Termini dall’A alla Z

Acidi nucleici

Macromolecole organiche che costituiscono il substrato del patrimonio ereditario (DNA), trasmettono i segnali all'interno delle cellule o consentono o accelerano le reazioni biochimiche.

Agglomerato

Raggruppamento di particelle, piccoli aggregati o combinazione di entrambi. Il legame tra i singoli elementi è debole. La superficie di un agglomerato è approssimativamente equivalente alla somma delle superfici dei singoli componenti. Gli agglomerati sono denominati anche particelle secondarie

Aggregato

Particelle unite da un legame forte. La superficie dell’aggregato può essere nettamente inferiore alla somma delle superfici dei singoli componenti. Come gli agglomerati, anche gli aggregati rientrano nella definizione di particelle secondarie.

AIDS

Allocazione

Attribuzione di elementi in base a determinati criteri. Nel caso del trapianto di organi s’intende attribuzione degli organi ai riceventi.

Allogenico

O allogeno, proveniente da un altro organismo geneticamente diverso ma appartenente alla stessa specie. Il trapianto di un organo da un individuo a un altro è sempre allogenico, eccetto nei casi di trapianto tra gemelli monozigoti.

Alveolo polmonare

Piccola cavità del polmone in cui il sangue assume ossigeno e cede anidride carbonica all'aria inspirata.

Ambrosia

Amianto

Anemia aplastica

Diminuzione del numero di cellule del sangue causata da una ridotta capacità produttiva del midollo osseo.

Angina pectoris

Improvvisa riduzione dell'apporto di ossigeno al muscolo cardiaco, che causa dolore al torace. L’angina pectoris di solito è precursore dell’infarto miocardico.

Antisespsi

Misure atte a ridurre il numero di microrganismi che provocano malattie su superfici, materiali, oggetti o ferite, allo scopo di evitare infezioni.

Antrace

Arteriosclerosi

Alterazione patologica delle arterie contraddistinta da indurimento, ispessimento e perdita di elasticità della parete vascolare, con conseguente riduzione o interruzione completa del flusso sanguigno.

Artrite

Infiammazione articolare, che si manifesta con dolore, gonfiore e limitazione del movimento. Si differenziano vari tipi di artrite in base alla loro origine.

Asma

Autogeno

Detto di trapianto d'organo, quando donatore e ricevente sono la stessa persona. È utilizzato anche il sinonimo «autologo».

Azatioprina

Farmaco utilizzato nei trapianti di organo per la prevenzione del rigetto.

Banca degli occhi

Istituto incaricato della conservazione e dell’attribuzione delle cornee per scopi di trapianto.

Banca dei tessuti

Istituzione in cui è possibile conservare tessuti (umani) destinati ad uso medico (trapianto).

Batteri resistenti agli antibiotici

BD (Butandiolo)

Benzina

Bisfenolo A

Blastocisti

Stadio dello sviluppo embrionale che subentra cinque giorni dopo la fecondazione dell’ovulo; ha l’aspetto di una sfera cava (blastula).

Blastula

BPCO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva)

Butandiolo (BD)

Cancro

Cancro del sangue

Candeggina

Cartella informatizzata del paziente

Cellule staminali

Cellule precursori non specializzate e potenzialmente in grado di svilupparsi in differenti tipi di cellule.

Cellule staminali adulte

Cellule staminali che, contrariamente alle cellule staminali embrionali, possono essere estratte da un soggetto adulto.

Centro di trapianto

Struttura ospedaliera che prevede reparti attrezzati per l'esecuzione di trapianti.

Chemioterapia

Terapia farmacologica usata per il trattamento di tumori o di malattie infettive allo scopo di distruggere o di inibire la crescita delle cellule tumorali o degli agenti infettivi. Si cerca di danneggiare il meno possibile le cellule sane del paziente.

Ciclosporina

Farmaco, originariamente estratto da un fungo, in grado di inibire l’attività del sistema immunitario (sistema difensivo dell’organismo) e di impedire o attenuare la reazione di rigetto. Oggi la ciclosporina è prodotta in laboratorio.

Cisti

Rigonfiamento a forma di sacco caratterizzato da una cavità unica o concamerata racchiusa da una capsula e dal contenuto liquido o semisolido.

CNDO (Comité National du Don d’Organes)

Comité National du Don d’Organes (CNDO)

Il Comité National du Don d’Organes (CNDO) s'impegna a favore della donazione di organi e opera in modo indipendente rispetto ai riceventi. Il CNDO è membro di Swisstransplant dal 2009 e ha il compito di garantire lo scambio d'informazioni e il coordinamento tra le reti di donazione e Swisstransplant.

Compliance

Disponibilità del paziente a collaborare in modo consapevole e responsabile alla terapia (ad es. con l’assunzione regolare dei farmaci).

Condizionamento

Preparazione di un ricevente al trapianto di cellule staminali emopoietiche allogene.

Corium

Cornea

Strato esterno protettivo trasparente del bulbo oculare che, unitamente alla lente dell'occhio, consente la rifrazione della luce, affinché sulla retina si formi un'immagine nitida e sia possibile vedere a fuoco.

Coronavirus

Cortisone

Denominazione generica colloquiale degli ormoni glucocorticoidi prodotti dalla corteccia surrenale. Il cortisone, oltre ad essere «l'ormone dello stress», ha diverse altre importanti funzioni. Il cortisone viene impiegato come farmaco antinfiammatorio in diverse malattie e nella prevenzione del rigetto nei trapianti.

Crossmatch

Prova incrociata per verificare la compatibilità immunologica tra i tessuti del donatore e il sistema immunitario del ricevente.

Cuore artificiale

Cuore sostitutivo artificiale meccanico in grado di sostituire parzialmente o totalmente la funzione di pompa del cuore. Attualmente non esiste ancora un sistema in grado di sostituire in via definitiva la funzione del cuore naturale.

Cure palliative

Le cure palliative comprendono il trattamento e il sostegno di persone affette da malattie inguaribili, potenzialmente letali e/o croniche progressive. Le cure palliative prevengono sofferenze e complicazioni. Esse comprendono trattamenti medici, interventi infermieristici e sostegno psichico, sociale e spirituale alla fine della vita.

DBD

Donation after Brain Death (donazione dopo morte cerebrale). Donazione di organi di una persona deceduta per un danno cerebrale diretto (primario), ad esempio a seguito di un’emorragia cerebrale oppure dopo un incidente con trauma cranio-cerebrale.

DCD

Donation after Cardiocirculatory Death (donazione dopo morte cardiocircolatoria). Donazione di organi di una persona deceduta a seguito di un arresto cardiocircolatorio prolungato (morte cerebrale secondaria). Come sinonimo è utilizzato anche l’acronimo NHDB (Non Heart Beating Donation).

Derma (Corium)

Tessuto connettivo della pelle sottostante l'epidermide; contiene i vasi sanguigni e le cellule sensoriali.

Dermatomo

Strumento che, grazie alla profondità di taglio regolabile (distanza della lama dal corpo dello strumento), permette di prelevare lembi cutanei di vario spessore (a partire da 0,2 mm).

Detersivi liquidi in capsule

Diabete

Dialisi

Depurazione del sangue dalle sostanze che dovrebbero essere escrete nell’urina nei pazienti che soffrono di insufficienza o di blocco renale. Si effettua con l'aiuto di membrane semipermeabili (cfr. anche emodialisi e emofiltrazione). Nel caso della dialisi peritoneale la membrana è costituita dal peritoneo stesso.

Dichiarazione anticipata del paziente

Disposizione che regola anticipatamente le questioni finanziarie, personali o mediche nei casi d’emergenza in cui il paziente ha perso la capacità di decidere o di comunicare le proprie decisioni in seguito a decesso o malattia.

Differenziazione cellulare

Processo di trasformazione di una cellula staminale in una cellula con una funzione specifica.

Difterite

Donazione da vivente

Alcuni organi, tessuti e cellule possono essere donati anche da persone viventi. Essenzialmente si tratta dei reni, di parte del fegato e dei polmoni e delle cellule staminali del sangue.

Dosimetria

Per dosimetria si intende la misurazione della radiazione rilevante per la valutazione dei rischi da radiazioni. Le misurazioni sono eseguite, per esempio, per mezzo di dosimetri per l’intero corpo o dosimetri per le estremità.

Dotto coledoco

Condotto di collegamento dal fegato al duodeno; presenta una diramazione verso la cistifellea (dotto cistico). Il coledoco trasporta la bile (un secreto digestivo) sia direttamente al duodeno, sia alla cistifellea come deposito temporaneo.

Duodeno

Primo tratto dell’intestino tenue, nel quale il chimo viene sottoposto all’azione dei succhi pancreatici e della bile. Questo processo neutralizza i succhi gastrici e attiva altri processi digestivi. Nel duodeno avviene inoltre l’assorbimento delle sostanze solubili in acqua (ad es. il glucosio).

EA (Elenco delle analisi)

EFIC (Elenco dei farmaci per infermità congenite)

Elenco dei farmaci per infermità congenite (EFIC)

L’elenco riporta i medicamenti che l’AOMS deve rimborsare alle persone che soffrono di infermità mentale, a condizione che i medicamenti siano stati remunerati dall’assicurazione invalidità (AI) fino al compimento dei 20 anni e che gli assicurati continuino ad averne bisogno anche dopo quel momento.

Elenco dei medicamenti con tariffa (EMT)

L’EMT riporta i preparati e le sostanze attive e ausiliarie impiegati per la prescrizione magistrale, con l’indicazione delle rispettive tariffe. Queste ultime comprendono anche le prestazioni fornite dai farmacisti.

Elenco dei mezzi e degli apparecchi

Elenco delle analisi (EA)

Elenco delle specialità (ES)

L’ES riporta i preparati originali rimborsati dall’AOMS e i generici più economici, con l'indicazione dei prezzi. Un medicamento iscritto nell’ES e omologato da Swissmedic deve essere efficace, appropriato ed economico, e può essere vincolato a limitazioni.

EMAp (Elenco dei mezzi e degli apparecchi)

Embolia

Occlusione improvvisa di un vaso da parte di un corpo insolubile finito nel circolo sanguigno (per esempio un coagulo di sangue).

Embrione / embrionale

Organismo nella fase di sviluppo prenatale compresa fra la fecondazione e il completamento della formazione degli organi (corrispondente nell’uomo alle prime 8 settimane dopo la fecondazione).

Emodialisi

Emofiltrazione

EMT (Elenco dei medicamenti con tariffa)

Enfisema

Dilatazione patologica progressiva degli alveoli polmonari.

Epatite

Termine generico per indicare i processi infiammatori del fegato che possono danneggiare le cellule epatiche e portare a disfunzioni del fegato. Anche se sono generalmente di origine virale, le epatiti possono essere provocate anche da infezioni batteriche, malattie autoimmuni o consumo eccessivo di bevande alcoliche. Le epatiti virali assumono varie forme, tra cui le più diffuse sono l’epatite A, B e C.

Epidermide

Strato superficiale della pelle privo di vasi sanguigni.

Erba sintetica

ES (Elenco delle specialità)

Fattore di crescita

Sostanza prodotta dal corpo che stimola la crescita delle cellule e del corpo.

Febbre di Crimea-Congo

Febbre di Lassa

Febbre emorragica di Crimea-Congo

Febbre emorragica di Lassa

Febbre emorragica di Marburgo

Febbre gialla

Fegato split

Suddivisione in due di un fegato a fini di trapianto su (di norma) due riceventi.

FHCC (Febbre emorragica di Crimea-Congo)

Fibrosi cistica

Fibrosi polmonare

Accumulo di tessuto connettivo nei polmoni, in genere rappresenta lo stadio terminale di varie malattie polmonari croniche.

Formaldeide

FSME (Meningoencefalite primaverile-estiva)

Ftalati

Fullerene

molecola sferica costituita da multipli anelli di carbonio pentagonali o esagonali.

Gamma-idrossibutirrato (GBL)

Gamma-idrossibutirrato (GHB)

GBL (Gamma-idrossibutirrato)

Genoma

L'insieme dei geni di un organismo vivente (patrimonio genetico).

GHB (Gamma-idrossibutirrato)

Glicogeno

Carboidrato che funge da riserva di zucchero (glucosio), presente soprattutto nel fegato e nel tessuto muscolare.

Glicole etilenico

Gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA)

Gocce KO

Haemophilus influenzae

Health Technology Assessment

Herpes

Gruppo di malattie virali che può colpire numerose cellule del corpo. Nell'uso generale della lingua, con tale termine si indica nella maggior parte dei casi l'herpes simplex: un virus che si manifesta con la comparsa di vesciche alle mucose (labbra, bocca, ano, genitali, ecc.).

Herpes Zoster

HFO-1234yf

HPV (Virus del papilloma umano)

HTA (Health Technology Assessment)

Immunosoppressori

Farmaci che inibiscono i meccanismi immunitari – il sistema di difesa – dell’organismo. Questi farmaci sono somministrati ai pazienti sottoposti a trapianto, che devono seguire la terapia immunosoppressiva per tutta la vita per impedire che l’organo o i tessuti trapiantati vengano rigettati dal proprio sistema immunitario. Se assunti sul lungo periodo, gli immunosoppressori possono far aumentare il rischio di infezioni.

Impianto cocleare

Apparecchio che stimola artificialmente il nervo uditivo del paziente per consentirgli di recuperare la capacità uditiva.

Influenza stagionale

Innesto dermoepidermico

Trapianto di pelle per coprire difetti cutanei come ustioni, corrosioni, ulcere croniche o ferite. Nel lembo prelevato viene praticata una serie di incisioni romboidali, che permettono di estendere il tessuto per coprire una superficie fino a tre volte superiore.

Insufficienza cardiaca

Riduzione della funzionalità del muscolo cardiaco, in seguito alla quale il cuore non è più in grado di pompare in misura adeguata alle necessità dell'organismo.

Insulina

Ormone sintetizzato nel pancreas dalle isole pancreatiche, la cui funzione principale è quella di regolare la glicemia.

IPA (Gli idrocarburi policiclici aromatici)

Lampade a risparmio energetico

Legionellosi (malattia del legionario)

Leucemia

Detta anche «cancro del sangue». Tumore maligno dei globuli bianchi dovuto a mutazioni genetiche delle cellule staminali del sangue; si manifesta con la crescita incontrollata di globuli bianchi non maturi o atipici a scapito delle cellule sane, che di conseguenza si riducono di numero.

Linfoma

Termine generico per indicare i vari tipi di tumore del sistema linfatico. Il linfoma si manifesta generalmente con l’ingrossamento patologico dei linfonodi.

Liquid Ecstasy

Liquidi per sigarette elettroniche

Malaria

Malattia da virus Ebola

Malattia del legionario

Malattia di Marburgo

Malattie cardiovascolari

Malattie croniche delle vie respiratorie

Malattie da meningococco

Malattie da pneumococco

Malattie dell’apparato locomotore

Malattie trasmesse da vettori

MedReg (Registro delle professioni mediche)

Meningoencefalite da zecche (TBE)

Meningoencefalite primaverile-estiva (FSME) / Meningoencefalite da zecche (TBE)

MERS (Middle-East Respiratory Syndrome Coronavirus)

Meshgraft

Tecnica di trapianto con la quale è possibile ampliare un lembo di cute precedentemente prelevato facendolo passare in uno strumento che provoca brevi incisioni. Questa tecnica permette una grande estensibilità del lembo. Il vantaggio di questi innesti a maglia, detti appunto meshgraft, è che è possibile coprire ampie superfici di pelle con una quantità relativamente piccola di materiale cutaneo. Inoltre le incisioni permettono lo scarico di liquidi e materiale infetto. Il risultato cosmetico è generalmente soddisfacente.

Middle-East Respiratory Syndrome Coronavirus (MERS)

Mieloma multiplo

Proliferazione incontrollata di un determinato tipo di globuli bianchi nel midollo osseo. Fa parte dei tumori maligni del sistema linfatico (linfomi).

Monitoraggio

Il monitoraggio consiste nella raccolta costante di dati comparabili relativi a un determinato tema (p. es. l’osservazione dei cambiamenti nella medicina dei trapianti in Svizzera.

Morbillo

Morte cerebrale

Stato di cessazione irreversibile di tutte le funzioni cerebrali in cui le funzioni cardiorespiratorie sono mantenute strumentalmente.

Mucoviscidosi

Malattia ereditaria del metabolismo caratterizzata dall’eccessiva produzione di muco viscoso, che causa danni progressivi soprattutto ai polmoni e al pancreas.

NCD (Non-communicable diseases)

NHBD (Non Heart Beating Donor)

Nodo del seno atriale

Formazione specifica del tessuto muscolare del cuore che dà il ritmo al battito cardiaco.

Non-communicable diseases (NCD)

Norovirus

Olii essenziali

Olio per lampade

Orecchioni / parotite

Organi artificiali

Dispositivi medici che supportano o sostituiscono temporaneamente o definitivamente funzioni vitali degli organi del corpo umano. L’esempio classico è costituito dai dispositivi per la dialisi (depurazione del sangue).

Osteoporosi

Malattia del sistema scheletrico che causa la perdita o la diminuzione della sostanza ossea, creando quindi un maggior rischio di fratture delle ossa.

Paludismo (malaria)

Paralisi infantile

Parotite

PCB (bifenili policlorurati)

Pertosse

Perturbatori endocrini

Piombo

Poliomielite / Paralisi infantile

Polveri fini

Polveri Holi

Prodotto refrigerante HFO-1234yf

Programma di trapianto

Gamma di trapianti d'organo praticati in un determinato centro di trapianto. Se ad es. in un centro vengono trapiantati reni e polmoni, tale centro dispone di due programmi di trapianto (denominazione non univoca a livello internazionale).

PsiReg (Registro delle professioni psicologiche)

Puntura

Introduzione di un ago cavo in tessuti, organi cavi, cavità fisiologiche o tumori per prelevarne il contenuto (sangue, urina ecc.).

Rabbia

Radiologia

In medicina, le tecniche utilizzate per lo sviluppo di immagini descrivono tutti i metodi tecnici e fisici che consentono di guardare all’interno del corpo umano. Le immagini così ottenute costituiscono la base per la diagnosi medica e la conseguente terapia.

Radon

Il radon è un gas nobile naturale radioattivo, che può infiltrarsi negli edifici dal sottosuolo. Per motivi geologici, la Svizzera è particolarmente colpita da questa problematica.

Registro delle professioni mediche (MedReg)

Sono iscritti nel registro delle professioni mediche i titolari di un diploma federale o di un diploma estero riconosciuto dalla Commissione delle professioni mediche in una professione medica universitaria.

Registro delle professioni psicologiche (PsiReg)

Nel registro PsiReg sono registrati soltanto gli psicologi che possono comprovare una formazione e un perfezionamento di qualità, riconosciuti a livello federale, nel proprio settore specialistico.

Regola del consenso

Forma di disciplinamento della donazione di organi, tessuti o cellule secondo la quale per il prelievo deve esserci un consenso esplicito.

Regola dell’opposizione

Forma di disciplinamento della donazione di organi, tessuti e cellule secondo la quale contro il prelievo deve esserci un'opposizione esplicita.

Ricerca dell'Amministrazione federale

Rigetto

Reazione del sistema immunitario dell’organismo ricevente diretta contro l’organo, il tessuto o le cellule trapiantati, che in casi gravi può portare alla perdita dell’organo o del tessuto trapiantato.

Rosolia

Rotavirus

Sangue del cordone ombelicale

Sangue che si trova nel cordone ombelicale alla nascita (circa 100 ml) e che contiene cellule staminali emopoietiche. Il sangue può essere raccolto e conservato in banche del sangue del cordone ombelicale affinché le cellule staminali emopoietiche possano essere utilizzate per un'eventuale terapia.

Sangue periferico

Il sangue che si trova all'esterno degli organi emopoietici.

Sentinella

Sistema HLA (antigene HLA)

HLA è l'abbreviazione di (ingl.) «human leucocyte antigen» (antigene leucocitario umano). Si tratta di un complesso sistema di caratteristiche ereditarie presenti sulla superficie di quasi tutte le cellule umane e particolarmente ben osservabili sui leucociti. Gli antigeni HLA svolgono un ruolo importante nella difesa immunitaria.

Spray aerosol

Spray di difesa

Spray impermeabilizzanti

Stretti congiunti

Sono considerati «stretti congiunti» il compagno o la compagna di vita (coniuge, partner registrato/a, convivente), i figli, i genitori, i fratelli e le sorelle, i nonni o altre persone molto vicine alla persona deceduta.

Stufe a etanolo

Suicidio / prevenzione del suicidio

Swisstransplant

Fondazione nazionale svizzera per il dono e il trapianto di organi.

Tabacco

TARMED

Tempo di incubazione

Intervallo tra il contagio (penetrazione dell'agente patogeno nel corpo) e la manifestazione dei primi sintomi.

Tempo di ischemia

Periodo durante il quale gli organi o i tessuti prelevati dal donatore sono privati dell’apporto di sangue e di ossigeno. Non tutti gli organi e i tessuti hanno la stessa tolleranza all’ischemia, ossia il lasso di tempo nel quale un organo o un tessuto può sopravvivere senza subire danni. Si fa una distinzione tra la fase di ischemia calda, in cui l'organo è privato dell'apporto ematico ma è a temperatura corporea, e la fase di ischemia fredda in cui l'organo viene posto e conservato al freddo.

Terapia genica

Terapia che sfrutta la tecnologia genetica per inattivare geni responsabili di disfunzioni o ripristinare il normale funzionamento di un gene.

Tessuto osseo spugnoso

Componente spugnosa del tessuto osseo costituita da sottili trabecole (lamine) che delimitano cavità intercomunicanti riempite dal midollo osseo.

Testamento biologico

Disposizione scritta con cui il paziente regola anticipatamente il tipo e l'estensione dei trattamenti medici se in futuro perderà la capacità di intendere e di volere.

Test di apnea

Uno dei criteri utilizzati per accertare la morte cerebrale nel quadro della donazione di organi. Il test prevede dapprima la somministrazione al paziente in coma di ossigeno puro e successivamente una drastica riduzione della ventilazione. A questo punto, dato che nelle persone viventi l’aumento della concentrazione di anidride carbonica nel sangue che ne consegue attiva un riflesso inspiratorio del tronco encefalico, la respirazione artificiale viene sospesa. La mancanza di un atto inspiratorio o la non ripresa della respirazione spontanea indica che, nel cervello, il centro respiratorio ha completamente cessato di funzionare.

Tetano

Tiroide

Ghiandola situata nel collo, sotto la laringe, che secerne vari ormoni.

Tissue Engineering

(Ingl.) «ingegneria tessutale»; coltivazione di tessuti biologici in laboratorio.

Tolleranza

Capacità del sistema immunitario di tollerare antigeni e di non scatenare una reazione immunitaria.

Trapianto multiorgano

Tronco cerebrale

Parte del cervello – definito anche come prolungamento del midollo spinale – che presiede a vari meccanismi di regolazione fondamentali del corpo umano, quali la respirazione e la circolazione sanguigna.

Tubercolosi

Vaiolo

Valvola aortica

Valvola cardiaca tra il ventricolo sinistro e l'aorta.

Varicella

Vena porta

Grande vena che raccoglie tutto il sangue proveniente dagli organi addominali per convogliarlo al fegato.

Vettore

In tecnologia genetica, elemento in grado di introdurre materiale genetico nel patrimonio ereditario di una cellula (per esempio, alcuni virus specialmente modificati).

Virus del papilloma umano (HPV)

Xenotrapianto

Trasferimento all’uomo di organi, tessuti o cellule prelevati direttamente da animali o entrati in contatto al di fuori del corpo umano con organi, tessuti o cellule animali viventi. Lo xenotrapianto comporta il rischio di trasmissione di infezioni.

Xenozoonosi

Malattia infettiva degli animali vertebrati che può essere trasmessa dall'animale all’uomo o insorgere ex novo a seguito di uno xenotrapianto. In quest'ultimo caso può trattarsi dell’attivazione di cosiddetti retrovirus, ossia virus che hanno integrato le proprie informazioni ereditarie nel patrimonio genetico dell’animale, dove sono inattivi, ma possono attivarsi dopo lo xenotrapianto.

Zika (virus)

Zoonosi

Ultima modifica 17.08.2018

Inizio pagina

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/begriffe-a-z.html