Il numero delle donazioni di organi in Svizzera continua ad aumentare

Berna, 31.8.2018 - Si sta delineando un numero di donazioni mai raggiunto: il numero di donatori di organi in Svizzera continua ad aumentare.

organspende-portemonnaie.JPG

Nel primo semestre del 2018, in Svizzera sono stati trapiantati organi di 81 persone decedute – otto in più rispetto al primo semestre dell’anno precedente. Secondo una proiezione, alla fine dell’anno, il numero di donatori raggiungerebbe un totale di 162. Complessivamente è stato possibile trapiantare 261 organi e questo ha fatto sì che il numero di persone sulla lista d’attesa dal 2017 si sia ridotto: alla fine dell’anno scorso, infatti, i pazienti in attesa di un organo erano 1478 mentre oggi sono 1416.

Evoluzione delle donazioni di organi post-mortem in Svizzera, 2012-2018
Fonte: UFSP SOAS

Scopo del piano d’azione «Più organi per i trapianti» di Confederazione e Cantoni, è raggiungere entro la fine del 2018 una quota di 20 donatori dopo morte cerebrale primaria per milione di abitanti. L’attuale evoluzione permette di concludere che alla fine del 2018 la quota raggiunta sarà di ben 15 donatori. Se si aggiungono i donatori morti per arresto cardiaco, si delinea una quota superiore a 20 donatori per milione di abitanti. Questo dato dimostra il successo del piano d’azione. Per valutare la piena efficacia di alcune misure occorrere tuttavia aspettare ancora un po’ di tempo. Pertanto la Confederazione e i Cantoni a maggio 2018 hanno deciso di assicurare continuità al piano d’azione.

In futuro sarà possibile dare il proprio consenso alla donazione di organi nella cartella informatizzata del paziente.

Il 15 agosto 2018 Lukas Engelberger, consigliere di Stato del Cantone di Basilea Città, ha aperto la prima cartella informatizzata del paziente (CIP) nella Svizzera tedesca. Oltre ai dati rilevanti per la salute, in un fascicolo personale ha depositato anche il suo certificato di vaccinazione, le disposizioni del paziente e la tessera di donatore di organi.

Ciò che è già possibile nei Cantoni di Basilea Città e di Ginevra, gradualmente - al più tardi entro la primavera 2020 - lo sarà anche per tutte le persone residenti in Svizzera: la loro decisione personale in merito alla donazione di organi potrà essere infatti registrata nella CIP. Un modo semplice, sicuro e moderno per registrare le disposizioni del paziente e la volontà di donare, comunicare la propria volontà a familiari e ai professionisti della salute negli ospedali, e farla rispettare. La registrazione può essere modificata di proprio pugno in ogni momento e senza complicazioni.

La tessera di donatore, da conservare nel portafoglio e che può essere stampata o ordinata gratuitamente, mantiene la sua validità. Bastano pertanto pochi minuti per dire sì o no alla donazione. Se poi si ritorna sulla propria decisione, basta distruggere la vecchia tessera e compilarne una nuova.

È altrettanto importante informare i familiari della propria volontà, per liberarli da una decisione gravosa nel momento in cui dovesse porsi la questione. «La donazione di organi: parliamone» è anche il motto della campagna dell’UFSP avviata nel 2016.

Dal 2006 l’UFSP si sforza di sensibilizzare la popolazione in Svizzera sulla donazione di organi con un’informazione aperta e trasparente. Lo scopo è di stimolare la popolazione a riflettere su questo tema, a decidere pro o contro la donazione di organi e a comunicare la decisione ai familiari. La campagna «La donazione di organi: parliamone» fa parte del piano d’azione «Più organi per i trapianti» e fornisce un importante contributo a incrementare la disponibilità a donare gli organi. Sul sito web della campagna www.vivere-condividere.ch sono a disposizione della popolazione numerose informazioni su questo tema, tra opuscoli, tessere di donatori di organi, filmati o rapporti di approfondimento.

Ulteriori informazioni

Piano d’azione «Più organi per i trapianti»

Attraverso il piano d’azione «Più organi per i trapianti», il Consiglio federale intende ottimizzare il sistema di donazione degli organi, allo scopo di sfruttare al meglio il bacino di potenziali donatori. Per conseguire quest’obiettivo può avvalersi della collaborazione dei principali attori del settore.

Ultima modifica 06.09.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione campagne e comunicazione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 95 05
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/das-bag/aktuell/news/news-31-08-2018.html