misurazione, se la misurazione avviene al banco di missaggio;

Valori limite

L'O-LRNIS prevede valori limite sia per il livello sonoro istantaneo, sia per il livello sonoro medio calcolato su 60 minuti (livello sonoro orario).

Livello sonoro massimo

Il livello sonoro istantaneo non può mai superare 125 dB(A) ( LAFmax: ponderazione di frequenza: A, ponderazione temporale Fast: costante temporale tein=125 ms).

Livello sonoro orario

Il criterio determinante per la valutazione di una manifestazione è il suo livello sonoro orario. Si tratta del livello sonoro continuo equivalente medio su un'ora ponderato A: LAeq1h, che si calcola facendo la media del livello sonoro misurato per 60 minuti. Il valore limite del livello sonoro orario vale per un intervallo di 60 minuti misurato in qualsiasi momento della manifestazione; tale valore non può essere superato in nessun momento della manifestazione.

Sono ammessi valori limite del livello sonoro orario di 93 dB(A), 96 dB(A) o 100 dB(A). A seconda del livello massimo, l'O-LRNIS impone il rispetto di determinate condizioni. La scelta del livello orario massimo spetta all'organizzatore.

Informazione del pubblico

All'entrata della manifestazione, i visitatori devono essere informati sui pericoli di un livello sonoro elevato.
Finché durano le scorte, l'UFSP o i servizi specializzati cantonali forniscono su richiesta manifesti (in formato A2).

Dispositivi di protezione dell'udito

In tutte le manifestazioni in cui il livello sonoro orario massimo supera 93 dB(A), al pubblico vanno offerti gratuitamente dispositivi di protezione dell'udito. È opportuno avvisare il pubblico su dove si tro-vano i dispositivi di protezione dell'udito gratuiti.
L'UFSP non mette a disposizione gratuitamente dispositivi di protezione dell'udito.

Misurazione del livello sonoro

In tutte le manifestazioni, anche in quelle non soggette all'obbligo di notifica, l'organizzatore è responsabile del rispetto dei valori limite del livello sonoro. Nelle manifestazioni in cui è previsto un livello sonoro orario massimo superiore a 93 dB(A), l'organizzatore deve controllare il livello sonoro con un dispositivo di misurazione.

Per i dispositivi di misurazione del livello sonoro degli organizzatori sono previsti requisiti minimi. Non è richiesta alcuna classe di precisione e gli strumenti non devono essere né tarati né calibrati. L'organizzatore deve essere conscio dell'eventuale imprecisione del suo dispositivo e sommare il margine di errore al valore misurato per assicurarsi che il valore limite sia rispettato. Quindi, per sfruttare fino in fondo il valore limite è consigliabile dotarsi di un dispositivo di misurazione il più preciso possibile, come quelli usati dalle autorità esecutive.

La misurazione deve essere eseguita con le seguenti impostazioni: ponderazione di frequenza A e ponderazione temporale Fast (costante temporale 125 ms).I valori limite devono essere registrati ad altezza d'orecchio nel punto dove il volume è più alto. Questo punto viene chiamato luogo di determinazione. Siccome la misurazione nel luogo di determinazione non è sempre possibile, il livello sonoro può essere controllato anche altrove, per esempio presso il banco di missaggio. Tuttavia, prima di fare ciò è necessario stabilire la differenza di livello sonoro tra il luogo di determinazione e quello di misurazione e documentarla per scritto. Durante la manifestazione è utile controllare brevemente se la differenza calcolata corrisponde alla situazione reale con la presenza del gruppo musicale e del pubblico.

Registrazione del livello sonoro

Nelle manifestazioni con livello sonoro orario massimo superiore a 96 dB(A) e di durata superiore a tre ore, il livello sonoro deve essere registrato e i dati di registrazione conservati per 6 mesi.

Il valore che va registrato è il livello sonoro continuo equivalente medio su 5 minuti ponderato A: LAeq5min, calcolato facendo la media del livello sonoro misurato per 5 minuti. Questo valore consente, da un lato, di controllare direttamente l'attuale livello sonoro e, dall'altro, di calcolare con facilità il livello medio orario per ogni intervallo di 60 minuti. Oltre al livello sonoro, deve essere registrata l'ora esatta della misurazione.

Zona di recupero

Nelle manifestazioni con livello sonoro orario massimo superiore a 96 dB(A) e di durata superiore a tre ore, deve essere messa a disposizione del pubblico una zona di recupero, che copra almeno il 10 per cento delle superfici destinate al pubblico. Ripostigli, magazzini, gabinetti e aree pubbliche davanti al locale non possono essere inclusi nella superficie della zona di recupero. I fumoir possono essere inclusi nella superficie della zona di recupero, a patto che in un'altra parte della zona di recupero sia vietato fumare.

Nelle manifestazioni con più palchi, la zona di recupero non dev'essere un luogo fisso nel tempo: per esempio, come zona di recupero può valere lo spiazzo davanti a un palco su cui al momento non c'è una rappresentazione.
Il piano della zona di recupero deve essere inoltrato insieme alla notifica.

Dato che nella zona di recupero è ammesso un livello sonoro orario massimo di 85 dB(A), si consiglia di non diffondere musica al suo interno.

Ultima modifica 23.09.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione radioprotezione
Sezione Radiazioni non ionizzanti e dosimetria
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 96 14
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/gesetze-und-bewilligungen/gesetzgebung/gesetzgebung-mensch-gesundheit/gesetzgebung-niss/schall-informationen-fuer-veranstalter.html