Test pubblico di sicurezza e fase pilota e dell’app SwissCovid – disponibili i primi risultati

4.6.2020 - La fase pilota dell’app SwissCovid e il test pubblico di sicurezza sono iniziati la scorsa settimana. I primi risultati sono incoraggianti. Se il Parlamento adotterà la modifica di legge, tra poche settimane tutta la popolazione svizzera potrà utilizzare l’app.

La fase pilota si concentra sulle modalità di funzionamento

La fase pilota in corso dal 25 maggio 2020, durante la quale diversi gruppi selezionati testano l’app SwissCovid, si concentra sull’uso dell’app con tutti i suoi processi e intende svelarne eventuali difetti e problemi tecnici concernenti l’usabilità e i processi medici prima che venga resa disponibile per la popolazione. Dai riscontri finora pervenuti non sono emersi particolari problemi.

Fase pilota soltanto per gruppi di persone definiti

Nell’ordinanza del 13 maggio 2020, il Consiglio federale ha stabilito in maniera vincolante la «cerchia dei possibili partecipanti al test pilota». La modalità di funzionamento dell’app richiede inoltre che i partecipanti si incontrino regolarmente. Per la fase pilota dell’app SwissCovid abbiamo quindi limitato la cerchia delle istituzioni che vi partecipano in modo che sia soddisfatta questa condizione quadro.

Attualmente la probabilità per gli utenti dell’app che non appartengono ad alcun gruppo pilota di venire a contatto con altre persone che l’hanno installata è pressoché nulla. Pertanto una partecipazione alla fase pilota non è opportuna anche solo per motivi di funzionalità. Inoltre è in contrasto con l’ordinanza. Facciamo quindi appello alla responsabilità individuale delle persone che hanno già installato l’app ma non appartengono ai gruppi pilota definiti e le invitiamo a disinstallarla.

Affinché tutti coloro che partecipano alla fase pilota possano installarla, dal 2 giugno 2020 l’app SwissCovid è disponibile in versione di anteprima nell’App Store (come avviene già nel Google Play Store). Per le persone che al momento dell’installazione indicano correttamente di non appartenere al gruppo pilota la funzionalità dell’app viene disattivata in adempimento delle prescrizioni dell’ordinanza.

Il test pubblico di sicurezza si concentra sulla sicurezza dei dati

Durante l’impiego dell’app SwissCovid la sfera privata della popolazione svizzera dovrà essere protetta nel miglior modo possibile. Al fine di ottenere il massimo standard di sicurezza possibile, tutto il sistema di tracciamento di prossimità viene esaminato accuratamente nel corso del test pubblico di sicurezza che si sta svolgendo dal 28 maggio 2020. Il test è soltanto una delle tante misure di sicurezza. A differenza della fase pilota, è accessibile a tutte le persone interessate.

I riscontri ottenuti finora sono positivi

Il Centro nazionale per la cibersicurezza (NCSC) riceve le segnalazioni dal test pubblico di sicurezza tramite il proprio sito web. Ne valuta i contenuti e trasmette le informazioni alle organizzazioni responsabili, che provvedono a eliminare gli errori. Tutti i riscontri sono consultabili pubblicamente in qualsiasi momento sul sito web dell’NCSC e sono aggiornati quotidianamente. Fino al 5 giugno sono pervenuti 50 riscontri. Finora non sono stati segnalati problemi critici o rilevanti per il sistema.

L’idea alla base dell’app SwissCovid

L’app SwissCovid è uno strumento che completa il tracciamento dei contatti classico dei Cantoni (ricostruzione delle catene di infezione) allo scopo di impedire un’ulteriore diffusione della COVID-19 o una possibile seconda ondata. L’UFSP fa appello alla solidarietà della popolazione e invita a proteggere se stessi e gli altri e ad agire di conseguenza in caso di sospetto di infezione. Lo sviluppo dell’app SwissCovid richiede di conciliare l’esigenza di implementare rapidamente una tecnologia che rappresenta una novità mondiale con le condizioni quadro legali per la protezione dei dati degli utenti. Quest’ultimo punto ha la massima priorità.

Ultima modifica 23.06.2020

Inizio pagina

Contatto

Data la situazione straordinaria non siamo in grado di rispondere alle richieste di informazioni per scritto.

Informarsi sulle nostre pagine web, che aggiorniamo regolarmente.

Alla rubrica Contatti e link sono disponibili informazioni di contatto, anche relative ad altri servizi federali e Cantoni.

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/das-bag/aktuell/news/news-04-06-2020.html