Decreto federale concernente le cure mediche di base

Il 18 maggio 2014 è stato integrato nella Costituzione federale l’articolo 117a concernente le cure mediche di base, secondo il quale la Confederazione e i Cantoni provvedono affinché tutti abbiano accesso a cure mediche di base sufficienti e di qualità.

Garantire cure mediche di base

L’articolo 117a della Costituzione federale concernente le cure mediche di base intende garantire anche in futuro una copertura sanitaria di base di qualità su tutto il territorio, malgrado l’aumento del fabbisogno di prestazioni sanitarie. A tale scopo, la Confederazione può emanare prescrizioni sulla formazione, il perfezionamento e l’esercizio della professione all’attenzione dei professionisti della salute attivi nell’ambito delle cure mediche di base.

Iniziativa «Sì alla medicina di famiglia»

Essendo spesso i primi interlocutori dei pazienti, i medici di famiglia rivestono un ruolo importante nell’ambito delle cure mediche di base. Nei prossimi anni, numerosi medici di famiglia andranno in pensione e molti di loro hanno difficoltà a trovare dei sostituti. I giovani medici di famiglia spesso non sono disposti a riprendere uno studio medico individuale, ma preferiscono piuttosto lavorare in studi di medici associati o in centri sanitari, data la maggiore disponibilità per orari di lavoro flessibili e a tempo parziale.

Per rafforzare il ruolo della medicina di famiglia, nell’aprile 2010 un comitato d’iniziativa dei medici di famiglia ha promosso l’iniziativa popolare «Sì alla medicina di famiglia», volta a formare un numero sufficiente di medici di famiglia e ad accrescere l’interesse per questa professione.

Controprogetto diretto del Consiglio federale

Il Consiglio federale ha opposto a quest’iniziativa un controprogetto diretto sulla medicina di base, che mira a sostenere a lungo termine tutte le categorie professionali operanti nell’ambito delle cure mediche di base. A giustificazione di tale proposta ha argomentato che fossero necessarie altre figure professionali per potere garantire un’assistenza sanitaria di base.

Il comitato dell’iniziativa popolare «Sì alla medicina di famiglia» ha ritirato la propria iniziativa il 27 settembre 2013 e appoggiato il controprogetto diretto del Consiglio federale. A questa decisione hanno contribuito diverse misure adottate nel quadro del piano direttore «Medicina di famiglia e medicina di base».

Unitamente al suddetto controprogetto, il Consiglio federale ha adottato il rapporto in adempimento della mozione 08.3608 di Jacqueline Fehr «Una strategia per combattere la mancanza di medici e promuovere la medicina di base».

Informazioni più dettagliate sono disponibili qui:
Piano direttore «Medicina di famiglia e medicina di base»

Ulteriori informazioni

Piano direttore «Medicina di famiglia e medicina di base»

Il piano direttore «Medicina di famiglia e medicina di base» è inteso a soddisfare le principali richieste dell’iniziativa popolare «Sì alla medicina di famiglia».

Ultima modifica 17.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione professioni sanitarie
Sezione Sviluppo professioni sanitarie
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 462 74 17
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/berufe-im-gesundheitswesen/medizinalberufe/medizinische-grundversorgung/bundesbeschluss-med-grundversorgung.html