Influenza stagionale

Influenza_saisonal

L'influenza è una malattia infettiva frequente in inverno. Il rischio di ammalarsi e contrarre complicazioni può diminuire vaccinandosi in autunno. La vaccinazione è consigliata per determinate categorie a rischio e le persone di contatto vicine.

Agente patogeno e trasmissione

L'influenza viene trasmessa dai virus dell'influenza dei tipi A e B. I virus di tipo A comprendono diversi sottotipi, i virus di tipo B due ceppi: Victoria e Yamagata.

Il virus dell'influenza si trasmette facilmente mediante contatto diretto (starnuti, tosse o tramite le mani), in particolare in ambienti chiusi o tramite contatto indiretto (ad es. tramite oggetti, maniglie delle porte). Le persone che sono state contagiate dai virus dell'influenza possono trasmettere la malattia infettiva ad altri, anche se non si sentono (ancora) malate. Da uno a tre giorni fino all’apparizione dei primi sintomi.

Quadro clinico

I sintomi tipici di un'influenza sono la comparsa improvvisa di febbre alta (>38 °C), brividi, tosse, mal di gola e dolore nel deglutire, cefalea, dolori muscolari e alle articolazioni, ma anche raffreddore, vertigini e inappetenza.

Nei bambini si possono inoltre manifestare nausea, vomito e diarrea, nelle persone in età più avanzata  la febbre può mancare. L'influenza può durare fino a due settimane.

L'influenza può avere un decorso relativamente blando e senza complicazioni e viene spesso scambiata per un raffreddore.
A differenza di altre malattie da raffreddamento virali, la “vera” influenza, tuttavia, può comportare numerose complicazioni. Infiammazioni alla gola, ai seni paranasali e all'orecchio medio, una polmonite o una miocardite così come complicazioni neurologiche possono manifestarsi a causa dei virus influenzali stessi o di un'infezione batterica secondaria.

Il rischio di gravi complicazioni è notevolmente maggiore per donne incinte, bambini nati prematuri, persone affette da determinate malattie croniche e nelle persone anziane. In casi rari possono anche interessare persone giovani e fino ad allora in buona salute.

Diffusione e frequenza

I virus influenzali circolano soprattutto nel periodo freddo dell'anno e provocano praticamente ogni inverno un'epidemia (ondata di influenza). L'intensità e il grado di gravità dell'ondata di influenza variano di anno in anno. Ai Tropici l'influenza si verifica sporadicamente nel corso di tutto l'anno.

In Svizzera l'influenza porta ogni anno a un numero compreso tra 112 000 e 275 000 consulti medici (compreso il sistema di monitoraggio Sentinella).

Le complicazioni della malattia (vedi sopra) causano inoltre diverse migliaia di ricoveri in ospedale e spesso diverse centinaia di casi di decesso. Sono colpite prevalentemente le persone a rischio  più elevato di complicazioni (donne incinte, bambini nati prematuri, persone anziane e persone affette da determinate malattie croniche).

Prevenzione: raccomandazioni per l'influenza

La vaccinazione contro l'influenza rappresenta il metodo più semplice, efficace e conveniente per proteggere se stessi e i propri cari dall'influenza e dalle sue complicazioni. Il periodo ideale va da metà ottobre a metà novembre.

La vaccinazione contro l'influenza è consigliata per le persone con un rischio di complicazioni aumentato: persone dai 65 anni di età, donne incinte, bambini nati prematuri fino a due anni e persone affette da malattie croniche. Per proteggere meglio queste persone non occorre vaccinare soltanto queste persone contro l'influenza, bensì anche tutte le persone che sono periodicamente a stretto contatto con loro. Tra queste persone rientrano parenti stretti, personale che si occupa dei neonati e personale medico e paramedico.

All'inizio di novembre si svolge la giornata nazionale per la vaccinazione nella quale in genere ci si può far vaccinare contro l'influenza anche senza prenotazione.

Analogamente, in alcuni cantoni in autunno sussiste la possibilità di farsi vaccinare direttamente in farmacia con una rispettiva offerta di vaccinazione.

Prevenzione: efficacia ed effetti collaterali

L'efficacia della vaccinazione dipende dall'età e dalle condizioni di salute così come dai ceppi di virus influenzali in circolazione.

La vaccinazione contro l'influenza non è sempre efficace: nei giovani adulti sani il rischio di contrarre l'influenza si riduce del 70‒90%, negli anziani del 30‒50%. Tuttavia, nel caso in cui si manifesti l'influenza, i sintomi compaiono spesso in forma attenuata e le complicazioni gravi sono più rare.

La vaccinazione contro l'influenza stagionale «trivalente» protegge contro 2 ceppi virali dell'influenza di tipo A e un ceppo dell'influenza di tipo B, quella «quadrivalente» contro un secondo ceppo di tipo B.

La vaccinazione contro l'influenza non protegge dai frequenti e in genere innocui virus del raffreddore.

Dopo la vaccinazione nel sito di iniezione possono comparire dolore o arrossamento per breve tempo in fino al 25% dei casi. Nel 5% dei casi circa si verificano temporaneamente un aumento della temperatura, dolori muscolari o un lieve senso di malessere. Gli effetti indesiderati gravi non sono solo molto rari, ma anche di gran lunga più rari delle complicazioni in caso di influenza.

Documenti



Factsheet influenza stagionale

Influenza stagionale

Factsheet Influenza stagionale, preparato dalla Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) in collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica.

Un inverno senza influenza

Un inverno senza influenza

Raccomandazioni per la vaccinazione di:
• persone affette da malattie croniche
• persone a partire dai 65 anni d’età

Proteggo dall'influenza chi mi sta vicino

Proteggo dall'influenza chi mi sta vicino

Anche i miei familiari e le persone a me vicine che presentano un rischio più elevato di complicazioni possono beneficiare della mia vaccinazione contro l'influenza.

Strategia GRIPS

Strategia GRIPS

Nella presente rubrica trovate informazioni utili sulla Strategia nazionale di prevenzione dell‘influenza stagionale (Strategia GRIPS) 2015 – 2018 (sempre valida fino a fine 2020).


Cifre sull'influenza (stagionale)

Dettaglio dei dati sull'influenza
Evoluzione del numero di casi settimanali secondo il sistema di dichiarazione obbligatoria stabilito su dichiarazioni dei medici.

Malattie infettive a dichiarazione obbligatoria - Numero di casi settimanali

Nella presente rubrica trovate le dichiarazioni attuali di malattie infettive a dichiarazione obbligatoria.

Ulteriori informazioni

Calendario vaccinale svizzero

Il calendario vaccinale svizzero contiene informazioni sulle vaccinazioni raccomandate in Svizzera. Il suo scopo è raggiungere una protezione vaccinale ottimale a livello individuale e dell’intera popolazione.

Insorgenze, epidemie, pandemie

Insorgenze, epidemie, pandemie - che cosa s'intende? Quali sono le epidemie che si stanno attualmente diffondendo? In che modo vengono analizzate le insorgenze? Quali preparativi sono necessari in caso di pandemia influenzale?

Ultima modifica 14.08.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione Malattie trasmissibili
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera

Tel. +41 58 463 87 06
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/themen/mensch-gesundheit/uebertragbare-krankheiten/infektionskrankheiten-a-z/grippe.html