Regole di quarantena per i viaggiatori che entrano in Svizzera

11.9.2020 – Solo alcune regioni dei Paesi limitrofi che superano il valore limite sono inserite nell’elenco degli Stati e delle regioni con rischio elevato di contagio. Attualmente fanno eccezione le regioni di confine. La modifica d'ordinanza entra in vigore il 14 settembre.

Con questa decisione dell’11 settembre, il Consiglio federale adotta un approccio regionale: non un intero Paese limitrofo, ma singole regioni possono ogni volta essere inserite nell’elenco degli Stati o delle regioni con rischio elevato di contagio. Questa soluzione è già stata adottata da altri Paesi.

Eccezione per le regioni di confine

Le regioni di confine dei nostri Paesi limitrofi possono essere escluse dall’elenco. Con questa decisione il Consiglio federale tiene conto dell’intenso scambio economico, sociale e culturale esistente tra le regioni di confine. Ma al contempo, con le nuove misure, reagisce al crescente numero di infezioni in Svizzera e in diversi Paesi limitrofi, in particolare in Francia. Attualmente i frontalieri sono esentati dall’obbligo di quarantena.

Agire in modo responsabile

Il Consiglio federale continua a fare affidamento sulla responsabilità individuale. Il consiglio è di astenersi per quanto possibile dal recarsi in regioni a rischio, e se si decide di farlo, di andare in quarantena al rientro.

Esenzione dall’obbligo di quarantena

D’ora in poi sono esentati dall’obbligo di quarantena i seguenti gruppi di persone:

  • operatori culturali dopo un evento culturale,
  • sportivi dopo una competizione,
  • partecipanti a congressi internazionali.

La condizione per la deroga prevista per questi gruppi è l’esistenza e il rispetto di un piano di protezione per la manifestazione all’estero in questione.

  • Persone che devono recarsi in una regione a rischio per motivi professionali o medici imprescindibili e inderogabili.

La condizione per la deroga prevista per questo gruppo è che il soggiorno all'estero non duri più di cinque giorni e che sia stato elaborato e attuato un piano di protezione.

Adeguata la base di calcolo per la quarantena

Nell’ordinanza COVID-19 provvedimenti nel settore del traffico internazionale viaggiatori il Consiglio federale ha adeguato le basi di calcolo per la quarantena: per chi soggiorna in un Paese non a rischio elevato di contagio dopo essersi recato precedentemente in una regione a rischio, i Cantoni possono tenerne conto e abbreviare la durata della quarantena.

Obbligo di quarantena dal 6 luglio 2020

Da quel momento tutte le persone che entrano in Svizzera provenienti da uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio devono sottoporsi a quarantena. Con questo provvedimento, il Consiglio federale intende impedire per quanto possibile l’importazione e la diffusione del coronavirus in Svizzera.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 11.09.2020

Inizio pagina

Contatto

Non rispondiamo per scritto alle richieste di informazioni in relazione alla COVID-19.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/das-bag/aktuell/news/news-11-09-2020-2.html