Verso un rafforzamento della qualità delle cure

Berna, 6.3.2020 - La revisione dell’ordinanza permette di attuare le misure votate nel 2019 dal Parlamento. In particolare è prevista l’istituzione di una commissione federale per la qualità, che dovrebbe entrare in vigore nel 2021.

Qualität KUV_de

La qualità delle cure è una delle più importanti sfide di sanità pubblica. Diversi studi indicano che il 10 per cento circa dei pazienti subisce un evento indesiderato nel corso di un trattamento medico e che la metà di questi eventi potrebbe essere evitata. Per rafforzare e promuovere lo sviluppo della qualità delle prestazioni mediche, il Parlamento ha adottato nel giugno 2019 la revisione parziale della legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), che implica la revisione parziale dell’OAMal.

Il Consiglio federale stabilirà ogni quattro anni gli obiettivi da raggiungere in materia di miglioramento della qualità delle cure. Per questo compito potrà avvalersi della Commissione federale per la qualità, che, composta da quindici membri, sarà incaricata di consigliarlo e di attuare gli obiettivi stabiliti.

La legge attribuisce inoltre un ruolo importante alle federazioni di fornitori di prestazioni e di assicuratori, che saranno tenuti a concludere convenzioni sulla qualità valide per tutta la Svizzera. Queste convenzioni, che dovranno essere approvate dal Consiglio federale, permetteranno di fissare misure di miglioramento vincolanti nel settore della qualità. La legge prevede anche sanzioni in caso di violazione delle convenzioni.

Le federazioni dovranno inoltre informare ogni anno la Commissione federale per la qualità e il Consiglio federale sugli obiettivi raggiunti e sulle misure di miglioramento da attuare. La procedura di consultazione durerà fino al 15 giugno 2020.

Ultima modifica 06.03.2020

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione campagne e comunicazione
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 95 05
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/das-bag/aktuell/news/news-06-03-2020.html