Integrità, trasparenza e obbligo di traslare gli sconti per gli agenti terapeutici

Gli incentivi finanziari di qualsiasi tipo non possono influenzare la prescrizione o la dispensazione di medicamenti. Gli sconti e i bonus devono essere registrati e per principio traslati all’assicuratore. L’UFSP è responsabile dell’esecuzione.

Con l’adozione della revisione della legge sugli agenti terapeutici (LATer riv.), il 18 marzo 2016, il Parlamento ha approvato le nuove disposizioni sui vantaggi valutabili in denaro. Due nuovi articoli sull’integrità e la trasparenza nel settore degli agenti terapeutici sostituiscono il vecchio articolo 33 sulla promessa e l’accettazione di vantaggi pecuniari. La nuova ordinanza concernente l’integrità e la trasparenza nel settore degli agenti terapeutici (OITAT) ne disciplina i dettagli. Il 10 aprile 2019 il Consiglio federale ha adottato l’ordinanza, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2020.

Nel contempo il Parlamento ha rielaborato l’obbligo di traslare gli sconti sancito nella legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal): ora i fornitori di prestazioni (medici, ospedali, farmacisti) possono impiegare una parte degli sconti (p. es. gli sconti sull’acquisto di medicamenti) per migliorare la qualità dei trattamenti. Le modalità per la traslazione o l’utilizzazione di questi sconti sono disciplinate nell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal) e saranno poste in vigore anch’esse il 1° gennaio 2020.

Integrità nella scelta del trattamento

La scelta del trattamento può avvenire esclusivamente sulla base di criteri scientifici e oggettivi. Il nuovo articolo 55 LATer riv. sull’integrità sancisce che la scelta non può essere influenzata da incentivi finanziari.
L’obbligo di integrità vale per la prescrizione, la dispensazione e l’uso di medicamenti soggetti a prescrizione. Per chiarezza sono poi indicate le situazioni che non costituiscono indebito vantaggio, quali ad esempio doni del valore massimo di 300 franchi all’anno, purché abbiano un legame con la prassi medica o farmaceutica (p. es. schermo informativo nella sala d’aspetto) o contributi per scopi di ricerca, di perfezionamento professionale e di aggiornamento. L’articolo 55 LATer riv. offre inoltre al Consiglio federale la possibilità, all’occorrenza, di estendere l’obbligo di integrità ad altre categorie di agenti terapeutici.

Trasparenza in riferimento agli sconti

Dall’entrata in vigore del nuovo articolo 56 LATer riv., gli sconti sul prezzo e i rimborsi concessi od ottenuti su un agente terapeutico vanno registrati nei giustificativi e resi noti su richiesta all’UFSP. L’obbligo vige sia per l’acquisto che per la vendita di agenti terapeutici, esclusi quelli che comportano rischi esigui, come i medicamenti disponibili nel commercio al dettaglio o i dispositivi medici di classe I (p. es. cerotti, termometri clinici, mezzi ausiliari alla deambulazione).

Anche i pazienti e gli assicuratori devono beneficiare degli sconti

Secondo l’articolo 56 LAMal i fornitori di prestazioni hanno l’obbligo di traslare la rimunerazione loro concessa (come sconti sul prezzo e rimborsi) ai pazienti e agli assicuratori. Finora non è mai stata imposta l’applicazione di quest’obbligo. Il Parlamento intende ora colmare questo deficit di esecuzione e conferire alla Confederazione la possibilità di controllare l’esecuzione e di infliggere sanzioni.
Inoltre gli assicuratori e i fornitori di prestazioni possono ora convenire di non traslare integralmente gli sconti. Tali convenzioni devono garantire che sia traslata la maggior parte degli sconti e che gli sconti non traslati siano impiegati in modo comprovabile per migliorare la qualità dei trattamenti. Su richiesta, le convenzioni devono essere rese note all’UFSP.

Novità: esecuzione da parte dell’UFSP

Attualmente l’esecuzione del cosiddetto «divieto di vantaggio» di cui all'articolo 33 LATer spetta all’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic, che lo applica per mezzo di procedure amministrative o, in caso di violazioni gravi, di procedure penali amministrative. L’esecuzione dell’obbligo di far usufruire il debitore della rimunerazione di cui all'articolo 56 LAMal spetta agli assicuratori-malattie.

D’ora in poi l’esecuzione sarà riunita presso l’UFSP e la sua efficacia rafforzata. L’UFSP assumerà i suoi nuovi compiti di esecuzione il 1° gennaio 2020 e applicherà il nuovo diritto per mezzo di misure amministrative e procedure penali amministrative.

Comunicati

Ultima modifica 11.06.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Divisione biomedicina
Sezione diritto in materia di agenti terapeutici
Schwarzenburgstrasse 157
3003 Berna
Svizzera
Tel. +41 58 463 51 54
E-mail

Stampare contatto

https://www.bag.admin.ch/content/bag/it/home/medizin-und-forschung/heilmittel/aktuelle-rechtsetzungsprojekte/integr-transp-obligation.html