Malattie mentali e cure palliative

Le cure palliative devono essere accessibili anche alle persone con malattie mentali. In due studi commissionati dall’UFSP si indaga sulla situazione vissuta dalle persone affette da malattie mentali in una situazione palliativa e sulle loro esigenze specifiche.

L’UFSP ha commissionato due studi nel settore «Cure palliative e malattie mentali» i cui risultati sono ora disponibili. Il primo studio è incentrato sulle cure: dove e come vengono curati e assistiti i pazienti affetti da malattie mentali e che ricorrono a terapie palliative? Ecoplan ha cercato di rispondere a questi interrogativi da un lato con interviste a esperti e dall’altro mediante domande poste online a cliniche psichiatriche e istituzioni specializzate nelle cure palliative. Dai risultati emerge che ai pazienti affetti da malattie mentali che ricorrono a terapie palliative vengono prodigate cure prevalentemente somatiche, con un insufficiente approccio psichiatrico. Nella medicina somatica è molto difficile riconoscere il momento opportuno per ricorrere a esperti della psichiatria/psicoterapia.

Valutare il fabbisogno di sostegno

Nel quadro di questo mandato sono state elaborate raccomandazioni per il ricorso alle prestazioni di specialisti della psichiatria e della psicoterapia nell’ambito delle cure palliative generali, in collaborazione con esperti di diversi gruppi professionali della psichiatria e della somatica. Dall’esperienza pratica è nata una scheda informativa orientata alle applicazioni e utilizzabile concretamente (disponibile solo in tedesco e francese).

Indagini dal punto di vista dei diretti interessati

Il secondo studio è svolto nell’ottica degli interessati e delle loro persone di riferimento. Sottas formative works ha interpellato le persone affette da malattie mentali, i loro familiari e gli specialisti (p. es. facenti parte di associazioni d’interessi) mediante interviste, gruppi focus e indagini online. Dallo studio, che come detto considera il punto di vista dei diretti interessati, risulta tra l’altro che sono auspicati lo sviluppo delle strutture ambulatoriali, una miglior continuità nelle cure nonché maggiori offerte di sostegno per le persone di riferimento, soprattutto al fine di evitare inutili ospedalizzazioni. I diretti interessati hanno inoltre sottolineato l’importanza di essere considerati come persone nella loro interezza e dotate di autodeterminazione.

Smantellare lo scetticismo

Da entrambi gli studi emerge che il termine «cure palliative» nella psichiatria è poco utilizzato e che questa espressione tecnica suscita un certo scetticismo, dettato anche da ragioni storiche. Sono invece ampiamente presenti anche in ambito psichiatrico molti aspetti fondamentali delle cure palliative, come ad esempio la particolare attenzione alla qualità di vita e l’impostazione delle cure tenendo debito conto dei bisogni dei pazienti e delle loro persone di riferimento.

Ultima modifica 17.07.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Politica della sanità
Sezione Politica nazionale della sanità
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 469 79 76
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/das-bag/publikationen/forschungsberichte/forschungsberichte-palliative-care/psychische-erkrankungen-und-palliative-care.html